ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Brownie di patate dolci bicolore senza glutine e senza latticini

Nel corso della mia carriera da blogger e creatrice di ricette ho provato a fare dei brownie di patate dolci almeno 3 volte prima di questa. La primissima volta è stato appena aperto il blog, erano riusciti benino. Cioè discreti ma non mi convincevano e mi ero convinta avrei dovuto riprovarli sistemando la ricetta. Ma non avevo trovato le patate dolci per un po’, era passata la stagione e poi, insomma detto terra a terra mi ero dimenticata la ricetta che avevo usato (ah i bei vecchi tempi quando facevo le cose a caso anzichè avere duecento quadernini neri su cui appuntarmi le dosi, i tag, programmare i post su ig, etc etc come faccio ora) 

Brownie di patate dolci bicolore senza latticini nè glutine

Secondo tentativo di brownie di patate dolci, una roba immangiabile fosforescente. Non si era nemmeno cotto, penso. Terzo tentativo qualche mese fa, sapore meh, consistenza bho, foto, obiettivamente, orribili. Ok non si può fare, ho pensato. E ho accantonato l’idea. Poi mi è capitato di mangiare le patate dolci italiane, quelle allungate e grigio/bianche per capirci, e non quelle arancioni fosforescenti americane, e ho pensato “cavoli ma quanto sono buone e dolci, deve per forza esserci un modo di farci un dolce”. Detto fatto. La settimana dopo avevo le mie patate dolci a cuocere per i miei brownie di patate dolci, che volevo fossero bicolori e senza glutine nè latticini (e la patata dolce si presta molto). Ovviamente non mi sono riusciti al primo colpo – sia mai – perchè avevo fatto troppo poco impasto e non riuscivo a riempire nemmeno lo stampo più piccolo che avevo, li ho trasformati in muffin ma non mi convincevano.  Ci ho riprovato qualche giorno dopo perchè mi ero davvero innervosita dal fallimento precedente (Come avete osato non venire bene? Vi ho curato, vi ho amato e vi ho progettato con cura, brownie di patate dolci! Pensate di essere più forti e intelligenti di me? Giammai! Uscirò vittoriosa!) e finalmente! Brownies di patata dolce, in versione bicolore dairy free e gluten free! 

Teglia di brownie di patate dolci bicolore senza latticini nè glutine

Sono meravigliosamente morbidini, umidi quasi, molto simili ad alcune versioni di brownie classiche che prevedono un risultato  “moist” e compatto. Ma non c’è burro! E in realtà nemmeno cioccolato a parte un pochino per “marmorizzare” l’impasto.  E miele a dolcificare (magari in futuro prevederò una versione sugar free!). Pochi ingredienti alla fine, e infatti servono tante patate, non fate come me, non dimezzate l’impasto perchè con queste dosi ho riempito uno stampo da 20×25 cm. E NON. ripeto NON usate patate dolci americane, ma quelle italiane, lunghe grigio/biancastre. Anche i lunghi tempi di cottura sono proprio per il tipo di patate, perchè sicuramente avrete notato che quella americane cuociono in metà del tempo. Se non siete bene sicuri di quante patate cuocere per avere 500 gr di polpa, cuocetene di più! Tanto sono buonissime anche mangiate così al naturale! 

Brownie di patate dolci bicolore senza latticini nè glutine

Vi sentite in vena di brownie sani ma non trovate le patate dolci? Ci sono questi ai fagioli neri (giuro non si sentono!) o questi super basici se fate solo lo strato brownie, ma dalla consistenza meravigliosa. 

Brownie morsicato di patate dolci bicolore senza latticini nè glutine

Brownie di patate dolci bicolore senza glutine nè latticini
Ingredients
  1. 500 gr di polpa di patata dolce (circa 3 patate dolci grandi)
  2. 60 gr di tahine
  3. 2 uova
  4. 60 gr di olio di cocco
  5. 100 gr di miele
  6. 20 gr cacao amaro
  7. 30 gr di cioccolato fondente fuso
  8. 1 cucchiaino di lievito
  9. 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
  10. un pizzico di sale
  11. 100 ml di latte di mandorle non dolcificato
  12. gocce o pezzi di cioccolato fondente (facoltativo)
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Accendete il forno a 200°
  2. Bucherellate le patate dolci accuratamente lavate e mettetele in forno per circa 1 h o finchè la polpa non sia completamente morbida
  3. Tagliate le patate a metà per il lungo e con un cucchiaio prelevate la polpa
  4. Passatela allo schiacciapatate e poi fatela raffreddare completamente.
  5. In un mixer frullate insieme le uova, il miele, l'olio di cocco, la tahine, la vaniglia e il sale
  6. Aggiungete la polpa raffreddata e schiacciata e frullate nuovamente a lungo fino ad ottenere una purea ben uniforme, poi unite il latte
  7. Aggiungete il lievito e mescolate bene
  8. Prendete circa un terzo dell'impasto e aggiungetevi il cacao e il cioccolato fuso
  9. Accendete il forno a 200°
  10. Foderate una teglia per brownies di carta da forno e spargete una piccola quantità di olio di cocco su tutta la superficie della carta da forno.
  11. Cospargete l'impasto chiaro su tutta la superficie della teglia cercando di ottenere uno strato uniforme.
  12. Aggiungete a cucchiaiate l'impasto scuro su quello chiaro e cercate di livellarlo il più possibile usando una spatola e le dita inumidite
  13. Aggiungete i pezzi di cioccolato e infornate per circa 35/45 minuti
Notes
  1. La quantità di patate utilizzate è 500 gr peso DA COTTO, io ho usato 3 patate grosse, ma vi consiglio se siete in dubbio di cuocerne una in più se non siete sicuri, tanto la polpa cotta è buonissima da mangiare anche così!
  2. Se il vostro mixer è piccolino, come il mio, vi consiglio di frullare in due volte.
  3. L'impasto è un po' difficile da livellare, e non cresce molto in cottura quindi rimane così come lo disponete, se quando aggiungete la parte al cacao non riuscite a ottenere un buon risultato potete marmorizzare i due strati infilando una lama di coltello nell'impasto di punta e muovendola in movimenti circolari (io ho fatto così)
  4. Sono dei brownies umidi quindi anche dopo 45 min l'interno rimarrà comunque molto umido e morbido
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

Print Friendly, PDF & Email

Instagram

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Seguimi su Instagram!