ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Frozen yogurt pistacchio & mandorle

Guida pratica per sopravvivere d’estate: il Gelato (pt2)

Versione healthy del gelato: frozen yogurt pistacchio e mandorle, con tanti grassi buoni per l’organismo e pochi zuccheri – ottimo per i diabetici


Frozen yogurt pistacchio & mandorle

Ebbene ecco il secondo gelato della serie dedicata. Lo so, lo so, non fa più (ancora?) caldo, piove, etc etc, però ehi non è che la ricetta scappa e se a ottobre un sabato tornano i 30 gradi perchè non ci sono più le mezze stagioni questo va giù che è una meraviglia.

E’ stato lungo e periglioso questo post per il semplice e banale motivo che richiedeva due (banali) ingredienti, lo yogurt greco e l’avocado, che per motivi a me onestamente ignoti non sono riuscita ad avere in frigo contemporaneamente per settimane (cioè non scaduto il primo e non acerbo  o già marcio il secondo).  E sì, lo so che lo yogurt greco si può fare in casa, ma bisogna avere lo yogurt bianco e anche quello non so bene perchè da queste parti è sempre impegnativo da trovare. Hanno l’activia ai duecento cereali con il frutto della passione e lo zucchero invertito, ma lo yogurt bianco a quanto pare non va di moda.

 

Comunque sia, ne è valsa la pena aspettare. Le vedete le foto vero? Lo vedete quanto è buono, non c’è nemmeno bisogno che lo spieghi. Però spieghiamo un attimino gli ingredienti astrusi o meno:

Banana e avocado -> per dare cremosità, cose già dette (qui specificatamente per la banane e qui per l’avocado).

Glucosio -> non spaventatevi, è solo per non farlo ghiacciare in freezer, potete sostituirlo col miele (non ho idea se sia uguale uguale ma va bene lo stesso); io l’ho comprato online su amazon perchè mi serviva per il caramello di una peccaminosa torta di compleanno iperzuccherina e ipergrassa (ehi i cheat meals esistono per tutti).

Farina di semi di carrube -> vedi precedente gelato, serve per aumentare la cremosità

Burro di mandorle -> comprato bio (a peso d’oro ovviamente) purissimo, solo mandorle. Niente zuccheri niente altro. Delizioso. Devo trattenermi dal mangiarmelo a cucchiaiate. Sì può fare in casa ma solo se avete un mixer strapotente e straresistente perchè ci vuole un bel po’ a stare li a frullare

Qualche parolina in merito va spesa per i pistacchi. Chi mi conosce sa che la frutta secca è la mia passione segreta, ne mangerei di ogni tipo e a chili, cerco di moderarmi e di tenerne in casa il meno possibile altrimenti ahimè è la fine; i pistacchi non fanno eccezione e questi, non salati e non tostati, già sgusciati, proposti dal mio spacciatore di verdure di fiducia, mi hanno subito tentato. 

Maledetti. 

Beh insomma la frutta secca ormai lo sappiamo che in quantità moderate è un alimento prezioso perchè ricco di grassi mono e polinsaturiantiossidanti, fibre e di proteine, ma con un basso indice glicemico, dunque l’alimento perfetto per i diabetici! Tra l’altro recentemente sono stati pubblicati diversi studi (vedi sotto) che sembrano indicare il potenziale effetto benefico dell’assunzione di moderate quantità di pistacchi e frutta secca (anche sotto forma di supplemento dietetico) sull’abbassamento del colesterolo ematico, della glicemia e dell‘insulinemia con conseguentemente un impatto positivo sul rischio cardiovascolare. Migliorando il profilo lipidico e glucidico sembrerebbe che i pistacchi siano validi alleati per diabetici e cardiopatici ma anche soggetti in sovrappeso.

Ottime notizie dunque e un motivo in più per mangiarsi questo delizioso frozen yogurt pistacchi & mandorle. Attenzione però: non è ipocalorico! E ottimo per la nostra salute e un dolce davvero strepitoso da portare in tavola ma non abusatene! 

Frozen yogurt pistacchi & mandorle

La prossima volta lo farò in versione vegan senza la parte di “yogurt” nel frozen yogurt pistacchio e mandorle, perchè devo dire che in generale non amo molto il gelato allo yogurt, sebbene questo sia decisamente valido

L’idea (brillante) l’ho presa da qui, ma ho ampiamente modificato il procedimento. In particolare ho dovuto lasciare il gelato in freezer per alcuni giorni anzichè poche ore (cause di forza maggiore) con l’ovvio risultato che si è completamente ghiacciato. Ero molto delusa dalla cosa ma frullandolo col mixer ha raggiunto una consistenza piacevolmente cremosa: promosso!


GALLERY

 

 

 

 

Frozen Yogurt Pistacchio & Mandorle
Serves 4
Ingredients
  1. 150 yogurt greco allo 0% (o normale, ol 2%)
  2. 150 ml di latte di mandorle senza zucchero
  3. 1 banana congelata
  4. mezzo avocado
  5. 40 ml di sciroppo d'acero / o 10 gocce di tic / o 2 bustine di stevia
  6. 60 gr di pistacchi crudi non salati e non tostati
  7. 30 gr di burro di mandorle
  8. 10 gr di glucosio
  9. 5 gr di farina di semi di carrube
  10. 2 cucchiai di amaretto (o essenza di mandorle)
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Mettete sul fuoco il latte di mandorle insieme al dolcicante scelto, al glucosio e ai pistacchi no a portare a bollore e lasciate cuocere per qualche minuto a fuoco basso affinché i pistacchi rilascino il proprio aroma
  2. A fuoco spento aggiungete il burro di mandorle e frullate attentamente il composto no ad ottenere una crema uniforme - resistete dalla tentazione di assaggiare per evitare di mangiarvi il risultato a cucchiaiate
  3. Lasciate raffreddare e aggiungete l'amaretto e lo yogurt greco e frullate ancora per amalgamare - resistete alla tentazione di assaggiare perchè lo yogurt tiepidino non è il massimo della vita
  4. Trasferite in un contenitore ermetico e aggiungete la farina di semi di carrube, mescolate accuratamente e lasciate a riposare in frigorifero per qualche ora
  5. Trascorso il tempo previsto riprendete il mixer e frullate la banana congelata con l'avocado, poi aggiungete il composto ai pistacchi
  6. Trasferite il composto in un contenitore adatto al freezer e congelatelo per tre o quattro ore
  7. Una volta solidificato usando un dosatore da gelato formate delle palline e servite con scagliette di pistacchio e un lo di miele
Notes
  1. Se una volta tolto dal freezer dovesse essere tropo duro frullatelo nuovamente al mixer
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

MANGIO.quindi.SONO

Per saperne di più:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25125505

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25008473

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24980134

 

Print Friendly, PDF & Email