ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Muffin alla zucca ripieni di cream cheese

A me piace essere super organizzata. Ho quella che sicuramente qualche psicologo definirebbe mania di controllo.  Adoro le liste, adoro il momento in cui il lunedì mi siedo e programmo la settimana, cercando di sfruttare al meglio il tempo che ho,  e provo una sensazione di sollievo nel sapere già cosa dovrò cucinare la sera senza dover stare a scervellarmi. Da una parte questo è un innegabile vantaggio perchè mi permette di ottimizzare i tempi, di lavorare su più piani e insomma di essere più produttiva. Dall’altra invece spiega uno dei miei più grandi difetti: la mancanza di resilienza.  L’incapacità di cambiare idea all’ultimo e affrontare gli imprevisti. Perchè se io avevo in mente di preparare l’orata il mercoledì a pranzo e il pescivendolo le ha finite, io mi innervosisco come se mi avesse fatto un torto personale. Lo so, lo so, non ha assolutamente senso. Ma sono fatta così, ci sto lavorando, lo giuro!  Immagino che tutto ciò a chi mi legge non interessi granchè,  ma era tutto un preambolo per dire che come risultato di questo mio atteggiamento maniacale da una parte mi abbatto enormemente nelle settimane in cui non riesco a testare e scattare tutte le ricette che avrei voluto – come settimana scorsa che ho fallito 2 ricette su 4! – e dall’altra invece provo un’enorme gioia nel sapere che avevo in serbo per voi questa ricetta, questi muffin alla zucca ripieni di cream cheese, scattata addirittura più di un mese fa, perchè era ancora ottobre, pronta per essere pubblicata! Aspettava solo il momento giusto! 

Teglia di muffin alla zucca ripieni di cream cheese

Dunque muffin, la seconda ricetta qui sul blog (la prima è quella matcha e lampone che trovate qui) questa volta muffin alla zucca ripieni  perchè è stagione e se non ora quando, e perchè la zucca sta bene ovunque, e ripieni perchè erano anni che volevo provare a fare i cream cheese pumpkin muffin (e provo sempre una grande soddisfazione quando riesco a fare qualcosa che avevo in mente da tempo, esattamente per quanto spiegato nel paragrafo sopra!).  Anche questa volta ho voluto farli senza burro, scegliendo un olio vegetale leggero (ma spremuto a freddo mi raccomando, niente oli schifosi come la colza o altre amenità), ma mentre l’altra volta avevo usato lo xilitolo, oggi vi propongo dei muffin alla zucca ripieni in versione “dolcificati naturalmente”, che a me fa un po’ ridere sempre come definizione perchè qualsiesi zucchero anche il più raffinato è “naturale” (non sapete di cosa parlo? Male, andate a leggervi Bressanini qui).

Però insomma, il senso è che anzichè lo zucchero o un dolcificante c’è lo sciroppo di datteri, che è fatto appunto solo di datteri e che viene venduto più o meno al prezzo di un rene al mercato nero in negozi come Naturasì e similia (o online qui). Sono molto soddisfatta del risultato devo dire, lo sciroppo di datteri regala un sapore davvero intenso e unico all’impasto e al ripieno, si sposa molto bene con la zucca, ma nulla vi vieta di usare miele o sciroppo d’acero, verrà ugualmente benissimo!  Ricordatevi sempre che è la dose che fa il veleno, in praticamente tutte le cose, quindi se è vero che alla fine gli “zuccheri naturali” sono pur sempre zuccheri, vi faccio notare la quantità esigua di sciroppo presente in questa ricetta di muffin alla zucca ripieni.

Muffin alla zucca ripieni di cream cheese , con bottiglietta di latte

Non fatevi spaventare dalla farcitura, davvero io in pasticceria non brillo per niente eppure sono riuscita facilmente a farcirli, per agevolare l’operazione consiglio l’uso di una sac a poche usa e getta, di quelle vendute a rotoli, in pratica ne stacchi una la riempi, la usi e la butti. Easy. Nessun problema a lavarla (che le sac a poche da lavare sono vigliacche come poco altro). Io le mie le ho banalmente comprate in un supermercato molto fornito, ma se avete problemi a trovarle, eccole qui.  Abbiate solo accortezza di non posizionare il ripieno troppo verso il fondo perchè tenderà a scendere in cottura! 

NB Visto che in tanti lo chiedete, che cosa sia il pumpkin spice mix lo trovate scritto nelle note di questa ricetta. Oppure potete comprarlo direttamnente qui.

Muffin alla zucca ripieni di cream cheese

Muffin alla zucca ripieni di cream cheese
Serves 10
Ingredients
  1. 200 gr di purea di zucca (vedi note)
  2. 2 uova
  3. 50 gr di olio evo o altro olio vegetale
  4. 80 gr di sciroppo di datteri
  5. 50 ml di latte
  6. 100 gr di farina d'avena
  7. 100 gr di farina integrale di grano
  8. 1 cucchiaino di lievito
  9. 1 cucchiaino di pumkin spice (vedi testo)
Per il ripieno
  1. 100 gr di quark magro
  2. 15 gr di sciroppo di datteri
  3. 1/2 uovo sbattuto
  4. un cucchiaino di essenza di vaniglia
  5. 1 cucchiaio di amido di mais
Per decorare
  1. Semi di zucca, lamelle di mandorle, gocce di cioccolato etc
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. In una ciotola mescolate gli ingredienti secchi
  2. In un'altra ciotola rompete le uova e iniziate a montarle con uno sbattitore aggiungendo lo sciroppo di datteri a filo
  3. Proseguite a montare per 5 minuti buoni o finchè il composto non sarà diventato spumoso
  4. Aggiungete l'olio a filo continuando a sbattere, poi aggiungete la zucca e il latte mescolando invece con una spatola
  5. Unite gli ingredienti umidi a quelli secchi mescolando sempre con la spatola con delicatezza
  6. Accendete il forno a 200°
  7. Preparate il ripieno montando con uno sbattitore elettrico tutti gli ingredienti tranne l'amido di mais che aggiungerete alla fine.
  8. Versate il ripieno in una sac a poche anche usa e getta, cercando di non creare bolle
  9. Preparate gli stampini per muffin ungendoli leggermente di olio o con uno spray antiaderente, non usate pirottini di carta
  10. Versate un cucchiaio scarso di impasto in ogni stampino, poi con la sac a poche fate un nucleo di ripieno e completate con un altro cucchiaio di impasto.
  11. Aggiungete le eventuali decorazioni e infornate per 10 minuti, poi abbassate a 180° e proseguite per altri 12/15 minuti
Notes
  1. Per la purea di zucca: prendete una zucca kabocha o mantovana, togliete la buccia e i semi, tagliatela a tocchi grossolani, cuocetela al vapore fino a che i rebbi della forchetta non l'attraversino (circa 5 o 6 min) e poi frullate in un mix fino ad ottenere una purea uniforme. Si conserva qualche giorno in frigo in un contenitore a chiusura ermetica
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/
DISCLAIMER: sono presenti link affiliati, che mi permettono di guadagnare una piccola commissione qualora decidiate di acquistare un prodotto tramite i link segnalati, senza comportare costi supplementari per voi.

 

Print Friendly, PDF & Email