ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Tataki di manzo (all’italiana)

La tagliata di manzo italiana coniugata alla giapponese: il tataki di manzo

Contaminando con sapori italiani un piatto tipico giapponese viene fuori un delizioso piatto fresco ideale per le cene estive


Preparazione del tataki di manzo all'italiana: tagliata di manzo grigliata a riposare prima di essere tagliata e condita   

EDIT: questo post è stato pubblicato nel luglio 2014 ma ricetta e foto sono state rifatte nel 2018

Partiamo con un concetto fondamentale: questo piatto vi farà fare una porca figura con, ammettiamolo, uno sforzo veramente esiguo. Basta la carne di alta qualità (niente carne di supermercato per questo piatto, vi scongiuro), riuscire a bilanciare bene i sapori della salsa e il gioco è fatto: tataki di manzo perfetto. 

Questa credo sia anche la prima volta che posto una ricetta a base di carne. Ho già detto credo più volte che la mia alimentazione è onnivora ed essenzialmente non elimina nessuna o quasi categoria di alimenti e la carne bianca è una delle fonti proteiche che assumo più frequentemente, oltre che per questioni nutrizionali per meri motivi pratici: vivrei di pesce ma non è sempre facile reperirlo fresco e i costi non sono sempre abbordabili. Non parlo dei formaggi perché è meglio non farsi venire voglie. Ho in serbo qualche ricettina stuzzicante per il banale petto di pollo che posterò spero a breve ma oggi volevo proprio puntare sulla carne rossa.

Per anni è stata demonizzata in maniera scandalosa e a mio parere errata. Chiariamo una cosa: mangiare una volta alla settimana una bistecca di manzo di alta qualità, di provenienza italiana, comprata dal vostro macellaio di fiducia e condita amorevolmente con una bella marinata di ginepro, rosmarino, aglio e aceto balsamico NON vi farà venire il carcinoma al colon-retto. Sopratutto se il resto della dieta prevede tanta verdura verde, carboidrati integrali, pesce azzurro etc.

Tataki di manzo all'italiana su letto di misticanza, mela verde e ravanelli, con salsa speciale

(Nota polemica: non si può ritenere che sia cibo spazzatura, il junk food più bieco, pieno di zucchero, di coloranti, di grassi di natura poco chiara, anche se privo di alimenti di origine animale, ad essere estremamente dannoso per la nostra salute?  Molto più di una fiorentina? Riflettiamoci)

La prima volta ho servito questo meraviglioso tataki di manzo con un contorno anch’esso fusion tra la cucina italiana e quella giapponese: dei semplici fagiolini bolliti e saltati nei semi di sesamo. Proprio basic. La seconda volta invece ho preferito proporre una misticanza con ravanelli e mela verde

La differenza in questo tataki di manzo la fa decisamente la salsina, fatta con la marinata ristretta. La cipolla rossa in cottura diventa divina e libera un sapore dolciastro che assieme al sapido della salsa di soia rende il piatto spettacolare. Se organizzate una cena con molti ospiti fate un piatto da portata unico con la salsa come base, e se avanza la carne potete conservarla in frigorifero assieme alla salsa fino al giorno dopo: diventa ancora più buona! E proprio per questo motivo è un piatto che si può comodamente (e furbescamente) preparare in anticipo, conservandolo ovviamente in frigorifero.

Tataki di manzo all'italiana su letto di misticanza, mela verde e ravanelli, con salsa speciale

Una piccola precisazione di norme igieniche di base: solitamente la marinata della carne che verrà cotta alla griglia NON va servita insieme alla carne e NON va usata per irrorare la carne a fine cottura, ma solo a inizio, questo perché può contenere germi della carne cruda (soprattutto con il pollo) pericolosi per la salute. In questo caso la questione è diversa, sia perché la carne stessa verrà consumata cruda, sia perché nel restringere in padella la salsa i microrganismi patogeni vengono tranquillamente uccisi. 

La ricetta è ispirata, ma ampiamente rivisitata, ad una che ho letto su un bellissimo libro, Meals in Heels di Jennifer Joyce (questo), libro che devo dire ho apprezzato quasi di più per i disegni e la grafica che per le ricette, ma che offre numerosi piccoli consigli per organizzare una cena senza distruggersi (ed essere comunque fighe). Per la verità ho appena scoperto che esiste anche una versione “skinny” dello stesso libro. Deve essere mio. Assolutamente.

 

Tataki di Manzo all'Italiana
Serves 2
Ingredients
  1. 300/350 gr di carne di manzo (vedi note)
Per la marinata
  1. una cipolla di tropea tritata
  2. 50 ml di salsa di soia densa o 80 ml di tamari
  3. 15 ml di aceto di riso
  4. un cucchiaio di miele
  5. un cucchiaio d'olio evo
  6. succo e zeste di mezzo limone
  7. succo di mezzza arancia
  8. un pezzetto di zenzero grattuggiato
  9. mezzo spicchio d'aglio tritato
Per servire
  1. un paio di cipollotti
  2. misticanza
  3. qualche ravanello
  4. una mela granny smith
  5. semi di sesamo
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Preparate la marinata mescolando tutti gli ingredienti
  2. Bagnatevi la carne e lasciatela marinare a lungo, almeno 2 o 3 ore ma anche tutta la notte
  3. Estraete la carne dalla marinata e asciugatela delicatamente
  4. Cuocete la carne in una padella rovente, un minuto o due per lato a fuoco alto in modo che l'esterno caramellizzi bene ma l'interno rimanga crudo
  5. Lasciate riposare la carne avvolta in un foglio di alluminio per almeno 5 o 6 minuti
  6. Nel frattempo in una padella portate a bollore la salsa e fatela cuocere a fuoco medio no a che la cipolla non risulti tenera e la salsa ristretta, densa e scura (potreste dover aggiungere qualche cucchiaio d'acqua nel processo)
  7. Tagliate la carne trasversalmente a strisce sottili, di circa mezzo centimetro
  8. Tagliatela mela a lamelle sottili con o senza buccia, affettate i ravanelli tritate i cipollotti
Componete il piatto
  1. Unite la misticanza ai ravanelli e alla mela e create un letto, disponetevi sopra la carne, aggiungete qualche cucchiaio di salsa, i cipollotti tritati e i semi di sesamo
Notes
  1. Per il taglio di carne scegliete un filetto o controfiletto di manzo, anche un taglio per fare la tagliata che sia adatto a essere consumato crudo. Non abbiate paura di chiedere consiglio al vostro macellaio, vi saprà indicare il pezzo più adatto, d'altra parte chi meglio di un macellaio può insegnarvi a trattare con cura e cucinare deliziosamente la carne?
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

MANGIO.quindi.SONO 

Print Friendly, PDF & Email

 

Iscriviti al canale Telegram

e seguimi su Instagram!