ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Torta di prugne fresche rovesciata senza burro

 

Una torta di prugne fresche rovesciata, morbida anche senza burro e senza latticini, con poco zucchero, perfetta da mangiare con il latte o il tè a colazione

Il segreto per una perfetta torta di prugne fresche rovesciata

Ogni volta che faccio una torta rovesciata mi viene in mente questo post della mia amica Marta, che a suo volta rimanda a una scena di Desperate Housewives, in cui Gaby deve convincere il marito di aver preparato una perfetta torta di ananas rovesciato, fallendo miseramente nel tentativo gastronomico.  In realtà non è così difficile come l’episodio lo fa sembrare. 

Il segreto – che segreto non è mica tanto – è usare una tortiera apribile a cerniera. Senza questo strumento il disastro è davvero dietro l’angolo, si può provare ovviamente, foderando di carta da forno uno stampo normale e pregando in aramaico quando si rovescia, ma se volete avere certezza di riuscita compratevi uno stampo a cerniera, tipo questo

tagliere di prugne fresche per preparare una torta morbida senza burro

Come sostituire il burro nella torta di prugne rovesciata 

Volevo che fosse una torta senza latticini, il che voleva dire senza yogurt, latte ma soprattutto una torta senza burro, ma ovviamente non volevo usare margarina –  detesto le ricette “senza burro” che poi usano la margarina, così come le ricette “senza glutine” che poi usano mix di farine gf preconfezionati, vuol dire barare! – quindi ho optato per utilizzare l’olio.

Sul quale olio usare ci sono molte diatribe, sicuramente l’olio di girasole non è una cattiva scelta se estratto a freddo, io però non disdegno l’olio evo anche nei dolci se il sapore si abbina bene al resto (tipo in questi mini plumcake ai mirtilli, limone e olio evo) ma non è questo il caso, dunque ho usato la mia scelta “go to” come grasso alternativo nei dolci: l’olio di riso.

Leggero, insapore e inodore, perfetto in abbinamento a ogni sapore, si comporta benissimo in cottura; l’unico difetto è che non è molto facile da trovare, io quando lo trovo lo compro sempre per averlo di scorta. Se non lo trovate usate pure quello di girasole, sconsiglio invece l’olio di cocco perchè non conferisce la stessa sofficità agli impasti.

torta di prugne fresche senza burro rovesciata e morbida

Quali prugne usare nella torta?

Scegliete delle prugne che siano ben sode, per evitare che diventino marmellata in cottura, ma comunque succose per ottenere quel meraviglioso aspetto lucido e invitante.  Sceglietele non troppo grosse per riuscire a incastrarle meglio sul fondo della torta e ottenere un aspetto migliore una volta sfornata. 

Quanto tempo si conserva questa torta di prugne fresche?

Purtroppo non molto, sia perchè le prugne sul fondo rimangono molto umide, sia per via della scarsa quantità di grassi e zucchero, motivo per cui la torta è ottima appena sfornata, profumata e morbida, ma già il giorno dopo cambia consistenza. Consiglio di mangiarla entro un paio di giorni, dando una scaldatina veloce prima di servirla. 

fette di torta di prugne fresche senza burro rovesciata e morbida

A chi è dedicata questa torta di prugne fresche rovesciata senza burro?

  • a chi ha un albero di prugne, e non sa più cosa farsene! 
  • a chi ama i dolci profumati e morbidi con la frutta per la colazione
  • a chi pensa che le “upside down cake” o torte rovesciate siano difficili da fare

Se avete davvero tante prugne ecco altri due suggerimenti d’uso: un chutney “veloce” da abbinare ai formaggi oppure perchè non metterle nel ripieno di un filetto di maiale? Se invece non avete prugne ma mele e vi ho fatto venire voglia di una bella torta, ecco la versione alleggerita della mia famosa torta di mele, sempre una garanzia. 

Filetto di maiale ripieno di prugne arrostito con patate e contorno di salsa di prugne

simil chutney di prughe e cipolle rosseFetta di torta di mele morbida con salsa alla vaniglia


TORTA DI PRUGNE FRESCHE ROVESCIATA SENZA BURRO

Portata Breakfast, Dessert
Cucina Italian
Keyword autunno, prugne, senza burro, senza latticini, torta, torta da colazione
Preparazione 30 minuti
Cottura 30 minuti
Porzioni 12 fette

Equipment

  • planetaria o fruste elettriche
  • Tortiera apribile da 24 cm

Ingredienti

Per le prugne:

  • Circa 15/20 prugne sode
  • 1 cucchiaino di olio di cocco
  • 2 cucchiai di zucchero

Per l’impasto:

  • 3 uova
  • 80 g di zucchero di canna integrale
  • 100 g di yogurt di soia
  • 80 g di olio di riso o altro olio neutro vegetale
  • 100 g farina tipo 1
  • 75 g farina di farro
  • 75 g farina di riso
  • 50 g di farina di mandorle
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • La scorza e il succo di mezzo limone
  • 1 fava tonka grattugiata o i semi di mezzo baccello di vaniglia
  • Le foglioline di 4 o 5 rametti di timo fresco

Per decorare

  • qualche cucchiaio di pistacchi facoltativo

Istruzioni

  • Accendete il forno a 180° statico
  • Spennellate il fondo di una tortiera a cerniera foderata di carta da forno con il burro di cocco e poi cospargete conn lo zucchero
  • Tagliate le prugne a metà, togliete il nocciolo e distribuitele sul fondo della torta, con la parte tagliata rivolta verso il basso
  • Setacciate le farine, il lievito e il bicarbonato e unitele in una terrina
  • Rompete le uova nella ciotola della planetaria, montate la frusta e azionatela
  • Quando le uova iniziano a essere ben montate aggiungete lo zucchero un cucchiaio alla volta
  • Continuate a far montare ad alta velocità per diversi minuti
  • A questo punto unite l’olio a filo sempre montando, e poi anche lo yogurt
  • Unite anche il limone, il timo e la fava tonka
  • Spegnete la planetaria e unite al composto d’uovo e zucchero le farine, mescolando questa volta con una spatola, con delicatezza per non far smontare il tutto
  • Quando il composto è ben amalgamato versatelo con delicatezza sulle prugne
  • Infornate per 30 min o quando facendo la prova stecchino questo esce pulito

Print Friendly, PDF & Email