ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Cosce di pollo arrosto super facili senza olio

A volte capita che avete ospiti a cena che avvisano all’ultimo minuto. Capita anche che siccome tre 20 giorni è Natale voi avevate in mente di cenare con petto di pollo alla piastra e broccoli al vapore, e quindi dentro di voi un po’ li maledite quegli ospiti inattesi perchè, mica puoi dare pollo alla piastra e verdure a ospiti che solitamente si mangiano tre etti di carbonara. Ecco, ho la soluzione per voi: una cena semplicissima da preparare, si cuoce da sola in forno mentre voi vi rilassate sul divano o  vi fate la doccia, pochi ingredienti, pochi grassi, tante proteine e tante verdure, ma deliziosa, insomma “segretamente” sana.  Sotto cosce e cosce di pollo arrosto, senza olio, quindi super sane, ma a prova di ciompa come direbbe qualcuno. 

Il petto di pollo è innegabilmente la carne più facile e veloce da preparare, nonché quella innegabilmente più magra, ma non disdegnate affatto le altre parti del pollo! La carne cosidetta “scura” quella cioè di cosce e sotto cosce è leggermente più grassa di quella del petto, ma non esageratamente, e soprattutto è incredibilmente deliziosa! Il trucco, molto semplice e banale, per renderla adatta a una dieta ipocalorica è… togliere la pelle! La quasi totalità del grasso si annida proprio li (purtroppo anche gran parte del sapore ma amen), se la togliete o chiedete al macellaio di farlo per voi avrete un pezzo di carne sottovalutato in Italia ma davvero versatile, perfetto per essere arrostito. 

Cosce e sotto cosce di pollo arrosto senza pelle, facili e light

Quindi, abbiamo le nostre cosce e sottocosce di pollo, ora dobbiamo cuocerle al forno, e qui viene il segreto, il trucco per avere una carne meravigliosamente profumata, morbida e succosa all’interno ma ben condita e saporita quasi croccante all’esterno, e, magia magia, senza usare olio o grassi! La marinata. Il trucco è marinare il pollo in limone, senape e miele, e spennellare la marinata poi sopra il pollo in cottura. Il miele e il limone insieme sono perfetti per rendere morbidissima e succosissima la carne, provare per credere! 

Cosce e sotto cosce di pollo arrosto senza pelle nè olio, facili, sane e buonissime

Queste cosce e sotto cosce di pollo arrosto al limone, miele e senape sono una ricetta  sorprendentemente basica, facile e può essere ampiamente personalizzata: potete usare pezzi di carne con ancora la pelle per “viziare” i vostri ospiti, o al contrario potete usare petto di pollo se volete essere proprio ligi al dovere.  Potete provare anche con altre tipologie di carne, e personalizzare i tipi di erbe aromatiche che ho usato io! Per quanto riguarda il contorno, io ho usato verdura di stagione quindi topinambur, finocchio e scalogno, ma scegliete pure la verdura che preferite. Se la cuocete a parte vi consiglio di usare comunque una piccola quantità d’olio evo, se invece la cuocete insieme alla carne e vi piace la verdura “brasata” potete ometterlo, ovviamente non verrà croccante.  Io ho diviso la coscia dal sotto coscia (o meglio ho chiesto al macellaio di farlo) per comodità e perchè  c’è sempre qualcuno che preferisce l’una o l’altra, potete tenerle anche insieme oppure se volete una cottura più veloce chiedete al macellaio di disossarvele, saranno esteticamente meno accattivanti ma velocissime! Se preparate queste cosce di pollo arrosto per una cena con amici potete fare delle patate o del purè di patate dolci in accompagnamento, oppure come fanno gli americani e gli asiatici, servirlo con del riso basmati al vapore a mò di contorno. Una bottiglia di vino, un finto dessert a base di yogurt greco, frutti rossi caldi e una colata di miele, e la cena è servita!  

Questa  cosce di pollo arrosto senza olio sono dedicate a :

  • chi essendo sempre a dieta non ne può più del solito petto di pollo (ma consiglio anche questa ricetta low fat e quest’altra  low carb)  
  • chi ha ospiti all’ultimo minuto e ha poco sbatty
  • chi di solito non ama per niente il pollo ma vuole ricredersi 
Cosce di pollo arrosto senza olio super facili
Prep Time
10 min
Cook Time
45 min
Prep Time
10 min
Cook Time
45 min
Per il pollo
  1. Cosce e sovraccosce di pollo SENZA pelle con o senza osso
  2. 2 cucchiai abbondanti di miele
  3. il succo di mezzo limone
  4. 40 gr di senape di digione senza zuccheri aggiunti
  5. mezzo cucchiaino di aglio essiccato
  6. timo, rosmarino, salvia o altri aromi freschi
Per accompagnare
  1. finocchi
  2. topinambur
  3. scalogni
  4. olio, sale, pepe nero, timo essiccato
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Unite gli ingredienti della marinata in un recipiente piuttosto ampio e aggiungete i pezzi di pollo mescolando bene per distribuire la marinata, lasciate riposare per minimo 30 min massimo qualche ora in frigo.
  2. Accendete il forno a 210°
  3. Tagliate la verdura in fettine sottili e disponetela su una teglia ricoperta da carta da forno, salate, pepate e aggiungete eventuale olio evo e aromi
  4. Disponete anche il pollo in una pirofila sgocciolandolo dalla marinata, con qualche rametto di erba aromatica
  5. Infornate il pollo da solo per circa 25 minuti, spennellando di tanto in tanto la marinata
  6. Trascorsi i 25 minuti girate il pollo, aggiungete la teglia delle verdure e abbassate a 190°
  7. Fate cuocere altri 20 min circa, continuando a spennellare il pollo, tirate fuori le verdure e girate nuovamente il pollo per fare incroccantire di nuovo a 210° per qualche minuto
  8. Servire caldo
Notes
  1. La marinata va spennellata DURANTE la cottura e non verso la fine, altrimenti trasferite sul pollo cotto i germi del pollo crudo, l'ultima passata deve essere almeno 15 minuti prima di sfornare
  2. Controllate sempre la cottura del pollo perchè il pollo poco cotto non è commestibile ed è pericoloso, eventualmente proseguite la cottura, il pollo marinato in questo modo non si seccherà
  3. A me piacciono tagliate sottili le verdure, ma potete tagliarle anche a dadini
  4. Non ho volutamente messo la quantità di pollo volutamente, perchè dipende da quanto ne volete mangiare, questa marinata è bastata per due sottocosce grandine e tre cosce.
  5. Potete usare anche cosce disossate (cuoceranno più in fretta) o con la pelle (meno low fat ma più croccanti) o petto di pollo.
  6. Se dovesse sbruciacchiarsi un pochino coprite con un foglio di alluminio
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

Print Friendly, PDF & Email

Instagram

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Seguimi su Instagram!