ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Risotto alle fragole e gamberi | senza latticini

Un risotto alle fragole e gamberi rossi diverso dal solito

Come preparare un risotto alle fragole e gamberi fresco, colorato e leggero, senza latticini e mantecato con olio al basilico, in casa come al ristorante

risotto alle fragole e gamberi rossi senza latticini e senza glutine

Non il solito risotto alle fragole, lo giuro. 

Inizialmente l’idea di fare un risotto alle fragole non mi entusiasmava granchè, perchè avevo in mente certi piatti anni 80 in cui le fragole sembrano dei blob traslucidi grigiastri e mollicci, e il riso sembra riso bollito nel liquame.  Devo ammettere che pensavo sarebbe stato un fallimento, sia per il blog sia per il pranzo e avevo già una mano pronta verso la credenza e il provvidenziale barattolo di tonno che salva sempre le situazioni tragiche in cui brucia la cena. E invece. Mi ha stupito! Non è per niente un piatto triste o vecchio, anzi! Questo risotto alle fragole e gamberi è un piatto vibrante, ricco di sapori e consistenze diverse, altro che mappazzoni grigi! Certo bisogna avere un po’ di accortezza e seguire qualche indicazione, leggete sotto! 

Come preparare un risotto alle fragola che non sembri cibo premasticato e vomitato 

In realtà è molto semplice ottenere un ottimo risultato, basta seguire queste semplici regole:

  • non aggiungete le fragole all’inizio nel soffritto iniziale, non ha senso, sono frutti delicati che vanno cotti il meno possibile, aggiungeteli a 5 minuti dalla fine
  • per compensare la mancanza di gusto nella cottura del risotto usate un bel fumetto di pesce fatto con i carapaci e le teste dei gamberi rossi (ottima idea per riciclare lo scarto!!)
  • non aggiungete quintali di burro e parmigiano perchè andrebbero a coprire la delicatezza delle fragole, mantecate invece con olio evo leggero e fruttato
  • non tagliate le fragole troppo sottili, la tartare è di gamberi, non di fragole! Non devono sfaldarsi troppo
  • usate un riso carnaroli di alta qualità
  • non stracuocete nemmeno il riso 

come preparare il risotto alle fragole e gamberi

Come rendere speciale un risotto  banale 

Un risotto con le fragole non è banale di per sè è vero, ma se gli aggiungete qualche tocco in più e se usate qualche trucchetto ecco che diventa speciale!

Ecco i miei suggerimenti

  • abbinarci dei gamberi:  ho scelto dei gamberi rossi e ho usato la polpa per una tartare e i carpaci per il fumetto, abbinamento classico ma rivisitato
  • utilizzare dell’olio al basilico ghiacciato per mantecare: manteco sempre il risotto con il burro ghiacciato perchè lo sbalzo termico migliora la qualità della mantecatura, ma si può fare anche con l’olio! 
  • grattuggiare un po’ di scorza di lime: il tocco finale di freschezza finale, idea che ho rubato a questa ricetta degli gnambox
  • qualche pezzetto di lampone o fragola essiccata: per una croccantezza inaspettata! 

come preparare il risotto alle fragole e gamberi

Ed ecco alcune possibili varianti di risotto alle fragole

Versione vegetariana: usate un brodo di verdura saporito e al posto della tartare aggiungete delle quenelle di caprino aromatizzato con il basilico

Versione di pesce alternativa: provate a sostituire i gamberi con capasanta o salmone

Versione senza riso: usate l’orzo e fate un bell’orzotto

Versione senza fragole: provate le ciliegie!

risotto alle fragole e gamberi rossi senza latticini e senza glutine

A chi è dedicato questo risotto alle fragole e gamberi rossi mantecato all’olio al basilico?

  • a chi è intollerante ai latticini e al glutine e vuole un’idea per una cenetta sfiziosa
  • a chi vuole stupire degli ospiti con degli effetti speciali
  • a chi ha delle fragole nell’orto e non sa più cosa farci! 

Altre idee per risotti alternativi? Eccovi serviti, cliccate sulla foto per la ricetta!

Orzotto ai carciofi, gamberi topinambur con brodo fatto in casaRisotto vegano ai porri mantecato con fave secche e pesto di cavolo nero

RISOTTO ALLE FRAGOLE GAMBERI ROSSI E BASILICO

Un risotto alla fragole e gamberi diverso dal solito, colorato e fresco, mantecato all'olio al basilico e scorza di lime, senza latticini
Portata Main Course
Cucina Italian
Keyword basilico, estate, fragole, gamberi, primavera, risotto, senza latticini
Preparazione 30 minuti
Cottura 1 ora 20 minuti
Porzioni 2

Ingredienti

Per il fumetto:

  • Teste e carapaci dei gamberi della tartare (vedi oltre)
  • Timo fresco e alloro
  • 1 costa di sedano
  • 2 carote
  • 1/2 cipolla dorata
  • Sale
  • 1 cucchiaino d’olio

Per l’olio al basilico (vedi note):

  • Una manciata abbondante di foglie di basilico
  • Olio evo vedi note

Per il risotto:

  • 120 gr di riso carnaroli semi integrale
  • 1/2 cipolla rossa
  • 1 cucchiaio di olio al basilico
  • 300 gr di fragole fresche
  • 2/2 bicchiere di prosecco o vino bianco

Per servire:

  • Una dozzina di gamberi rossi adatti a essere mangiati crudi
  • Basilico fresco
  • Lamponi o fragole essiccati congelati vedi note
  • 1 lime
  • Sale

Istruzioni

Preparate il fumetto di pesce:

  • In un tegame alto e largo scaldate l’olio, gli aromi e le verdure tagliate grossolanamente
  • Quando inizia a scaldarsi versate le teste e i carapaci ben lavati dei gamberi e fate tostare mescolando costantemente con un cucchiaio
  • Quando gli scarti dei gamberi sono ben tostati e si è sprigionato il loro aroma coprite con due litri d’acqua e aggiungete una presa di sale abbondante
  • Fate sobbollire con il coperchio leggermente aperto per circa un’oretta
  • Spegnete filtrate e tenete pronto caldo per il riso

Per l’olio aromatizzato:

  • Con un mortaio o un tritatutto macerate o tritate l’olio evo con le foglie di basilico lavate e asciugate finché l’olio non inizia a tingersi di verde
  • Trasferite l’olio al basilico in un contenitore per il ghiaccio e congelatelo

Preparate il risotto:

  • Scaldate in un tegame un cubetto di olio al basilico con la cipolla tritate, un paio di cucchiai d’acqua e qualche foglia di basilico
  • Quando la cipolla si è imbiondita aggiungete il riso e fatelo tostare bene
  • Sfumate con il vino e quando è evaporato completamente aggiungete un mestolo di fumetto
    come preparare il risotto alle fragole e gamberi
  • Fate cuocere a fuoco medio per circa 15 minuti aggiungendo fumetto di gamberi man mano
  • Trascorsi 15/20 minuti, quando il riso risulta molto al dente, aggiungete le fragole tagliate a tocchetti
    come preparare il risotto alle fragole e gamberi
  • Proseguite la cottura per altri 5 minuti
  • Quando, il riso è cotto spegnete, aggiungete mezzo mestolo di fumetto e regolate eventualmente di sale
  • Aggiungete due cubetti di olio al basilico ghiacciato e date una mescolata vigorosa per mantecare
  • Chiudete e lasciate riposare 5 minuti

Per servire:

  • Tagliate a tartare i gamberi puliti e privati del budello, condite con scorza di lime, olio al basilico, basilico tritato e qualche pezzetto di lampone
  • Impiattate il risotto mettendo una mestolata di risotto in un piatto piano e battendo il fondo con una mano per distribuirlo
  • Con un coppapasta adagiate metà tartare di gamberi in ogni piatto
  • Completate con scorza di lime e pezzetti di lamponi

Note

Per l’olio al basilico: fare l’olio al basilico non è difficile, ma farne meno di 60 gr è uno spreco di tempo, il mio consiglio è farne una bella dose abbondante, congelarla nei contenitori per fare il ghiaccio in silicone e tirarne fuori un cubetto al bisogno
Lamponi o fragole essiccati congelati: comprate dei frutti rossi essiccati senza zuccheri e teneteli in freezer, al bisogno potrete tritarli o grattugiarli anche in altri piatti. Consiglio di congelarli perchè i frutti essiccati senza zucchero sono difficili da tritare o grattugiare per via della consistenza, da congelati invece vengono benissimo!

Print Friendly, PDF & Email