ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Polpette teriyaki di tacchino con bok choy

Trovo che le polpette siano sempre un modo dignitoso, comodo e versatile per risolvere la cena.  Poi io, faccio outing, non apprezzo molto la carne, cioè la mangio per motivi nutrzionali e di dieta per così dire, ma il pollo e il tacchino così come il vitello, hanno una consistenza che fatico a mandare giù. Letteralmente.  Invece quando la carne è macinata, e la aromatizzo con spezie e misture oscure, per magia si traforma in burger, polpettoni, polpette e chili, che mangio molto più volentieri. E scommetto che non sono affatto l’unica! Non ho figli ma sono sicura che le polpette sono molto più appetibili ai bimbi rispetto alla bistecca. Per non parlare degli adulti schizzinosi.  Ecco queste polpette teriyaki di tacchino sono perfette per quegli adulti che magari devono stare un po’ attenti a cosa mangiano perchè stanno seguendo una dieta ma sono stanchi marci del tacchino alla piastra (come dargli torto!)

Polpette teriyaki di tacchino con contorno di bok choy e riso jasmine

Polpette teriyaki di tacchino, super saporite, morbide dentro e caramellate fuori, che con il bok choy saltato e del riso jasmine (ma anche basmati integrale)  sono un pasto completo che non vi farà rimpiangere nessuna lasagna (vabhe quasi). E soprattutto sono una fantastica alternativa sana per mangiare qualcosa di orientale che non puzzi di ristorante cinese e che non vi richieda il mutuo per andare dal “sushi buono” (perchè all’all you can eat non ci andreste mai, vero?) Noi che siamo amanti del cibo orientale le abbiamo molto apprezzate e devo dire la verità, per me figurerebbero molto bene anche in una cena con amici non attenti alla dieta. Magari ci fate degli involtini vietnamiti come antipasto dai. 

 

Polpette teriyaki di tacchino con contorno di bok choy e riso jasmine

Una parola va spesa sulla questione macinato sì macinato no, polpette sì polpette no, hamburger sì hamburger no. Non so voi dove e come acquistiate il macinato di carne, ma io lo compro dal mio macellaio. Scelto il pezzo di carne, sia esso bovino magro o maiale o petto di tacchino, lui me lo macina sotto i miei occhio io me lo porto a casa. Lo condisco e ci faccio i miei burger o le mie polpette teriyaki di tacchino.  Molti considerano i burger come “carne trasformata o lavorata o conservat” il cui consumo andrebbe molto limitato secondo le linee guida nazionali e internazionali. Io non sono propriamente d’accordo, nel senso che se è chiaro che i bastoncini findusi non sono propriamente pesce e la spinacina aia non è carne bianca, così come l’hamburger precotto e prefatto non è carne al naturale, è anche chiaro che la carne che io acquisto e mi macino io o che mi macinano sotto i miei occhi e che io condisco come meglio mi aggrada non può certo essere considerata al pari dei wurstel per capirci. Quindi per me mangiare polpette di tacchino fatte in casa è esattamente come mangiarsi il tacchino cotto alla piastra (con le dovute correzioni caloriche dei condimenti, è ovvio). E se mangiare polpette teriyaki di tacchino mi rende innegabilmente più felice che mangiarmi tacchino alla piastra… perchè no?  Mi piacerebbe però sapere anche la vostra opinione al riguardo! 

Polpette teriyaki di tacchino con contorno di bok choy e riso jasmine

Avete voglia di polpette ma di  manzo? Vi propongo le mie in stile mediorientale con tante idee di contorni di accompagnamento, tutto low carb! Non vi sentite in vena di carne e preferite qualcosa di veg? Due proposte per burger, questo vegano e questo vegetariano

Polpette teriyaki di tacchino con bok choy
Serves 3
Ingredients
  1. Per le polpette
  2. 400 gr di petto di tacchino macinato
  3. 50 gr di albume
  4. 1 cucchiaino di Salsa Worcestershire
  5. mezza cipolla dorata
  6. 30 gr di panko o pan grattato
  7. 30 gr di formaggio cremoso low fat
  8. 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  9. 1 spicchio d'aglio grattuggiato
  10. 1 cucchiaino di zenzero fresco grattuggiato
Per la salsa teriyaki
  1. 30 ml di salsa di soia low sodium
  2. 30 ml di salsa di soia shoyu o tamari
  3. 1 cucchiaino di miele1
  4. 1 cucchiaino di zucchero di cocco
  5. 1 cucchiaio di amido di mais
  6. 1 cucchiaio di mirin
  7. 1 cucchiaio di aceto di riso
  8. 1 cucchiaino di sriracha o peperoncino in pasta
  9. 1 cucchiaino di aglio in polvere
  10. 1 cm di zenzero grattuggiato fresco
  11. 1/2 cipolla rossa
  12. 120 ml di acqua
Per servire
  1. riso jasmin o riso integrale
  2. bok choy
  3. cipollotto
  4. semi di sesamo
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Mescolate tutti gli ingredienti delle polpette in una ciotola poi formate delle polpettine piccole di dimensioni tutte uguali
  2. Mescolate tutti gli ingredienti della salsa in un pentolino, fate scaldare a fuoco medio fino a che non incomincerà a bollire, fate bollire per un minuto o finchè la salsa non avrà iniziato a rapprendersi bene, non fatela restringere troppo però, lasciatela abbastanza liquida
  3. Scaldate in una padella antiaderente due cucchiai di olio evo o di sesamo spremuto a freddo
  4. Disponetevi con delicatezza le polpette e lasciate sigillare un lato cuocendo a fuoco medio alto per qualche minuto, finchè utilizzando una spatola non riusciate a girarle con delicatezza
  5. Fate sigillare anche l'altro lato, accertatevi che le polpette si stacchino e e poi versatevi sopra la salsa teriyaki per fare il fondo e portare a cottura, abbassando leggermente il fuoco
  6. Se dovesse restringersi troppo la salsa aggiungete un pochino d'acqua
Nel frattempo fate cuocere a vapore il riso jasmin
  1. Io uso una vaporiera per microonde: metto il riso nel cestello con una presa di sale e il doppio del peso del riso in acqua, poi metto nel microonde e faccio andare a massima potenza per circa 11 minuti. Una volta cotto lascio riposare per qualche minuto poi sgrano il riso con due forchette
Preparate i bok choy
  1. Puliteli e tagliateli a metà, scaldate in un wok un cucchiaio di olio di sesamo con una manciatina di semi di sesamo e se volete uno spicchio d'aglio e un pezzettino di zenzero, poi fatevi saltare i bok choy non asciugati.
  2. Chiudete con un coperchio, abbassate la fiamma e proseguite la cottura qualche minuto
  3. Servite le polpette su un letto di riso e bok choy
Notes
  1. Se non trovate i bok choy vanno benissimo anche le coste normali o gli spiaci o le biete.
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

Print Friendly, PDF & Email