ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Insalata di fregola e carciofi, arancia e bottarga

Un’insalata di fregola e carciofi con arancia, un piatto estivo reinterpretato in chiave invernale

Un piatto che sa di estate anche se fatto con ingredienti invernali, un’insalata di fregola e carciofi aromatizzata all’arancia, con pecorino sardo, bottarga e pistacchi: la Sardegna in un piatto

Abbinare carciofi e arancia per creare un piatto “nuovo”

Sviluppare ricette è una delle parti del mio lavoro che preferisco, ma talvolta si incappa in qualche “punto morto”cioè in un momento in cui hai un ingrediente in mano e non hai la minima idea di come reinterpretarlo in maniera diversa dal solito. Pinterest è sempre d’aiuto in questi casi, ma la mia maggiore ispirazione viene dalla… terra! Cerco di ragionare infatti sugli ingredienti di stagione che potrebbero starci bene, ecco come ho deciso di rendere più invernale la fregola sarda – che spesso pensiamo come un piatto estivo – aggiungendo carciofi e arancia. Poi mi piace sempre aggiungere un profumo o un sapore particolare per rendere speciale il piatto, in questo caso come erbe aromatiche ho scelto il timo e il finocchietto (ma anche l’aneto ci sarebbe stato bene!) , e poi la bottarga che è quel genere di ingrediente che anche in piccole quantità fa la differenza, e lo ammetto, è un po’ un mio punto debole! A completare il tutto del pecorino sardo perchè sentivo che la fregola e la bottarga lo chiamavano!

Vassoio bianco con insalata di fregola con carciofi, arancia, bottarga, pecorino e pistacchi

Q&A

Come preparare una fregola perfetta 

Per prepare una fregola a regola d’arte si può procedere in due modi: bollirla e ripassarla in padella oppure risottarla (come avevo fatto qui). Il trucco che ho usato per farla venire sgranata e non mappazzonosa è cuocerla in acqua bollente molto al dente e poi saltato in padella per insaporirlo nel sughetto dei carciofi e nel succo d’arancia. A essere proprio onesti io ho tolto i carciofi prima di aggiungere la fregola per essere sicuri che l’aspetto della fregola venisse bene in foto, ma è una mera questione fotografica, voi potete saltare tutto insieme tranquillamente

Come cuocere i carciofi da aggiungere alla fregola

Ero molto indecisa tra usare i carciofi crudi approfittando della loro croccantezza oppure usarli da cotti per contare sulla morbidezza del cuore, ma poi ho pensato perchè scegliere? I carciofi di questa insalata di fregola sono semplicemente saltati, abbastanza per ammorbidirne il cuore ma non troppo da perdere croccantezza! Per una buona riuscita del piatto mi raccomando di togliere davvero tutte le foglie coriacee esterne e tenere solo la parte centrale dei carciofi! 

Abbinare il pesce (la bottarga) al formaggio (il pecorino) non è sbagliato?

No, ormai sono anni e anni che è un abbinamento riabilitato, anzi, compare incredibilmente spesso nei menù di tanti ristoranti, soprattutto se si tratta di frutti di mare. Ed è uno dei miei abbinamenti preferiti, come nella mia focaccia ai gamberi crudi e burrata. (quando rispondo a queste domande mi viene sempre in mente la mia amica Sara che ancora pensa che il nero e il blu non possano essere usati insieme nell’abbigliamento e accessori, le rispondo sempre che se l’hanno fatto Yves Saint Laurent e Vic Matiè, perchè noi non dovremmo farlo?)

Non trovo la bottarga / voglio un piatto vegetariano

La bottarga da quel tocco in più che rende il piatto speciale, ma non è essenziale, potete ometterla senza problemi

Non ci sono abbastanza proteine in questa insalata di fregola e carciofi per il mio stile di vita, cosa posso aggiungere?

Perfetto qui un filetto di tonno fresco scottato e insaporito con olio e scorza d’arancia 

Vassoio bianco con insalata di fregola con carciofi, arancia, bottarga, pecorino e pistacchi

Questa insalata di fregola ai carciofi è dedicata: 

  • a chi ama i sapori sardi!
  • a chi ama la fregola ma lo crede un ingrediente prettamente estivo 
  • a chi vuole una ricetta diversa dal solito per i carciofi ma che si prepara facilmente 

Vi è avanzata della fregola? Quando sarà stagione dei pomodori provate la mia fregola risottata ai pomodorini, moscardini e burrata.  Se invece cercate un altro primo con carciofi abbinati a pesce ecco il mio orzotto con carciofi, gamberi e topinambur.

Ed ecco la ricetta: 

Insalata di fregola e carciofi, arancia e bottarga

Portata Main Course, Salad
Cucina Italian
Keyword arancia, bottarga, carciofi, fregola, insalata, inverno, sardegna
Preparazione 10 minuti
Cottura 15 minuti

Ingredienti

  • 150 gr di fregola
  • 4 carciofi
  • timo fresco
  • aneto o finocchietto
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 arance non trattate succose o tre se con poco succo
  • 20/30 gr di pecorino sardo a scaglie
  • 20/30 gr di pistacchi non salati
  • Bottarga di muggine o tonno da grattugiare facoltativa
  • Olio evo

Istruzioni

  • Spremete una o due arance e tenete da parte il succo, pelate a vivo l’ultima arancia
  • Pulite i carciofi togliendo tutte le foglie esterne coriacee e tenendo solo il cuore morbido, tagliateli poi a spicchi
  • Mentre lavorate i carciofi tenete quelli già pronti in una bacinella piena di acqua e limone per evitare che anneriscano
  • In un tegame scaldate un cucchiaio d’olio con l’aglio in camicia schiacciato e il timo tritato
  • Fatevi poi rosolare i carciofi per una decina di minuti, salando e pepando adeguatamente
  • Fate bollire la fregola in abbondante acqua salata seguendo i tempi di cottura sulla confezione, ma scolandola circa un minuto prima
  • Versate la fregola scolata nel tegame con i carciofi e fate insaporire, quando incomincia ad attaccarsi al fondo del tegame sfumate con il succo di mezza arancia e aspettate che evapori, poi spegnete
  • Preparate un condimento unendo un filo d’olio con il succo d’arancia rimanente, unite anche abbondante timo e aneto tritati
  • Unite alla fregola e carciofi il pecorino a scaglie, i pistacchi e una bella grattata di bottarga
  • Condite con il battuto di olio arancia e erbe aromatiche e servite caldo o tiepido

Note

Se volete renderla vegetariana basta omettere la bottarga

Print Friendly, PDF & Email

 

Iscriviti al canale Telegram

e seguimi su Instagram!