ISCRIVITI E SEGUIMI!

Instagram

  • ENG BELOW) 🇮🇹 Quando ho deciso di dedicare questa settimana ai dolcetti natalizi in versione “più sana” ho pensato a inserire idee e ricette che provenissero da più tradizioni diverse, come piace a me, con una strizzatina d’occhio al mondo nordico e che tanto ricorda il clima Natalizio. Ecco perchè oggi vi propongo queste bellissime mince pie, delle mini tortine ripiene di frutta tipiche dell'Inghilterra. Sì, essenzialmente le volevo perchè sono stupendissimamente bellerrime con quelle stelline, mi avete scoperto! La mia versione è gluten free e senza latticini, con una frolla che avevo già usato in passato, che è la fine del mondo, e ripiene di pere cotte nelle spezie arricchite da frutta secca. Un classico rivisitato come mio solito quindi! Il link di queste meraviglie lo trovate nel link in bio!  Nel frattempo ringrazio @thebluebirdkitchen per avermi citato nel suo ultimo post per la mia serie di dolcetti sani Natalizi, e vi consiglio di andare a vedere perchè anche lei ha fatto una sua versione delle mince pie! 🇺🇸Mince pies! And last Christmas treat (for this year!), enough cookies for now! My version of mince pies includes a super easy gluten free & dairy free pastry dough, and a simplified version of the classic filling, with pears, spices, pecans and raisin! And can we please talk about how everybody is super crazy in this days? Everything should be done before Christmas! Am I the only one who thinks about all the seasonal housekeeping stuff that should have been done before Christmas (but obviously won’t be done on time… gosh I’m so terribile!) ?
•
•
•
•
#mangioquindisono #glutenfree #senzaglutine #senzalatticini #dairyfree #healthychristmas #healthytreats  #imsomartha #bakersofinstagram #wholefoodsfaves #getinmybelly #fromscratch #buzzfeedhealth #goodfoodmood #theartofslowliving #winterstories #foodfluffer #foodtographyschool #IFPgallery #onthetable #lifeandthyme #mycommontable #infoodwetrust #appetitejournal #virtualcookieparty2018 #theprettyblog
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Mio marito è un appassionato al limite del patologico di quella che penso tutti chiamano “torta di riso al mars” consistente in barrette mars sciolte e rice crisps a indurire nel frigo in un bel mattoncino. Ogni volta che gli chiedo che dolce vuole che prepari se abbiamo ospiti o da portare a cena da amici risponde sempre quella. E io sbuffo sempre, perché dai, non è un vero dolce, non è una torta, non è una di quelle cose che va cucina davvero, è banale.  Ogni tanto cedo e gliela faccio, di solito per il suo compleanno, e non avevo mai pensato che si potesse pensare di farne una versione sana. E invece, ovviamente sì! Attenzione, ho detto sana, non light perchè di certo non è comunque ipocalorica, ma dai è Natale, ci sta! La ricetta è di quel pozzo di idee di @thebigmansworld per queste 8 porzioni io ho usato 60 gr di riso soffiato senza zuccheri, 100 gr di burro di mandorle, 100 gr di sciroppo d’acero, 35 gr whey alla vaniglia e sopra cioccolato all’85% fuso!  Sono senza glutine e proteici, ma davvero  golosissimi! 🇺🇸 So, fact is, my hubby has this thing with mars bar crispy cake. When I ask him what dessert should I bring to a friend’s dinner he always always answer “mars bar crispy cake”. And  I always complain about it because, come on, it’s not a real dessert, it’s just melted candies! Sometimes, usually on his birthday, I make the cake to please him, and I would have never thought there was a healthy (healthier) version of it! But that evil genius of @thbigmansworld obv did it! So here it is, my healthier rice krispie treat! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #healthytreats #healthychristmas #glutenfree #senzaglutine #sanomanontroppo #thenewhealthy #sweettooth #ricecake #foodtographyschool #IFPgallery #foodforfuel #naturallight #tastingtable #highprotein #girlwholifts #IIFYM #flexiblediet #nonmangiostranomangiosano #spooonfeed #inmykitchen  #cookmagazine #thefeedfeedglutenfree #healthyeating #holidaybaking #mycommontable #marthabakes #virtualcookieparty2018
  • ENG BELOW) 🇮🇹 Ma davvero esistono persone a cui non piacciono i biscotti? Sul serio? Non ci credo, state palesemente mentendo! Io in realtà adoro i biscotti, molto più di altri dolci, ma in generale sono sempre una fan della piccola pasticceria e dei dolci al cucchiaio! Per evitare di cadere nella tentazione di Gocciole e Pan di Stelle, oggi vi propongo per la serie dolcigni Natalizi più sani, dei biscotti thumbprint (cioè con l’incavo centrale!) ripieni di ganache al cioccolato o composta homemade super facile di lamponi! E tra l’altro oltre a essere senza zucchero sono anche senza glutine e senza latticini quindi davvero davvero adatti a tutti! Link in bio! 🇺🇸 Who doesn’t like cookies? Is there someone outside who doesn’t love a small, crunchy, delicious and sweet bite? I’m def not one of those horrible people, for sure! I’ve made these chocolate & raspberries thumbprint cookies a few days ago, because, you know… Christmas. That raspberries compote is super easy to make and the cookies are not only gluten free, but even sugar free and dairy free! The perfect healthy treat! So the perfect entry for Cosette #virtualcookieparty2018 from @cosetteskitchen!! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #christmasiscoming #healthychristmas #christmastreats #raspberryjam #chocoholic #bakersofinstagram #thumbprintcookies #biscottidinatale #lamponi #sugarfree #dairyfree #glutenfree #senzaglutine #senzalatticini #senzazucchero #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #eatcaptureshare #huffposttaste #imsomartha #naturallight #thenewhealthy #beautifulcuisine #eatprettyfood #fellowmag #mycommontable #hautecuisines
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Se mi chiedessero che cos’è per me il Natale, direi che è fare biscotti al panpepato, perchè mi ricorda il Natale di quando ero bambina. Non è assolutamente una tradizione italiana, me ne rendo conto, ma quando ero piccola mia madre mi portava in questa festa in una famosa scuola che non citerò, con diversi laboratori per i bimbi a disposizione, e il mio preferito, quello che aspettavo con trepidazione come manco Babbo Natale, era quello in cui si costruiva e si decorava la casetta di Pan Pepato.  Ancora adesso quando per impegni vari ed eventuali non riesco a sfornare un po’ di panpepato per Natale mi prendo malissimo! Quest’anno invece dei biscotti ho pensato a una forma pret a porter, perfetta per essere regalata! Quindi gingerbread cake in barattolo! Si fa in pochi minuti, è senza latticini e senza burro, rimane morbidissima e umida dentro se chiudete i barattoli e fa una scena pazzesca se ben decorata come qui, non trovate? La ricetta la trovate sul blog, nel link in bio, ma ora voglio sapere qual è quella cosa che caratterizzava il vostro Natale da bambini e che “senza quello non è Natale”! Scrivetelo nei commenti 🇺🇸Do you want some homemade edible gift ideas? Why don’t you try some gingerbread cake in a jar? Super easy to make, my version has no butter and it’s dairy free, and it’s incredibly luxurious! The little treats are soft and almost chewy, with a spiced flavour, and with the right packaging they will be the perfect gift for friends and family! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #dairyfree #gingerbread #panpepato #ediblegifts #idearegalo #christmasiscoming #healthychristmas #sweettooth #imsomartha #foodfluffer #eatcaptureshare #senzalatticini #foodtographyschool #hautecuisine #goopmake #g52farmstand #mycommontable #irstweeat #flashofdelight  #fromscratch #thenewhealthy #aquietstyle #rincorrerelabellezza #healthyfoodshare bakersofinstagram #comfortfood #don_in_cucina #ifpgallery
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Come preannunaciato nelle stories questa settimana preparatevi perché faremo il pieno di dolcetti natalizi! Ecco il primo: non chiamatelo panforte! Infatti l’ho chiamato pandattero perché so che se chiamo questo dolce panforte poi un’orda di Toscani imbestialiti viene a chiedermi la testa. Pandattero perchè invece di zucchero e miele ci sono solo datteri di Medjoul! Quindi è un dolcetto ricco di nutrimento grazie alla frutta secca e essiccata ma senza zuccheri aggiunti, senza latticini e vegano! E io ve lo dico, per i suoi ingredienti è perfetto anche come spuntino post workout perchè ricco di carboidrati a rapido assorbimento! Mi ha un sacco stupito perchè non pensavo venisse così bene! La ricetta la trovate nel link in bio ovviamente!! 🇺🇸 This thing can hardly be called panforte. Panforte is a typical tuscan christmas treat, made with dried fruits, nuts, flour, lots of sugar and honey. I’ve decided to risk my life and make a “healthier” panforte recipe, with no sugar or honey, just a lots of dried fruits (medjoul dates and figs!). Hoping no Tuscan will kill me for this, I decided to call it “pandattero” (dates bread). Please forgive me. Surprisingly delicious and scented, this pendettero treat is even dairy free and vegan! •
•
•
•
•
•
#mangioquindisono #christmastreats #healthychristmas #panforte #medjouldates #dairyfree #sugarfree #senzazucchero #senzalatticini #italiansdoitbetter #vegansofig #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #ricordamilautunno #foodforfuel #flatlaytoday #imsomartha #bareaders #mycommontable #thenewhealthy #madetonourish #lifeandthyme #sweetcuisine #hautecuisine #tastingtable #bakersgonnabake #thrivemags
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Io e @healthylittlecravings ci stiamo ritrovando spesso a avere idee simili nello stesso periodo! Ieri lei ha postato una foto meravigliosa del suo budino di cachi e io avevo in programma di postarla oggi!
Potremmo definirlo il budino magico! In pratica prendete tre cachi e li frullate, tenete da parte qualche cucchiaio per la decorazione e al resto unite del cacao amaro e frullate di nuovo. Mettete sul fondo dei vasetti del melograno, poi il budino alla vaniglia e poi il caco frullato. In frigo per un paio d’ore e poi un po’ di cioccolato grattugiato! Io mi sto definitivamente ricredendo sui cachi devo dire, prima li odiavo a morte ora amo i cachi mela e questo budino non mi dispiace per niente! La cosa che trovo buffissima in questa ricetta è la meraviglia nello scoprire che il caco frullato da solo non gelifica (rimane a consistenza tipo mousse) mentre quello col cacao diventa un budino solito e gelatinoso! Incredibile! 🇺🇸 So, great minds think alike! @healthylittlecravings posted her persimmon chocolate pudding yesterday and I planned to post mine today! This this is freaking magic to me: blend 3 persimmon in a mixer, save 1/3 of the mixture for topping, then add to the rest cocoa powder, put some pomegranate seeds on the bottom of three jar, add the chocolate persimmon pudding, add the blended persimmon and put in the fridge for about two hours, then decorate the puddings with some shaved chocolate. Easy peasy, vegan, gluten free, dairy free, sugar free, everything free basically! I think I’m changing my mind about persimmons people! My photo is inspired by one of my fav photos from amazing @occasionallyeggs (different recipes, though) •
•
•
•
•
#mangioquindisono #persimmon #foodfluffer #eatcaptureshare #thrivemags #thisautumnlife #slowautumndays #eatsimple #glutenfree #senzaglutine #lowcalories #chocoholic #foodtographyschool #IFPgallery #myseasonaltable #eatprettythings #naturallight #tastingtable #sweettooth #dairyfree #senzalatticini #vegansofig # lifeandthyme #moodygram #plantbased #healthyfoodie #thefeedfeedglutenfree
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Alzi la mano chi è stufo marcio del petto di pollo! 🙋‍♀️ Io di sicuro. C’è stato un anno che l’abbiamo mangiato così tanto che non ne potevo più. Ora ho sviluppato invece una serie di ricette per rendere meno noioso e stopposo ma ugualmente “dietetico” il famigerato petto di pollo, ma ogni tanto lo scambiamo per le cosce e sotto cosce, che non sono poi così grasse come la gente pensa, il segreto è cucinarle senza pelle! Oggi sul blog trovate una ricetta super super semplice e facilerrima per delle cosce e sotto cosce di pollo arrosto che rimangano morbide e succose dentro ma con la crosticina esterna, saporite, super sane e senza olio! 😍 So che qualcuno di voi sarà interessato sicuramente quindi vi rimando nel link in bio! 🇺🇸 When I eat grilled chicken breast I always think I should be vegan. Oh gosh I HATE chicken breast. It’s not about the flavour (I mean, it’s tasteless!) it about that terrible consistency. 🤮 Brrr. Since I started my first diet I’ve been developing several chicken breast recipes, healthy and low fat or low carb, to survive the “chicken breast curse”. But now we often sub our chicken breast for chicken thighs, more tender and even more tasty if properly cooked. And best part is that if you take the skin off they’re even not so high in fat! Epic win because with this super lemon, honey & mustard marinade the thighs are super juicy in the inside and crispy on the outside!  It’s my go-to chicken recipe! 😬
•
•
•
•
•
#mangioquindiusono #mangiosano #nonmangiostranomangiosano #chicken #flexiblediet #IIFYM #highprotein #lowcarb #lowfat #girlswholift #powerlifting #glutenfree #senzaglutine #senzalatticini #dairyfree #teamautunno #myseasonaltable #IFPgallery #foodfluffer #foodtographyschool #inmykitchen  #firstweeat #imsomartha #appetitejournal #thatsdarling #thenewhealthy #goodfoodmood #eatcleanrecipes #macrotracking #spoonfeed
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Ieri nelle stories di @julskitchen ho visto una meravigliosa forma di gorgonzola e soltanto la vista di quella meraviglia mi ha fatto salivare. I formaggi sono decisamente il mio punto debole, se sui dolci riesco a regolarmi sui formaggi ho più difficoltà, infatti preferisco solitamente non comprarne proprio, per evitare di cadere in tentazione e mangiarmi l’equivalente di due giorni di grassi in camembert o mozzarella di bufala. Ogni tanto però mi concedo di comprarne un pezzetto dal mio capraio di fiducia e di solito prendo primo sale o crescenza o ricotta di capra, ma il gorgonzola di Giulia mi ha fatto tornare in mente questa ricetta geniale che avevo pubblicato qualche tempo fa, con il trucco per avere una salsa meravigliosamente super gorgonzolosa a sole 100 kcal! Mi sa che settimana prossima faccio un salto dal capraio!  E se anche voi siete dall’idea vi rimetto il link in bio!
🇺🇸 Do you like blue cheese? To me it’s kinda an addiction. I try to buy less cheese as possibile, cause, unlike with sweet treats, I really struggle to give myself a limit (portion control, who?). But when I want to treat myself I buy a piece of goat cheese at the farmer market, from a man who actually makes cheese from the milk of his own goats! Blue goat cheese, goat camembert, and fresh goat cheese… it’s heaven for me! Like this buckwheat broccoli salad, with my secret gorgonzola dressing (the dressing is super intense and delicious and only 100 kcal / portion!) •
•
•
•
•
#mangioquindisono #healthyeating #healthylunchideas #foodtographyschool #foodfluffer #don_in_cucina #munchiesitalia #myseasonaltable #broccoli #glutenfree #senzaglutine #vegerarianmealsidea #bluecheese #goaticheeseaddiction #saveurmag #vzcomade #beautifulcuisines #hautecuisines #livewellcaptured #eatcaptureshare #winterstories #mynourish #eatbetternotless #portioncontrol #IIFYM #flexiblediet #healthyfoodshare #feedfeedglutenfree
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Avevo conservato questa ricetta per “i tempi di magra” ossia quando programmo 5 shooting e non mi vengono le ricette, o le foto fanno schifo o c’è l’invasione aliena, insomma per quando non avrei avuto una ricetta pronta e fresca e oggi quel giorno è giunto. A me piace programmare tutto, ma mi piace anche avere sempre un piano B, un backup plan come si dice in termini di medicina delle catastrofi. Quando le cose di fanno difficili io sfodero questi muffin alla zucca con ripieno di cream cheese, senza burro e dolcificati con poco sciroppo di datteri, super facili e super autunnali! Ne approfitto per dirvi che nei prossimi giorni sui su ig e sul blog vedrete più dolci del mio solito perchè sto preparando una rubrica per Natale! Ovviamente se tutto va bene e se gli alieni si rendono conto che su Alfa Centuari si stava meglio che in Padania e tornano a casa loro. Incrociamo le dita!  Intanto ricetta dei muffin nel link in bio! 🇺🇸 Last week it was a photography disaster.  Several recipes failed, some did work out well but I had some trouble shooting at them, and I even got some unforeseen commitments so I was (ok I am) just freaking out a bit.  Self doubt, my dear old friend. Anyway this week I’m about to shoot a few more sweet recipes than usual ‘cause I’m preparing for Christmas, let’s do it! Meanwhile I leave you some cream cheese pumpkin muffin! They’re butter free and sweetened with just a little bit of date syrup, so the perfect fall healthy breakfast or snack! Aren’t they so cute??? •
•
•
•
•
#mangioquindisono #mangiosano #healthymuffins #pumpkinlover #creamcheesemuffin #thisautumnlife #IFPgallery #foodfluffer #foodtographyschool #eatyourcolors #foodforfuel #infoodwetrustb #fromscratch #munchiesitalia #imsomartha #inmykitchen #embracingtheseasons #feliceadesso #appetitejournal #zucca #savuermag #wholesome #sweettooth #bakersgonnabake

Seguimi!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano, dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario, tuttavia, capisce che alla classificazione delle mucopolisaccaridosi preferisce la preparazione di insalate e torte salate. Lascia così gli studi universitari per dedicarsi completamente alla cucina. Nel 2014 apre Mangio Quindi Sono, blog di ricette salutari e naturali e di trucchi per mangiare sano senza patire la fame. Il bagaglio di competenze acquisite durante i 6 anni di Medicina le consentono di approfondire da autodidatta i tanti e complessi aspetti della nutrizione, arrivando così a creare piatti non solo interessanti e deliziosi, ma anche salubri e bilanciati; in chiave onnivora (ma non solo!), ma adatti anche ad intolleranze varie. Imparare a fotografare i piatti realizzati, prima da autodidatta e poi seguendo svariati corsi, è stata la naturale evoluzione del corso degli eventi, nata dalla volontà di fissare nella memoria e condividere non solo l’immagine di ciò che esce dal forno, ma anche l’emozione che si prova assaggiandolo. Ora vive nella campagna Mantovana con suo marito, adora collezionare props, stilare liste di cose da fare e spiazzare i suoi fornitori locali chiedendo le verdure e gli ingredienti più improbabili da trasformare in piatti che coniugano la tradizione italiana a sapori più esotici o orientali. Nella sua dispensa non mancano mai la pasta di miso, la tahine e l’avocado.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Miso Ramen col trucco!

Miso ramen: il trucco per gustarsi il comfort food giapponese in casa propria


DISCLAIMER: Questo ramen è una ricetta LUNGA e con TANTI ingredienti. Non è difficile, anzi, il procedimento è a prova di stupido, vi servirà però tanta pazienza per trovare tutti gli ingredienti e dosarli. Ma ne varrà la pena.

Nel caso non si fosse notato, adoro la cucina orientale. Ma si era notato sicuramente visto che tra le mie ricette in versione sana o alleggerita troviamo i gyoza, i sushirrito, la poke bowl,  i soba  e addirittura il tataki di manzo! Mancava all’appello il ramen, che abbiamo assaggiato per la prima volta in un posticino minuscolo a New York City (un giorno mi sa che ne parlerò meglio qui sul blog!) e ci è subito entrato nel cuore. Ora, il ramen, al contrario della poke bowl, è una di quei piatti lunghi da preparare, complessi, ricchi di ingredienti, è un po’ come farsi i cappelletti in casa insomma, ogni famiglia ha la sua ricetta, il brodo fatto in un certo modo etc.

Quindi se vivessimo a Milano o a NYC appunto, sinceramente niente mi renderebbe più entusiasta di uscire una sera a mangiarmi una ciotola bollente e saporita di ramen sapientemente preparato da un giapponese. Ma  viviamo nella pianura padana, dove la salsa di soia è già considerata qualcosa di troppo esotico, quindi di posti che preparano il ramen non c’è manco il sentore. Quindi prepararselo a casa è l’unica opzione per poterselo godere, solo che appunto la ricetta originale è veramente complessa quindi finora non mi ero mai cimentata (cucinare e cuocere un brodo per 48 non rientra esattamente nella lista di cose che preferisco fare il venerdì sera). Poi (per caso) ho trovato questa ricetta. Rivelazione. Il trucco per fare un brodo di ramen denso e ricco SENZA metterci due giorni. Dovevo provarci!

Io ho semplificato ulteriormente la ricetta del link perchè banalmente alcuni ingredienti non sapevo nemmeno cosa fossero e come si traducessero in italiano figurati dove trovarli. Ho anche omesso la sezione dell’olio piccante perchè non volevo aggiungere olio fritto al mio pranzo, ecco tutto. NON omettete invece l’ovettino marinato che è veramente una di quelle libidini purissime che vorrete mangiare più spesso possibile! 

Sembra difficile tutto quanto ma in realtà sono solo TANTI ingredienti, vanno solo frullati e cotti, ce la potete fare! Poi la cosa geniale è che il condimento al miso,  può essere fatto in abbondanza, conservato in frigo, e poi avete fatto metà del lavoro per ottenere un ottimo ramen le successive volte, in meno di mezzora! Potrebbe essere possibile anche congelarlo ma io non ho provato, se lo fate avvisatemi! 

Miso Ramen col trucco!

Miso Ramen col trucco!

Ma quindi qual’è il trucco per il brodo del ramen? Il latte di soia. Ebbene sì. Un ingrediente insostituibile (no, non potete usare un altro latte vegetale, nè quello vaccino, se non potete berlo non potete fare questa ricetta), apparentemente insensato, ma che fa la differenza! 

L’unico problema che mi sono posta è stato il dashi. Il dashi è la base per il brodo in giappone, diciamo una sorta di brodo granulare qui da noi, o meglio il dashi è anche fatto in casa secondo metodo tradizionale giapponese (come il nostro brodo appunto) ma qui lo si trova solo in disgustose bustine liofilizzate piene di non si sa bene cosa. Io eviterei. Per ovviare al problema ho pensato di andare a capire quali fossero gli ingredienti del brodo dashi tradizionale: alga kombu, funghi shitake e katsuobushi. Ora, la kombu e gli shitake si trovano abbastanza facilmente ma il katsuo – una particolare specie di tonno di piccole dimensioni, essiccato e grattuggiato in fiocchi che prendono il nome di katsobushi – non l’ho mai visto da nessuna parte. Poi però mi è venuto in mente che anche noi italiani abbiamo una cosa piuttosto simile, sapida, marina, vagamente affumicata, grattuggiata da una parte di pesce essiccato: la bottarga! Ok, decisamente anticonvenzionale, mi rendo conto che qualche giapponese sta piangendo nel sapere che ho usato la bottarga nel ramen, ma ehi… efficace! Quindi al posto del dashi ho aggiunto bottarga, alghe e funghi! 

Io ho usato questi topping che vedete in foto e in ricetta, ma nulla vi vieta, a partire dallo stesso brodo, di cambiare topping e ingredienti!

Opzione per vegetariani: omettete la bottarga, usate brodo vegetale, sostituite il maiale con del tofu compatto sbriciolato e avrete il vostro ramen vegetariano! 

 

Condimento al miso
Serves 1
Prep Time
10 min
Cook Time
5 min
Total Time
15 min
Prep Time
10 min
Cook Time
5 min
Total Time
15 min
Ingredients
  1. 120 gr di miso di riso (o di soia) in pasta, io ne ho usato uno biologico
  2. 30 gr di salsa sriracha o 15 gr di pasta di peperoncino
  3. 2 spicchi d'aglio
  4. 20 gr di radice di zenzero fresca spellata
  5. 1/2 cipolla rossa
  6. 40 ml di mirin
  7. 20 gr di pasta di soia (o 50 ml di salsa di soia low sodium)
  8. 1 cucchiaio di olio
  9. 4 funghi shitake
  10. 1 cucchiaio di bottarga di muggine
  11. 20 gr di tahine
  12. 10/15 gr di alga wakame o kombu essiccata
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Ammollate i funghi e l'alga in acqua bollente per 5 min
  2. Unite tutti gli ingredienti in un mixer potente e frullate fino a ottenere una pasta uniforme
  3. Cuocete la pasta ottenuta per 5 min in un tegamino
  4. Lasciate raffreddare e mettete in un vasetto a chiusura ermetica
  5. Conservate in frigorifero
Notes
  1. Miso, sriracha, pasta di soia, shitake, tahine e alghe essiccate si trovano ormai facilmente nei negozi etnici ben forniti. Io in particolare ho comprato tutto al Kathay shop, tranne il miso biologico che avevo preso alla Conad.
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/
Uova marinate nella soia
Ingredients
  1. 4 uova codice 0 dimensione L
  2. 4 cucchiai d'acqua
  3. 1 cucchiaino di zucchero integrale
  4. 1 cucchiaio di aceto di riso
  5. 1 cucchiaio di mirin
  6. mezza tazza di salsa di soia low sodium
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Portate a bollore un tegamino pieno d'acqua sufficientemente largo
  2. Abbassate la fiamma e immergete le uova con attenzione e cautela
  3. Settate il timer su 6 minuti e 30 secondi
  4. Nel frattempo unite gli ingredienti della marinata e scaltateli leggermente per far sciogliere lo zucchero.
  5. Cotte le uova immergetele in una bacinella con acqua fredda e ghiaccio, aspettate siano sufficientemente fredde e sbucciatele dal guscio
  6. Immergetele nella marinata e lasciatele riposare per circa 4 ore girandole di tanto in tanto.
Notes
  1. Io uso un contenitore ermetico per alimenti per marinarle con facilità ma anche un recipiente diverso funziona bene
  2. Possono essere preparate in anticipo e conservate per un paio di giorni in frido, fuori dalla marinata ma in un contenitore ermetico
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/
Miso Ramen
Serves 2
Prep Time
10 min
Cook Time
20 min
Prep Time
10 min
Cook Time
20 min
Ingredients
  1. 200 gr di macinato magro di maiale
  2. 1 scalogno
  3. 1 cucchiaio di olio
  4. qualche fettina di zucca tagliata sottile e con ancora la buccia
  5. 2 bok choy (o coste o spinacini)
  6. 10 gr di alga wakame o kombu
  7. 2 o 3 funghi shitake
  8. 450 ml di brodo di manzo o pollo
  9. 200 ml di latte di soia non zuccherato
  10. 3 cucchiai pieni di condimento al miso
  11. 2 uova marinate nella soia
  12. 120 gr di noodle per ramen o soba
  13. un cipollotto tagliato fine
  14. mezzo peperoncino tagliato sottilissimo (facoltativo)
  15. semi di sesamo per decorare
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Accendete il forno a 200° con grill
  2. Ammollate i funghi e l'alga in acqua bollente per 5 minuti
  3. In un tegame riscaldate l'olio con lo scalogno tritato, fate poi rosolare il maiale macinato
  4. Aggiungete un cucchiaio di condimento al miso e lasciate insaporire
  5. Aggiungete il brodo, il latte di soia, i funghi e l'alga, portate a bollore e abbassate il fuoco cuocendo per altri 5 min
  6. Aggiungete il resto del condimento di miso setacciandolo in un setaccio non eccessivamente fine (gran parte della pasta rimarrà nel setaccio, insistete con una spatola e poi buttate via il residuo)
  7. Disponete le fettine di zucca su una placca foderata con carta da forno, aggiungete sale e pepe, un filo d'olio e infornate per 10 min finchè non risulta croccante, girando a metà cottura
  8. Portate a bollore un tegame d'acqua.
  9. Scottate i bok choy per 30 secondi nell'acqua bollente poi trasferiteli in una ciotola con acqua e ghiaccio per fermare la cottura.
  10. Cuocete i noodle nell'acqua bollente seguendo i tempi di cottura sulla confezione
  11. Mettete un mestolo di brodo sul fondo della ciotola, poi disponetevi sopra i noodle e il maiale prelevato dal brodo con un mestolo forato.
  12. Aggiungete un'altra mestolata abbondante di brodo
  13. Completate le uova tagliate, il cipollotto, il bok choy, la zucca e il peperoncino
  14. Cospargete di semi di sesamo e gustate bollente servendo il ramen con bacchette e cucchiaio
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

Print Friendly, PDF & Email

Instagram

  • ENG BELOW) 🇮🇹 Quando ho deciso di dedicare questa settimana ai dolcetti natalizi in versione “più sana” ho pensato a inserire idee e ricette che provenissero da più tradizioni diverse, come piace a me, con una strizzatina d’occhio al mondo nordico e che tanto ricorda il clima Natalizio. Ecco perchè oggi vi propongo queste bellissime mince pie, delle mini tortine ripiene di frutta tipiche dell'Inghilterra. Sì, essenzialmente le volevo perchè sono stupendissimamente bellerrime con quelle stelline, mi avete scoperto! La mia versione è gluten free e senza latticini, con una frolla che avevo già usato in passato, che è la fine del mondo, e ripiene di pere cotte nelle spezie arricchite da frutta secca. Un classico rivisitato come mio solito quindi! Il link di queste meraviglie lo trovate nel link in bio!  Nel frattempo ringrazio @thebluebirdkitchen per avermi citato nel suo ultimo post per la mia serie di dolcetti sani Natalizi, e vi consiglio di andare a vedere perchè anche lei ha fatto una sua versione delle mince pie! 🇺🇸Mince pies! And last Christmas treat (for this year!), enough cookies for now! My version of mince pies includes a super easy gluten free & dairy free pastry dough, and a simplified version of the classic filling, with pears, spices, pecans and raisin! And can we please talk about how everybody is super crazy in this days? Everything should be done before Christmas! Am I the only one who thinks about all the seasonal housekeeping stuff that should have been done before Christmas (but obviously won’t be done on time… gosh I’m so terribile!) ?
•
•
•
•
#mangioquindisono #glutenfree #senzaglutine #senzalatticini #dairyfree #healthychristmas #healthytreats  #imsomartha #bakersofinstagram #wholefoodsfaves #getinmybelly #fromscratch #buzzfeedhealth #goodfoodmood #theartofslowliving #winterstories #foodfluffer #foodtographyschool #IFPgallery #onthetable #lifeandthyme #mycommontable #infoodwetrust #appetitejournal #virtualcookieparty2018 #theprettyblog
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Mio marito è un appassionato al limite del patologico di quella che penso tutti chiamano “torta di riso al mars” consistente in barrette mars sciolte e rice crisps a indurire nel frigo in un bel mattoncino. Ogni volta che gli chiedo che dolce vuole che prepari se abbiamo ospiti o da portare a cena da amici risponde sempre quella. E io sbuffo sempre, perché dai, non è un vero dolce, non è una torta, non è una di quelle cose che va cucina davvero, è banale.  Ogni tanto cedo e gliela faccio, di solito per il suo compleanno, e non avevo mai pensato che si potesse pensare di farne una versione sana. E invece, ovviamente sì! Attenzione, ho detto sana, non light perchè di certo non è comunque ipocalorica, ma dai è Natale, ci sta! La ricetta è di quel pozzo di idee di @thebigmansworld per queste 8 porzioni io ho usato 60 gr di riso soffiato senza zuccheri, 100 gr di burro di mandorle, 100 gr di sciroppo d’acero, 35 gr whey alla vaniglia e sopra cioccolato all’85% fuso!  Sono senza glutine e proteici, ma davvero  golosissimi! 🇺🇸 So, fact is, my hubby has this thing with mars bar crispy cake. When I ask him what dessert should I bring to a friend’s dinner he always always answer “mars bar crispy cake”. And  I always complain about it because, come on, it’s not a real dessert, it’s just melted candies! Sometimes, usually on his birthday, I make the cake to please him, and I would have never thought there was a healthy (healthier) version of it! But that evil genius of @thbigmansworld obv did it! So here it is, my healthier rice krispie treat! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #healthytreats #healthychristmas #glutenfree #senzaglutine #sanomanontroppo #thenewhealthy #sweettooth #ricecake #foodtographyschool #IFPgallery #foodforfuel #naturallight #tastingtable #highprotein #girlwholifts #IIFYM #flexiblediet #nonmangiostranomangiosano #spooonfeed #inmykitchen  #cookmagazine #thefeedfeedglutenfree #healthyeating #holidaybaking #mycommontable #marthabakes #virtualcookieparty2018
  • ENG BELOW) 🇮🇹 Ma davvero esistono persone a cui non piacciono i biscotti? Sul serio? Non ci credo, state palesemente mentendo! Io in realtà adoro i biscotti, molto più di altri dolci, ma in generale sono sempre una fan della piccola pasticceria e dei dolci al cucchiaio! Per evitare di cadere nella tentazione di Gocciole e Pan di Stelle, oggi vi propongo per la serie dolcigni Natalizi più sani, dei biscotti thumbprint (cioè con l’incavo centrale!) ripieni di ganache al cioccolato o composta homemade super facile di lamponi! E tra l’altro oltre a essere senza zucchero sono anche senza glutine e senza latticini quindi davvero davvero adatti a tutti! Link in bio! 🇺🇸 Who doesn’t like cookies? Is there someone outside who doesn’t love a small, crunchy, delicious and sweet bite? I’m def not one of those horrible people, for sure! I’ve made these chocolate & raspberries thumbprint cookies a few days ago, because, you know… Christmas. That raspberries compote is super easy to make and the cookies are not only gluten free, but even sugar free and dairy free! The perfect healthy treat! So the perfect entry for Cosette #virtualcookieparty2018 from @cosetteskitchen!! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #christmasiscoming #healthychristmas #christmastreats #raspberryjam #chocoholic #bakersofinstagram #thumbprintcookies #biscottidinatale #lamponi #sugarfree #dairyfree #glutenfree #senzaglutine #senzalatticini #senzazucchero #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #eatcaptureshare #huffposttaste #imsomartha #naturallight #thenewhealthy #beautifulcuisine #eatprettyfood #fellowmag #mycommontable #hautecuisines
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Se mi chiedessero che cos’è per me il Natale, direi che è fare biscotti al panpepato, perchè mi ricorda il Natale di quando ero bambina. Non è assolutamente una tradizione italiana, me ne rendo conto, ma quando ero piccola mia madre mi portava in questa festa in una famosa scuola che non citerò, con diversi laboratori per i bimbi a disposizione, e il mio preferito, quello che aspettavo con trepidazione come manco Babbo Natale, era quello in cui si costruiva e si decorava la casetta di Pan Pepato.  Ancora adesso quando per impegni vari ed eventuali non riesco a sfornare un po’ di panpepato per Natale mi prendo malissimo! Quest’anno invece dei biscotti ho pensato a una forma pret a porter, perfetta per essere regalata! Quindi gingerbread cake in barattolo! Si fa in pochi minuti, è senza latticini e senza burro, rimane morbidissima e umida dentro se chiudete i barattoli e fa una scena pazzesca se ben decorata come qui, non trovate? La ricetta la trovate sul blog, nel link in bio, ma ora voglio sapere qual è quella cosa che caratterizzava il vostro Natale da bambini e che “senza quello non è Natale”! Scrivetelo nei commenti 🇺🇸Do you want some homemade edible gift ideas? Why don’t you try some gingerbread cake in a jar? Super easy to make, my version has no butter and it’s dairy free, and it’s incredibly luxurious! The little treats are soft and almost chewy, with a spiced flavour, and with the right packaging they will be the perfect gift for friends and family! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #dairyfree #gingerbread #panpepato #ediblegifts #idearegalo #christmasiscoming #healthychristmas #sweettooth #imsomartha #foodfluffer #eatcaptureshare #senzalatticini #foodtographyschool #hautecuisine #goopmake #g52farmstand #mycommontable #irstweeat #flashofdelight  #fromscratch #thenewhealthy #aquietstyle #rincorrerelabellezza #healthyfoodshare bakersofinstagram #comfortfood #don_in_cucina #ifpgallery
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Come preannunaciato nelle stories questa settimana preparatevi perché faremo il pieno di dolcetti natalizi! Ecco il primo: non chiamatelo panforte! Infatti l’ho chiamato pandattero perché so che se chiamo questo dolce panforte poi un’orda di Toscani imbestialiti viene a chiedermi la testa. Pandattero perchè invece di zucchero e miele ci sono solo datteri di Medjoul! Quindi è un dolcetto ricco di nutrimento grazie alla frutta secca e essiccata ma senza zuccheri aggiunti, senza latticini e vegano! E io ve lo dico, per i suoi ingredienti è perfetto anche come spuntino post workout perchè ricco di carboidrati a rapido assorbimento! Mi ha un sacco stupito perchè non pensavo venisse così bene! La ricetta la trovate nel link in bio ovviamente!! 🇺🇸 This thing can hardly be called panforte. Panforte is a typical tuscan christmas treat, made with dried fruits, nuts, flour, lots of sugar and honey. I’ve decided to risk my life and make a “healthier” panforte recipe, with no sugar or honey, just a lots of dried fruits (medjoul dates and figs!). Hoping no Tuscan will kill me for this, I decided to call it “pandattero” (dates bread). Please forgive me. Surprisingly delicious and scented, this pendettero treat is even dairy free and vegan! •
•
•
•
•
•
#mangioquindisono #christmastreats #healthychristmas #panforte #medjouldates #dairyfree #sugarfree #senzazucchero #senzalatticini #italiansdoitbetter #vegansofig #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #ricordamilautunno #foodforfuel #flatlaytoday #imsomartha #bareaders #mycommontable #thenewhealthy #madetonourish #lifeandthyme #sweetcuisine #hautecuisine #tastingtable #bakersgonnabake #thrivemags
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Io e @healthylittlecravings ci stiamo ritrovando spesso a avere idee simili nello stesso periodo! Ieri lei ha postato una foto meravigliosa del suo budino di cachi e io avevo in programma di postarla oggi!
Potremmo definirlo il budino magico! In pratica prendete tre cachi e li frullate, tenete da parte qualche cucchiaio per la decorazione e al resto unite del cacao amaro e frullate di nuovo. Mettete sul fondo dei vasetti del melograno, poi il budino alla vaniglia e poi il caco frullato. In frigo per un paio d’ore e poi un po’ di cioccolato grattugiato! Io mi sto definitivamente ricredendo sui cachi devo dire, prima li odiavo a morte ora amo i cachi mela e questo budino non mi dispiace per niente! La cosa che trovo buffissima in questa ricetta è la meraviglia nello scoprire che il caco frullato da solo non gelifica (rimane a consistenza tipo mousse) mentre quello col cacao diventa un budino solito e gelatinoso! Incredibile! 🇺🇸 So, great minds think alike! @healthylittlecravings posted her persimmon chocolate pudding yesterday and I planned to post mine today! This this is freaking magic to me: blend 3 persimmon in a mixer, save 1/3 of the mixture for topping, then add to the rest cocoa powder, put some pomegranate seeds on the bottom of three jar, add the chocolate persimmon pudding, add the blended persimmon and put in the fridge for about two hours, then decorate the puddings with some shaved chocolate. Easy peasy, vegan, gluten free, dairy free, sugar free, everything free basically! I think I’m changing my mind about persimmons people! My photo is inspired by one of my fav photos from amazing @occasionallyeggs (different recipes, though) •
•
•
•
•
#mangioquindisono #persimmon #foodfluffer #eatcaptureshare #thrivemags #thisautumnlife #slowautumndays #eatsimple #glutenfree #senzaglutine #lowcalories #chocoholic #foodtographyschool #IFPgallery #myseasonaltable #eatprettythings #naturallight #tastingtable #sweettooth #dairyfree #senzalatticini #vegansofig # lifeandthyme #moodygram #plantbased #healthyfoodie #thefeedfeedglutenfree
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Alzi la mano chi è stufo marcio del petto di pollo! 🙋‍♀️ Io di sicuro. C’è stato un anno che l’abbiamo mangiato così tanto che non ne potevo più. Ora ho sviluppato invece una serie di ricette per rendere meno noioso e stopposo ma ugualmente “dietetico” il famigerato petto di pollo, ma ogni tanto lo scambiamo per le cosce e sotto cosce, che non sono poi così grasse come la gente pensa, il segreto è cucinarle senza pelle! Oggi sul blog trovate una ricetta super super semplice e facilerrima per delle cosce e sotto cosce di pollo arrosto che rimangano morbide e succose dentro ma con la crosticina esterna, saporite, super sane e senza olio! 😍 So che qualcuno di voi sarà interessato sicuramente quindi vi rimando nel link in bio! 🇺🇸 When I eat grilled chicken breast I always think I should be vegan. Oh gosh I HATE chicken breast. It’s not about the flavour (I mean, it’s tasteless!) it about that terrible consistency. 🤮 Brrr. Since I started my first diet I’ve been developing several chicken breast recipes, healthy and low fat or low carb, to survive the “chicken breast curse”. But now we often sub our chicken breast for chicken thighs, more tender and even more tasty if properly cooked. And best part is that if you take the skin off they’re even not so high in fat! Epic win because with this super lemon, honey & mustard marinade the thighs are super juicy in the inside and crispy on the outside!  It’s my go-to chicken recipe! 😬
•
•
•
•
•
#mangioquindiusono #mangiosano #nonmangiostranomangiosano #chicken #flexiblediet #IIFYM #highprotein #lowcarb #lowfat #girlswholift #powerlifting #glutenfree #senzaglutine #senzalatticini #dairyfree #teamautunno #myseasonaltable #IFPgallery #foodfluffer #foodtographyschool #inmykitchen  #firstweeat #imsomartha #appetitejournal #thatsdarling #thenewhealthy #goodfoodmood #eatcleanrecipes #macrotracking #spoonfeed
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Ieri nelle stories di @julskitchen ho visto una meravigliosa forma di gorgonzola e soltanto la vista di quella meraviglia mi ha fatto salivare. I formaggi sono decisamente il mio punto debole, se sui dolci riesco a regolarmi sui formaggi ho più difficoltà, infatti preferisco solitamente non comprarne proprio, per evitare di cadere in tentazione e mangiarmi l’equivalente di due giorni di grassi in camembert o mozzarella di bufala. Ogni tanto però mi concedo di comprarne un pezzetto dal mio capraio di fiducia e di solito prendo primo sale o crescenza o ricotta di capra, ma il gorgonzola di Giulia mi ha fatto tornare in mente questa ricetta geniale che avevo pubblicato qualche tempo fa, con il trucco per avere una salsa meravigliosamente super gorgonzolosa a sole 100 kcal! Mi sa che settimana prossima faccio un salto dal capraio!  E se anche voi siete dall’idea vi rimetto il link in bio!
🇺🇸 Do you like blue cheese? To me it’s kinda an addiction. I try to buy less cheese as possibile, cause, unlike with sweet treats, I really struggle to give myself a limit (portion control, who?). But when I want to treat myself I buy a piece of goat cheese at the farmer market, from a man who actually makes cheese from the milk of his own goats! Blue goat cheese, goat camembert, and fresh goat cheese… it’s heaven for me! Like this buckwheat broccoli salad, with my secret gorgonzola dressing (the dressing is super intense and delicious and only 100 kcal / portion!) •
•
•
•
•
#mangioquindisono #healthyeating #healthylunchideas #foodtographyschool #foodfluffer #don_in_cucina #munchiesitalia #myseasonaltable #broccoli #glutenfree #senzaglutine #vegerarianmealsidea #bluecheese #goaticheeseaddiction #saveurmag #vzcomade #beautifulcuisines #hautecuisines #livewellcaptured #eatcaptureshare #winterstories #mynourish #eatbetternotless #portioncontrol #IIFYM #flexiblediet #healthyfoodshare #feedfeedglutenfree

Seguimi!