ISCRIVITI E SEGUIMI!

Instagram

  • (ENG BELOW) 🇮🇹Siccome tutti fanno il gazpacho, posso io esimermi? Ovviamente no. Tutte le volte che ho provato a fare l’originale mio marito nell’approcciarci all’assaggio mi ha sempre detto che preferiva digiunare. Temo non sia un fan delle zuppe di pomodoro. Ma poi ho pensato, perchè non farlo verde? Di zucchine, visto che sono abbondanti in questa stagione! Poi ovviamente ho pensato che avrei dovuto toglierci il pane, così per rendere la vita difficile a tutti, e ho aggiunto l’avocado per dare cremosità. E i cetrioli così almeno qualcosa del gazpacho originale rimane. Insomma se vi interessa il link è in bio. Confesso però che i grissini ai semini li ho comprati e non li ho fatti, sicuramente voglio provare a farne una versione sana, ma a questo giro il caldo e la stanchezza hanno avuto la meglio
🇺🇸 Do you like gazpacho? Here we aren’t big fans of tomatoes soup, my husband would rather be starving than eat a cold tomatoes creamy soup. So I tried a “green gazpacho” and he actually liked it! Only a few ingredients: zucchini, cucumbers, avocado, basil and some good grilled corn as croutons! That’s it! I admit I bought the breadstick and didn’t bake them by myself (‘cause you know… in August… baking breadstick… ) can you forgive me if I swear next time they will be homemade?? •
•
•
•
•
#mangioquindisono #summermood #gazpacho #green #IFPgallery #hautecuisine #light #foodfluffer #foodtographyschool #spoonfeed #glutenfree #eatprettythings #eatyourcolors #foodforfuel #thenewhealthy #wholesome #eathterainbow #girlwholift #eatcleanrecipes #fitfam #freshfood #eatrealfood #alimentazionenaturale #madetonourish #zucchini
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Una galette, o crostata rustica dir si voglia, alle prugne e pesche, con un guscio di frolla profumata e croccante ma friabile, e un ripieno dolce e avvolgente come una marmellata. Ci credete che è senza glutine e senza burro? E con pochissimo zucchero? E che è pure super facile? Una rivelazione! Io questa frolla “senza” me la tengo ben cara perchè sono sicura che quest’inverno con mele e pere farà un figurone! Se interessa anche a voi cercatela sul blog nel link in bio! 🇺🇸 A wonderful gluten free peach & plumes galette! With a crispy and crumbly fragrant crust and an easy peasy saucy filling. And no butter. No lactose (if you omit the greek yogurt for topping or sub with a dairy free one). No gluten. And very little sugar. I think I’m in love. •
•
•
•
•
#mangioquindisono #glutenfree #senzaglutine #crostata #galette #bakersgonnabake #summermoodfood #eatprettythings #foodfluffer #IFPgallery #rincorrerelabellezza #foodtographyschool #livethelittlethings #lowsugar #healthybaking #eatwelllivewell #seasonalfood #healthyfoodie #farmtotable #eatsimple #instabake #imsomartha #bonappetitemagazine #onthetableproject #beautifulcuisines
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Chi mi conosce lo sa bene: io sono team grassi. Se faccio carb cycling alle giornate low fat preferisco di gran lunga quelle low carb. Preferisco il sugo senza pasta che la pasta senza sugo. Il formaggio senza pane che il pane senza formaggio. La frutta secca alla frutta fresca. Insomma se dovessi scegliere, pistola puntata alla testa, se rinunciare per sempre nella vita ai carboidrati piuttosto che i grassi, volterei la faccia sicuramente ai carbo. Senza nemmeno pensarci su. Poi oh chiaro che niente è meglio dei carboidrati insieme ai grassi, che domande. Però a me piacciono proprio i grassi come ingredienti… adoro l’avocado, le mandorle, il cocco, la tahine, il cioccolato e… ovviamente le olive. Ne vado davvero pazza.  Come quando ho trovato una bancarella di prodotti tipici calabresi nel mercato lombardissimo che frequento il lunedì mattina, e ho preso queste olive dolci che si sono rivelate una delle cose più buone mai mangiate. Conversazione tra me e il venditore “Sì me ne dia un po’, ma poche” “Signora non si preoccupi, sono così buone che se avanzano me le porta indietro” “Sì sì non ne voglio poche perchè non so se siano buone, ne voglio poche perchè so benissimo che sono buone” . Insomma vivo una vita a tentare di limitare i grassi (sani) che vorrei mangiarmi. 🇺🇸 Not very sure if this pic does apply to #getminimal challenge by @twolovesstudio or not, but we’ll give it a try! Olives. And nothing else. I mean, also capers, anchovies and seasoning but, let me say, these are just the best olives I’ve ever eaten. They come from a south italian salesman I casually found in a local market, and they are the reason I could give up carbs in my life (with some pain, indeed) but I would never ever give up fats. People, let admit it: fats are the main reason life is worthy of living! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #storytelling #italiansdoitbetter #italianfoodstory #whatitalianseat #olives #eatcaptureshare #foodtographyschool #eatbetternotless #eatrealfood #fatlover #gatheringslikethese #farmtotable #summermood #vegan #gloobyfood #foodfluffer #foodandflatlay #hautecuisines #thenewhealthy #powerfoodie #IFPgallery #eeeeeats #eatwelllivewell #thartof
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Faccio outing, io detesto i fagiolini. Proprio odio il sapore, odio la consistenza, odio doverli, pulire odio l’odore che fanno mentre cuociono, e pensare che ci sono persone come @lenisfitnesslife che li mangiano bolliti senza niente! Sapete di cosa sanno per me i fagiolini bolliti? Di morte. Di distruzione. Di rovina. Di tutto ciò che c’è di brutto a questo mondo. Ma li mangio lo stesso, perchè d’estate ci sono 4 verdure in croce di stagione quindi una volta a settimana tocca a loro. Però però però, forse con questa ricetta ho trovato il modo per farmeli piacere, ci credete? Cioè non li ho solo mangiati, mi sono PIACIUTI! In pratica li bollite, poi li passate al forno con olio sale e pepe e li condite con mandorle tostate e questa meravigliosa salsina. Per la salsa: senape forte, basilico fresco, miele, olio, succo e scorza di limone, aglio essiccato o fresco e parmigiano grattugiato, frullate tutto in un mixer! (ITA sotto)🇺🇸 I’ve never liked green beans so much. They taste weirdly to me, they taste like something sad and depressing. BUT. But I think I’ve finally found a green beans recipe that makes me love eating them! And it’s the most simple recipe on the world: make the sauce mixing mustard, honey, evoo, parmesan, fresh basil, lemon juice and zests, garlic;  boil the green beans then roast them with standard seasoning, then toss them in parmesan and toasted almonds and add a the sauce! •
•
•
•
#mangioquindisono #greenbeans #summer #green #eatyourcolors #eatcaptureshare #ifpgallery #getminimal #eatrealfood #vegetarianfood #nonmangiostranomangiosano #cleanfood #foodtographyschool #naturallight #thenewhealthy #farmtotable #firstweeat #epicurious #eatprettythings #senzaglutine #glutenfree
  • (ITA sotto)🇺🇸 So, the fact is here it’s super hot and I’m kinda running out of patience. Yes, I’m counting the days until Fall (aka The Sacred Season) begins! Meanwhile let’s all take a ombre fruit popsicle! They are sugar free, gluten free and vegan, and totally suitable for your little ones! 🇮🇹 Fa caldo? Sì. Non ne posso più? Sì. Sto contando i giorni alla fine di questo inferno? Sì. Però siccome so che ci sono alcuni di voi - pazzi! - che amano questo clima abominevole, vi faccio contenti e vi ho fatto dei ghiaccioli di frutta senza zucchero (senza glutine né latticini e vegani, ma voglio dire sono ghiaccioli dovrebbe essere scontato) perfetti da far mangiare anche ai bimbi, e con quell’effetto ombre che fa tanto tendenza su ig, ma che è davvero super facile da fare. Link della - non - ricetta, in bio! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #mangiosano #summer #popsicles #foodtographyschool #sugarfree #eatyourfruit #IFPgallery #eatbetternotless #saveurmag #thrivemags #foodartblog #naturallight #rincorrerelabellezza #seekthesemplicity #goodfoodmood #eattherainbow #eatclean #alimentazionenaturale #plantbased #senzazucchero #ghiaccioli #senzaglutine #glutenfree #healthypospsicles
  • (ENG below) 🇮🇹 Metti che sei in carb cycling, o che stai facendo un periodo di cut, metti che segui la dieta paleo (circa) metti che insomma la pasta non la vuoi/puoi mangiare oggi, ma hai una voglia incredibile di pad thai e di sapori orientali, che fai rinuncia? No! Con il mio pad thai low carb di… zoodles! Senza glutine, senza cereali, senza latticini, si prepara in pochi minuti grazia alla cottura veloce ed è delizioso! Perfetto per consumare i chili di zucchine che alcuni fortunelli di voi avranno nell’orto in questi giorni! La ricetta la trovate sul blog! Link in bio!
🇺🇸 Are you cutting your carbs? Or do you carb cycle? Or do you follow paleo diet? Or - for whatever reason - you can’t/ don’t want to eat pasta? No problem! Try a low carb zoodle pad thai! Simple, easy, delicious and perfect for this season, it’s gluten free, grain free and dairy free! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #lowcarb #carbcycling #zoodles #padthai #lowcarbpadthai #dairyfree #IIFYM #flexiblediet #senzalatticini #senzaglutine #glutenfree #paleoish #grainfree #IFPgallery #foodtographyschool #huffposttaste #foodartblog #foodfluffer #fotointavola #flashofdelight #foodforfuel #seasonalfood #nonmangiostranomangiosano #eatrealfood #eatwellbewell #eatcaptureshare #getinmybelly
  • (ENG below) 🇮🇹 Ho sempre trovato strano e in qualche modo ingiusto che i fagioli siano si stagione d’estate. Perchè niente ha un sapore di casa come un piatto di pasta con fagiolini freschi, granati e cotti in giornata, eppure spesso ci rinuncio perchè con 35° già alle 10 di mattino, chi ha voglia di pranzare con pasta e fagioli? Ed è un peccato. Un peccato davvero, perchè poi quando ne hai voglia, più o meno a metà ottobre quando inizia a esserci la nebbia e usi i maglioncini sottili per stare in casa, i fagioli freschi non ci sono più. Sì, si possono congelare, ma non è la stessa cosa, che dite? Sapete cosa allora? Io me la faccio lo stesso la pasta e fagioli ad agosto, con i fagioli freschi, la pasta di farro integrale, nessun grasso in cottura e un filo di olio evo a crudo e pepe nero macinato al momento. E me la mangio fredda. 🇺🇸 Why, for God’s sake, fresh beans are in season in August? It’s 35° C outside and I crave for mozzarella and grilled fish not for beans, but I know when fall will come, when fog and cold will come, I will strongly regret these fresh beans because I will crave a hot and smoking plate of pasta & beans, italian style! So, you know what? I’m having pasta & beans anyway, even in August, with fresh beans, whole spelt pasta,  a little evo oil and freshly grounded black pepper.  And I’m going to eat it cold. •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatseasonal #summer #estate #fotointavola #foodforfuel #tastingtable #foodandwine #spoonfeed #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #storytelling #heresmyfood #whatveganseat #veganfood #seasonalfood #farmtotable #alimentazionenaturale #eatbetternotless #eatsimple #eatrealfood #pastaefagioli #thrivemags #veganfoodspot #eatforhealth
  • (ENG below) 🇮🇹 Come vi avevo promesso ieri, ecco FINALMENTE una foto, una ricetta, un segno di vita! Scusate l’assenza davvero ma dalle stories avrete capito che sto a un passo dal coma! La mia indole super programmatica e maniaca del controllo è stata molto infastidita dal non aver postato quello che avevo programmato nei primi giorni di questa settimana, ma diciamo che ho cercato di prenderla come un esercizio alla resilienza, dote di cui decisamente manco, e ho detto a me stessa: impara a lasciare andare. O almeno ci provo. Quindi ecco insomma l’insalata che avevo in programma già lunedì scorso: riso nero, salmone al vapore, zucchine marinate (da un’idea geniale di @naturalmentebuono , mirtilli, e una meravigliosa salsina allo yogurt! E il pasto è servito! La ricetta, super super semplice è sul blog nel link in bio! 🇺🇸 Here it’s super hot and humid and I deeply envy those who are on vacation! And I’m super super tired these days, my legs hurt, my joints scream and I keep taking cold showers to deal with it! Fall, where are you? In the meantime I’ve made this super easy, healthy, gluten free and nourish  black rice salad with steamed salmon, marinated zucchini and blueberries! At least it can be eaten cold! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #mangiosano #healthyfoodstories #eatprettythings #f52grams #bhgfood #powerfoodie #IFPgallery #foodfluffer #rincorrerelabellezza #eatyourcolors #foodforfuel #appetitejournal #foodtographyschool #heresmyfood #thenewhealthy #farmtotable #mynourish #pescetarian #eatrealfood #girlwholift #flexiblediet #glutenfree #senzaglutine #blackrice #risovenere #insalatadiriso #poachedsalmon #resalomone
  • (ENG below) 🇮🇹 Una ricetta che ho postato qua e la in passato ma di cui ogni volta mi chiedete la ricetta su facebook o nelle stories: il finto pollo fritto! Senza uova, low fat, morbidissimo dentro e con una panatura “alternativa” bella croccante fuori, è l’incarnazione del mio mantra: tutto ciò che può essere fritto può essere fatto al forno! Accompagnato poi da una salsa chipotle light fatta in casa… come dire di no? Dai che siete in tempo per farlo stasera per cena! Link ricetta in bio! 🇺🇸 My motto is: if you can fry it, you can bake it too. So… faked fried chicken! These baked, egg free, panko chicken fingers come with a super simple homemade low fat chipotle sauce, and this plate can easily become you next  favorite go-to weeknight dinner! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #notfried #bakedchickenfingers #eggfree #senzauova #panko #lowfat #highprotein #IIFYM #nonmangiostranomangiosano #flexiblediet #fitfam #girlwholifts #saverurmag #IFPgallery #tastingtable #imsomartha #eatprettythings #foodtographyschool #foodphotoinsta #seekthesemplicity #eatrealfood #eatbetternotless #macrotracking #mynourish #thenewhealthy #summervibesonly #foodforfuel #foodfluffer

Seguimi!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano, dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario, tuttavia, capisce che alla classificazione delle mucopolisaccaridosi preferisce la preparazione di insalate e torte salate. Lascia così gli studi universitari per dedicarsi completamente alla cucina. Nel 2014 apre Mangio Quindi Sono, blog di ricette salutari e naturali e di trucchi per mangiare sano senza patire la fame. Il bagaglio di competenze acquisite durante i 6 anni di Medicina le consentono di approfondire da autodidatta i tanti e complessi aspetti della nutrizione, arrivando così a creare piatti non solo interessanti e deliziosi, ma anche salubri e bilanciati; in chiave onnivora (ma non solo!), ma adatti anche ad intolleranze varie. Imparare a fotografare i piatti realizzati, prima da autodidatta e poi seguendo svariati corsi, è stata la naturale evoluzione del corso degli eventi, nata dalla volontà di fissare nella memoria e condividere non solo l’immagine di ciò che esce dal forno, ma anche l’emozione che si prova assaggiandolo. Ora vive nella campagna Mantovana con suo marito, adora collezionare props, stilare liste di cose da fare e spiazzare i suoi fornitori locali chiedendo le verdure e gli ingredienti più improbabili da trasformare in piatti che coniugano la tradizione italiana a sapori più esotici o orientali. Nella sua dispensa non mancano mai la pasta di miso, la tahine e l’avocado.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Non chiamateli falafel!

 Polpettine speziate con legumi secchi, pane pita e pseudo-babaganoush

Come alleggerire i falafel, un fritto della tradizione mediorientale senza perdere gioia per gli occhi e per il palato

13042014-DSC_0478

Finti falafel pronti per essere addentati

Quando ci si mette a dieta, o comunque si inizia un percorso di regolarizzazione dell’alimentazione in un senso più sano, sono molti i cibi a cui in un modo o nell’altro bisogna rinunciare. Essenzialmente i dolci e i fritti. Soprattutto i fritti non si possono “porzionare” vanno relegati ai cheat meals, i pasti “fuori dieta”. Quindi le pietanze da centellinare sono molte e le voglie altrettante, per questo ormai la mia mente lavora costantemente alla febbrile ricerca della versione light, sana, alleggerita, insomma inseribile nella mia alimentazione di tutti i giorni di molte ricette grasse, ipercaloriche e iperlipidiche.  

Credo essenzialmente che quando ho dichiarato ad alta voce di voler provare a fare una versione non fritta dei falafel qualcuno sia svenuto da qualche parte nel mondo del medioriente. Eh sì perchè va bene alleggerire ma la tradizione è la tradizione, è ciò che ci ha nutrito durante l’infanzia, ciò che ci ricorda (spesso9 nostra nonna, insomma  qualcosa di caldo e confortevole, giustamente da difendere e da valorizzare.

D’altra parte molte ricette nate dallo stravolgimento di un’idea della tradizione risultano riuscitissime (ad esempio il finto pollo fritto, ormai un must della mia cucina infrasettimanale!)

E quindi? Quindi non chiamiamoli falafel! Chiamiamole “polpettine speziate di legumi secchi” Ovviamente fortemente ispirati alla ricetta tradizionale dei falafel, rivelatami gentilmente da un mio amico di origini siriane (grazie Jacques, e scusa per l’abominio del non-fritto, spero che nessun tuo parente lo scopra mai). Comunque sia i falafel sono un piatto della tradizione mediorientale e come tutti i piatti della tradizione richiedono ingredienti poveri ma tempi di preparazione e riposo lunghi, è una ricetta cioè che richiede una cosa che noi spesso non abbiamo: tempo e pazienza. Quindi non vi mentirò: non è una ricetta veloce, e non è nemmeno tanto semplice, perchè richiede la manualità in una serie di gesti a cui noi occidentali non siamo molto abituati. L’impasto è molto diverso da quello delle polpette di carne e richiede un’attenzione e un trattamento diverso, quindi è chiaro che le prime volte è veramente difficile riuscire a formare le giuste formine con le mani, ma pian piano e con qualche trucchetto ce la si fa. Io lo confesso non sono stata contenta del mio primo tentativo, ho dovuto provarci un’altra volta per ottenere una ricetta presentabile, d’altra parte sbagliando si impara. Inizialmente pensavo di mettere un’albume nell’impasto per essere sicura non si sfaldassero in forno (orrore! falafel NON vegani!) ma in questo modo l’impasto veniva decisamente strano, bagnato, liquido come. La seconda volta invece ho voluto seguire la saggezza delle nonne mediorientali: niente albume = consistenza perfetta.

Crosticina dorata. Interno non mappazzonoso. Ci piacciono!

Anche la salsina è una versione easy e adattata del babaganoush, sempre appartenente alla medesima cucina tradizionale. Io ho voluto darle un gusto italiano aggiungendo il basilico perchè in generale non amo molto il prezzemolo a crudo, ma potete usare le erbe che più vi piacciono.

E’ una ricetta tutto sommato economica perchè l’unico ingrediente un po’ particolare e strano in realtà è la tahine, che costicchia (penso dai 4 ai 6 euro a barattolo), ma ce ne vuole solo un cucchiaio e se amate questo genere di sapori ci sono molte altre ricette in cui impiegarla con successo.

Quando ho pensato di proporli in una versione al forno anziché fritti il mio amico si è mostrato (giustamente) scettico, ebbene: sono venuti. E’ scontato dire che NON sono come quelli fritti. Nemmeno lontanamente eh. Quelli fritti sono friabili, con una spessisima crosta croccante e saporita, questi invece sono un po’ pastosi e anche se a fatica sono riuscita a ottenere una crosticina di tutto rispetto, ripeto non c’è paragone. Però per essere delle polpettine speziate e non dei falafel sono veramente buoni. Sani, perchè poveri di grassi e ricchi di proteine, costituiscono un validissimo pasto completo e possono diventare una fantastica cena con amici, basterà mettere i falafel in centro al tavolo, con il pita e la salsa a parte e chiedere ai commensali di sbizzarrirsi nel creare i propri panini ripieni con le verdure che offrirete

Per il pane pita devo dire che avevo delle forti remore perchè le mie capacità di panificatrice rasentano lo zero, ma come sempre la scienza mi è venuta in soccorso. Ho utilizzato infatti la ricetta di Dario Bressanini (qui la spiegazione nel dettaglio) che come sempre è una garanzia. Ebbene sì, si gonfiano davvero! Ho provato a fotografarle mentre cuocevano con scarsi risultati, non vi resta che provarci per darmi ragione!


 GALLERY

  

Polpette Speziate Di Legumi Con Pane Pita E Salsa Alle Melanzane
Serves 2
Ingredients
  1. 80 gr di ceci secchi
  2. 80 gr di piselli secchi
  3. 1 cucchiaio di cumino
  4. 1 cucchiaio di paprika
  5. 1 cucchiaino di garam masala
  6. prezzemolo e/o coriandolo secchi o freschi a piacere
  7. 1 scalogno e mezzo (o mezza cipolla dorata)
  8. mezzo spicchio d'aglio
  9. farina 00 qb
  10. un cucchiaino di bicarbonato
Per i pita
  1. 100 gr farina manitoba circa
  2. 80 ml di acqua frizzante ghiacciata circa (o birra!)
  3. un pizzico di sale
Per accompagnare
  1. 1 melanzana
  2. un cucchiaio abbondante di tahine
  3. mezzo cipollotto
  4. un po' di basilico o prezzemolo fresco tritato
  5. 1 cucchiaio di olio evo
  6. qualche cucchiaio di succo di limone
  7. 1 melograno
  8. 1 yogurt bianco magro
  9. 1 pomodoro
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Per il falafel
  1. Due sere prima prima mettete a bagno in abbondante acqua con un pizzico di bicarbonato ceci e piselli
  2. Passate 24h ore scolate i legumi e asciugateli il più possibile, poi metteteli in un mixer assieme alle spezie, l'aglio, lo scalogno e le erbe, salate
  3. e tritate a lungo no ad ottenere un composto il più pastoso e ne possibile
  4. Lasciate riposare l'impasto per circa 15 ore in frigo, trascorse le quali aggiungete il bicarbonato (potreste a questo punto sentire la necessità di aggiungere un cucchiaio o due di farina)
  5. Con pazienza usando le mani bagnate formate delle piccole polpettine della forma che vi è più congeniale e una volta formate passatele nella farina
  6. Poggiate le polpettine su una teglia foderata di carta da forno, spennellate delicatamente con un po' di olio evo (oppure usate un'oliera a spray, molto più comodo!)
  7. Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 10/15 min poi alzate a 200° per qualche minuto per fare dorare
Per il pita
  1. In una ciotola unite alla farina e il sale un po' di acqua alla volta (mi raccomando ghiacciata! perché la bassa temperatura impedisce la dispersione dell'anidride carbonica) no a ottenere un impasto doso e liscio ma morbido (potreste necessitare di più o meno acqua)
  2. Impastate per 10 minuti e poi lasciate a riposare per 30 minuti in una ciotola coperta
  3. Trascorsa mezz'ora riprendete l'impasto in due porzioni e fatene di ciascuna una pallina il più omogenea possibile (senza tagli o pieghe)
  4. Stendete ogni pallina su un foglio di carta da forno con un mattarello in modo da ottenere un disco rotondo sottile ma non troppo (più è sottile più "cresce" facilmente in forno, ma più è difficile da staccare dalla carta) facendo attenzione a non fare i bordi troppo spessi o non creare buchi.
  5. Lasciate riposare ancora 10 minuti e nel frattempo accendete il forno impostando la temperatura sia sopra sia sotto massima e mettendo una placca di alluminio a scaldare in un ripiano verso il basso
  6. Quando il forno ha raggiunto la temperatura sollevate con cautela un disco di impasto e posizionatelo direttamente sulla teglia
  7. Chiudete immediatamente il forno e guardate con emozione il vostro pita sollevarsi magicamente (ci vorranno pochi minuti); quando è ben dorato in superficie toglietelo e procedete con il secondo disco
Per la salsa di accompagnamento (anche il giorno prima)
  1. Cuocete la melanzana lavata, intera ma punzecchiata con uno stuzzicadente in forno a 180° finchè non diventa cotta, morbida e arrostita
  2. Lasciatela raffreddare e poi spelatela buttando via la pelle
  3. Unite alla polpa il sale, la tahine, il cipollotto, il basilico e il limone
  4. Mescolate e mettete in una ciotola da portata versandoci sopra un lo d'olio evo
  5. Assemblate
  6. Portate in tavola la salsa, i falafel, il pomodoro tagliato, il melograno sgranato, i pita caldi e lo yogurt condito con sale olio pepe e limone e lasciate che i vostri ospiti compongano da soli il piatto!
Notes
  1. Ovviamente il tag vegan si riferisce alla ricetta omettendo lo yogurt
  2. Potete ovviamente cambiare la verdura d'accompagnamento a piacere: un bel cetriolo fresco ad esempio ci starebbe molto bene!
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/
 

 Valori nutrizionali

 MANGIO quindi SONO

Print Friendly, PDF & Email

Instagram

  • (ENG BELOW) 🇮🇹Siccome tutti fanno il gazpacho, posso io esimermi? Ovviamente no. Tutte le volte che ho provato a fare l’originale mio marito nell’approcciarci all’assaggio mi ha sempre detto che preferiva digiunare. Temo non sia un fan delle zuppe di pomodoro. Ma poi ho pensato, perchè non farlo verde? Di zucchine, visto che sono abbondanti in questa stagione! Poi ovviamente ho pensato che avrei dovuto toglierci il pane, così per rendere la vita difficile a tutti, e ho aggiunto l’avocado per dare cremosità. E i cetrioli così almeno qualcosa del gazpacho originale rimane. Insomma se vi interessa il link è in bio. Confesso però che i grissini ai semini li ho comprati e non li ho fatti, sicuramente voglio provare a farne una versione sana, ma a questo giro il caldo e la stanchezza hanno avuto la meglio
🇺🇸 Do you like gazpacho? Here we aren’t big fans of tomatoes soup, my husband would rather be starving than eat a cold tomatoes creamy soup. So I tried a “green gazpacho” and he actually liked it! Only a few ingredients: zucchini, cucumbers, avocado, basil and some good grilled corn as croutons! That’s it! I admit I bought the breadstick and didn’t bake them by myself (‘cause you know… in August… baking breadstick… ) can you forgive me if I swear next time they will be homemade?? •
•
•
•
•
#mangioquindisono #summermood #gazpacho #green #IFPgallery #hautecuisine #light #foodfluffer #foodtographyschool #spoonfeed #glutenfree #eatprettythings #eatyourcolors #foodforfuel #thenewhealthy #wholesome #eathterainbow #girlwholift #eatcleanrecipes #fitfam #freshfood #eatrealfood #alimentazionenaturale #madetonourish #zucchini
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Una galette, o crostata rustica dir si voglia, alle prugne e pesche, con un guscio di frolla profumata e croccante ma friabile, e un ripieno dolce e avvolgente come una marmellata. Ci credete che è senza glutine e senza burro? E con pochissimo zucchero? E che è pure super facile? Una rivelazione! Io questa frolla “senza” me la tengo ben cara perchè sono sicura che quest’inverno con mele e pere farà un figurone! Se interessa anche a voi cercatela sul blog nel link in bio! 🇺🇸 A wonderful gluten free peach & plumes galette! With a crispy and crumbly fragrant crust and an easy peasy saucy filling. And no butter. No lactose (if you omit the greek yogurt for topping or sub with a dairy free one). No gluten. And very little sugar. I think I’m in love. •
•
•
•
•
#mangioquindisono #glutenfree #senzaglutine #crostata #galette #bakersgonnabake #summermoodfood #eatprettythings #foodfluffer #IFPgallery #rincorrerelabellezza #foodtographyschool #livethelittlethings #lowsugar #healthybaking #eatwelllivewell #seasonalfood #healthyfoodie #farmtotable #eatsimple #instabake #imsomartha #bonappetitemagazine #onthetableproject #beautifulcuisines
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Chi mi conosce lo sa bene: io sono team grassi. Se faccio carb cycling alle giornate low fat preferisco di gran lunga quelle low carb. Preferisco il sugo senza pasta che la pasta senza sugo. Il formaggio senza pane che il pane senza formaggio. La frutta secca alla frutta fresca. Insomma se dovessi scegliere, pistola puntata alla testa, se rinunciare per sempre nella vita ai carboidrati piuttosto che i grassi, volterei la faccia sicuramente ai carbo. Senza nemmeno pensarci su. Poi oh chiaro che niente è meglio dei carboidrati insieme ai grassi, che domande. Però a me piacciono proprio i grassi come ingredienti… adoro l’avocado, le mandorle, il cocco, la tahine, il cioccolato e… ovviamente le olive. Ne vado davvero pazza.  Come quando ho trovato una bancarella di prodotti tipici calabresi nel mercato lombardissimo che frequento il lunedì mattina, e ho preso queste olive dolci che si sono rivelate una delle cose più buone mai mangiate. Conversazione tra me e il venditore “Sì me ne dia un po’, ma poche” “Signora non si preoccupi, sono così buone che se avanzano me le porta indietro” “Sì sì non ne voglio poche perchè non so se siano buone, ne voglio poche perchè so benissimo che sono buone” . Insomma vivo una vita a tentare di limitare i grassi (sani) che vorrei mangiarmi. 🇺🇸 Not very sure if this pic does apply to #getminimal challenge by @twolovesstudio or not, but we’ll give it a try! Olives. And nothing else. I mean, also capers, anchovies and seasoning but, let me say, these are just the best olives I’ve ever eaten. They come from a south italian salesman I casually found in a local market, and they are the reason I could give up carbs in my life (with some pain, indeed) but I would never ever give up fats. People, let admit it: fats are the main reason life is worthy of living! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #storytelling #italiansdoitbetter #italianfoodstory #whatitalianseat #olives #eatcaptureshare #foodtographyschool #eatbetternotless #eatrealfood #fatlover #gatheringslikethese #farmtotable #summermood #vegan #gloobyfood #foodfluffer #foodandflatlay #hautecuisines #thenewhealthy #powerfoodie #IFPgallery #eeeeeats #eatwelllivewell #thartof
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Faccio outing, io detesto i fagiolini. Proprio odio il sapore, odio la consistenza, odio doverli, pulire odio l’odore che fanno mentre cuociono, e pensare che ci sono persone come @lenisfitnesslife che li mangiano bolliti senza niente! Sapete di cosa sanno per me i fagiolini bolliti? Di morte. Di distruzione. Di rovina. Di tutto ciò che c’è di brutto a questo mondo. Ma li mangio lo stesso, perchè d’estate ci sono 4 verdure in croce di stagione quindi una volta a settimana tocca a loro. Però però però, forse con questa ricetta ho trovato il modo per farmeli piacere, ci credete? Cioè non li ho solo mangiati, mi sono PIACIUTI! In pratica li bollite, poi li passate al forno con olio sale e pepe e li condite con mandorle tostate e questa meravigliosa salsina. Per la salsa: senape forte, basilico fresco, miele, olio, succo e scorza di limone, aglio essiccato o fresco e parmigiano grattugiato, frullate tutto in un mixer! (ITA sotto)🇺🇸 I’ve never liked green beans so much. They taste weirdly to me, they taste like something sad and depressing. BUT. But I think I’ve finally found a green beans recipe that makes me love eating them! And it’s the most simple recipe on the world: make the sauce mixing mustard, honey, evoo, parmesan, fresh basil, lemon juice and zests, garlic;  boil the green beans then roast them with standard seasoning, then toss them in parmesan and toasted almonds and add a the sauce! •
•
•
•
#mangioquindisono #greenbeans #summer #green #eatyourcolors #eatcaptureshare #ifpgallery #getminimal #eatrealfood #vegetarianfood #nonmangiostranomangiosano #cleanfood #foodtographyschool #naturallight #thenewhealthy #farmtotable #firstweeat #epicurious #eatprettythings #senzaglutine #glutenfree
  • (ITA sotto)🇺🇸 So, the fact is here it’s super hot and I’m kinda running out of patience. Yes, I’m counting the days until Fall (aka The Sacred Season) begins! Meanwhile let’s all take a ombre fruit popsicle! They are sugar free, gluten free and vegan, and totally suitable for your little ones! 🇮🇹 Fa caldo? Sì. Non ne posso più? Sì. Sto contando i giorni alla fine di questo inferno? Sì. Però siccome so che ci sono alcuni di voi - pazzi! - che amano questo clima abominevole, vi faccio contenti e vi ho fatto dei ghiaccioli di frutta senza zucchero (senza glutine né latticini e vegani, ma voglio dire sono ghiaccioli dovrebbe essere scontato) perfetti da far mangiare anche ai bimbi, e con quell’effetto ombre che fa tanto tendenza su ig, ma che è davvero super facile da fare. Link della - non - ricetta, in bio! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #mangiosano #summer #popsicles #foodtographyschool #sugarfree #eatyourfruit #IFPgallery #eatbetternotless #saveurmag #thrivemags #foodartblog #naturallight #rincorrerelabellezza #seekthesemplicity #goodfoodmood #eattherainbow #eatclean #alimentazionenaturale #plantbased #senzazucchero #ghiaccioli #senzaglutine #glutenfree #healthypospsicles
  • (ENG below) 🇮🇹 Metti che sei in carb cycling, o che stai facendo un periodo di cut, metti che segui la dieta paleo (circa) metti che insomma la pasta non la vuoi/puoi mangiare oggi, ma hai una voglia incredibile di pad thai e di sapori orientali, che fai rinuncia? No! Con il mio pad thai low carb di… zoodles! Senza glutine, senza cereali, senza latticini, si prepara in pochi minuti grazia alla cottura veloce ed è delizioso! Perfetto per consumare i chili di zucchine che alcuni fortunelli di voi avranno nell’orto in questi giorni! La ricetta la trovate sul blog! Link in bio!
🇺🇸 Are you cutting your carbs? Or do you carb cycle? Or do you follow paleo diet? Or - for whatever reason - you can’t/ don’t want to eat pasta? No problem! Try a low carb zoodle pad thai! Simple, easy, delicious and perfect for this season, it’s gluten free, grain free and dairy free! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #lowcarb #carbcycling #zoodles #padthai #lowcarbpadthai #dairyfree #IIFYM #flexiblediet #senzalatticini #senzaglutine #glutenfree #paleoish #grainfree #IFPgallery #foodtographyschool #huffposttaste #foodartblog #foodfluffer #fotointavola #flashofdelight #foodforfuel #seasonalfood #nonmangiostranomangiosano #eatrealfood #eatwellbewell #eatcaptureshare #getinmybelly
  • (ENG below) 🇮🇹 Ho sempre trovato strano e in qualche modo ingiusto che i fagioli siano si stagione d’estate. Perchè niente ha un sapore di casa come un piatto di pasta con fagiolini freschi, granati e cotti in giornata, eppure spesso ci rinuncio perchè con 35° già alle 10 di mattino, chi ha voglia di pranzare con pasta e fagioli? Ed è un peccato. Un peccato davvero, perchè poi quando ne hai voglia, più o meno a metà ottobre quando inizia a esserci la nebbia e usi i maglioncini sottili per stare in casa, i fagioli freschi non ci sono più. Sì, si possono congelare, ma non è la stessa cosa, che dite? Sapete cosa allora? Io me la faccio lo stesso la pasta e fagioli ad agosto, con i fagioli freschi, la pasta di farro integrale, nessun grasso in cottura e un filo di olio evo a crudo e pepe nero macinato al momento. E me la mangio fredda. 🇺🇸 Why, for God’s sake, fresh beans are in season in August? It’s 35° C outside and I crave for mozzarella and grilled fish not for beans, but I know when fall will come, when fog and cold will come, I will strongly regret these fresh beans because I will crave a hot and smoking plate of pasta & beans, italian style! So, you know what? I’m having pasta & beans anyway, even in August, with fresh beans, whole spelt pasta,  a little evo oil and freshly grounded black pepper.  And I’m going to eat it cold. •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatseasonal #summer #estate #fotointavola #foodforfuel #tastingtable #foodandwine #spoonfeed #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #storytelling #heresmyfood #whatveganseat #veganfood #seasonalfood #farmtotable #alimentazionenaturale #eatbetternotless #eatsimple #eatrealfood #pastaefagioli #thrivemags #veganfoodspot #eatforhealth
  • (ENG below) 🇮🇹 Come vi avevo promesso ieri, ecco FINALMENTE una foto, una ricetta, un segno di vita! Scusate l’assenza davvero ma dalle stories avrete capito che sto a un passo dal coma! La mia indole super programmatica e maniaca del controllo è stata molto infastidita dal non aver postato quello che avevo programmato nei primi giorni di questa settimana, ma diciamo che ho cercato di prenderla come un esercizio alla resilienza, dote di cui decisamente manco, e ho detto a me stessa: impara a lasciare andare. O almeno ci provo. Quindi ecco insomma l’insalata che avevo in programma già lunedì scorso: riso nero, salmone al vapore, zucchine marinate (da un’idea geniale di @naturalmentebuono , mirtilli, e una meravigliosa salsina allo yogurt! E il pasto è servito! La ricetta, super super semplice è sul blog nel link in bio! 🇺🇸 Here it’s super hot and humid and I deeply envy those who are on vacation! And I’m super super tired these days, my legs hurt, my joints scream and I keep taking cold showers to deal with it! Fall, where are you? In the meantime I’ve made this super easy, healthy, gluten free and nourish  black rice salad with steamed salmon, marinated zucchini and blueberries! At least it can be eaten cold! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #mangiosano #healthyfoodstories #eatprettythings #f52grams #bhgfood #powerfoodie #IFPgallery #foodfluffer #rincorrerelabellezza #eatyourcolors #foodforfuel #appetitejournal #foodtographyschool #heresmyfood #thenewhealthy #farmtotable #mynourish #pescetarian #eatrealfood #girlwholift #flexiblediet #glutenfree #senzaglutine #blackrice #risovenere #insalatadiriso #poachedsalmon #resalomone

Seguimi!