ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Yogurt, frutta & biscotti al cardamomo

 Una colazione estiva fresca e nutriente: yogurt + fichi + albicocca +  deliziosi biscotti al cardamomo

Biscotti al cardamomo vegani, gluten free, adatti a tutti, poco dolci, croccanti, perfetti con lo yogurt


Coppa di yogurt con frutta e biscotti al cardamomo

 La colazione è sempre un momento tragico per me. Come, credo, tutte le persone al mondo all’inizio spesso la saltavo o bevevo solo il caffè, poi fomentata dalle frequenti invettive sull’importanza assoluta del primo pasto (“è il pasto più importante della giornata” quante volte l’abbiamo letto in sedicenti giornali femminili??) ho iniziato a obbligarmi a farla e ora non riesco assolutamente a saltarla perchè venendo da 12 ore di digiuno e aspettandomene altre 4 o mangio o svengo. 

Però parliamo anche di un piccolo dettaglio: 3 fette biscottate con marmellata senza zucchero.

Ora volete prendermi in giro? Cioè il pasto più importante della giornata è questo?? Che senso ha? Solo zuccheri, solo carboidrati in pratica! Mi sono ribellata. O meglio, purtroppo le fatidiche tre fette biscottate le mangio ancora spesso, ma non sempre, insomma non è tassativo, anche perchè ho scoperto nel tempo che i carboidrati da soli non mi saziano a sufficienza e le colazioni migliori sono per me SEMPRE quelle proteiche.  E salate. 

Sì perchè quella della colazione dolce è in effetti un po’ una fissazione nostra italiana, altrove mangiano salato e diciamocelo è una questione culturale più che nutrizionale. Non fraintendetemi, se vi piace fare la colazione dolce continuate pure (magari non”troppo” dolce!) ma a me c’è poco da fare, piace di più salata, la fame di dolce mi viene al pomeriggio e alla sera – quando OVVIAMENTE  non si dovrebbe affatto mangiare dolci e grassi, altrimenti sarebbe troppo facile – mai alla mattina. E’ anche vero che va a finire che spesso anch’io declino al dolce per questioni di praticità

Per me la colazione perfetta infrasettimanale è il toast integrale, senza formaggio, con prosciutto di alta qualità. Proteine, grassi e carboidrati integrali. Oppure il pane integrale tostato con il miele. Ultimamente mi sto dedicando molto alle colazioni proteiche che ho scoperto sul bellissimo blog di Le Fit Chef, come i pancakes proteici o dolci al forno arricchiti di whey protein, che sono a bassissimo contenuto calorico e di carboidrati ma alto di proteine, sono gustosi ma soprattutto saziano a lungo

Il sabato e la domenica però, in cui ho più tempo da dedicare alla colazione, mi piace sperimentare di più: oltre ai classici pancakes (che già nella ricetta originale di per sè non sono un dolce molto impegnativo perchè hanno pochi grassi e pochi zuccheri) declinati nei modi più improbabili, anche muffin senza latticini, banana bread, crepes, insomma di tutto.

Proprio cercando una bella colazione originale ho trovato questa ricetta di biscotti al cardamomo, che mi ha colpito immediatamente per le divine fotografie che la presentavano e mi sono detta che doveva essere mia.  Ho cambiato diverse cose, un po’ per necessità (non tutte le indicazioni sono secondo me corrette) un po’ per gusti personali. Così le fragole sono diventate albicocche e fichi, lo yogurt di capra (?!?) è diventato yogurt greco a basso contenuto di grassi, ed ecco qui, una perfetta coppa di yogurt e frutta con biscotti al cardamomo.

Alcune indicazioni tecniche e precisazioni: se non vi piace il cardamomo, ecco non fa per voi. Lasciate perdere oppure cambiate spezia. Inoltre  questo non è un impasto facile, quello di questi biscotti al cardamomo, perchè si compatta poco, è sbricioloso, si sgretola insomma fa penare parecchio, ma è migliorato sensibilmente con l’aggiunta di altri ingredienti umidi rispetto alle proporzioni iniziali per cui nella ricetta troverete già le dosi aggiustate. 

Sappiate che tra tutti gli alimenti della colazione i biscotti sono in assoluto i più deleteri per salute e linea. Più delle brioche al cioccolato, sì: questo perchè di brioche di solito se ne ordina una, si mangia quella e via andare. Sazia poco? Forse sì ma difficilmente se ne ordina una seconda. I biscotti invece è tutta un’altra cosa, perchè uno tira l’altro e senza nemmeno accorgercene ne abbiamo mangiati una decina e non ci sembra nemmeno di aver esagerato, peccato che 10 biscotti tipo pan di stelle o gocciole ammontano tranquillamente a 550/650 kcal! Un terzo di quello che mangio io nell’arco dell’intera giornata, per non parlare di grassi e zuccheri.

Spesso poi si pensa che sia il cioccolato a far salire i conti, cosa senz’altro vera, ma non lasciatevi indurre in tentazione da altri biscotti pubblicizzati come dietetici, controllate sempre i valori per 100 gr e scoprirete che non si discostano di molto dalle amate gocciole. Questo un po’ perché se si toglie grasso si aggiunge zucchero e viceversa per farli risultare appetibili (quindi biscotti “senza zucchero” sono strapieni di grassi magari di origine poco chiara), un po’ perché spesso vengono pubblicizzati come “senza uova e senza latticini” (cioè vegani, il che non significa affatto dietetici e salutari) ma sono poi stracolmi di zucchero e farina bianca. Perché soprattutto il problema è la farina di grano. Sono solo carboidrati e sono tante, tante calorie. Ora, io non ho niente contro la farina di grano, anzi la uso spesso, però è chiaro che qualsiasi ricetta che richieda 400 gr di farina sia inevitabilmente ipercalorica, anche se senza grassi! Questo è il motivo per cui anche se farsi in casa biscotti sani (cioè con ingredienti genuini, con poco zucchero, e alimenti positivi per la salute, insomma le cose che piacciono a me) è relativamente facile, farli ipocalorici è pressoché impossibile. 

biscotti al cardamomo

Questi biscotti sono il meglio credo che si possa cercare di ottenere: pochi zuccheri, pochi grassi, (collateralmente al non avere uova e latticini anche vegan, ma non è il punto) e con la farina di avena, ricca di fibre e con un discreto apporto di proteine.  

Certo i biscotti al cardamomo non sono le gocciole, e al gusto si sente, mi pare scontato, ma come sempre è un compromesso. (Magari il giorno dopo vi mangiate un cornetto al cioccolato nella vostra pasticceria di fiducia, dai!)

Noticina a margine: i pavesini, noti biscotti pubblicizzati come leggeri per il loro basso contenuto calorico e strausati nei tiramisù per farne una versione “sana” e “light” contengono su 100 gr di prodotto, 50 gr di zuccheri. Significa che del tiramisù con la ricotta e le fragole che vi state pappando, circa la metà della parte biscottosa è saccarosio puro. Bel guadagno in salute eh?


GALLERY

Coppa Di Yogurt Con Albicocche, Fichi E Biscotti Al Cardamomo
Per 65 Biscotti Al Cardamomo
  1. 200 gr di fiocchi d'avena
  2. 40 ml di olio di cocco
  3. 50 gr di soft brown sugar
  4. 120 gr di applesauce
  5. 1 cucchiaino di lievito o bicarbonato
  6. 1 cucchiaino di semi di cardamomo pestati o tritati
  7. 1 cucchiano di vaniglia in essenza o in polvere
  8. le zeste di un limone
  9. mezzo cucchiaino di spezie miste per biscotti (cannella, chiodi di garofano, zenzero etc)
  10. un pizzico di sale
  11. Farina di riso per lavorare l'impasto
Per Una Coppa
  1. 150 gr di yogurt greco 2% di grassi
  2. 1 cucchiaio di miele, sciroppo d'acero o sciroppo d'agave
  3. 1 fico
  4. 1 albicocca
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Per I Biscotti
  1. Preriscaldate il forno a 180°
  2. In un tritatutto tritate i occhi d'avena fino ad avere una farina grossolana, poi aggiungete lo zucchero, il cardamomo, il lievito, le spezie, le zeste e il sale e date ancora una frullata per mescolare
  3. Unite gli ingredienti umidi in una ciotola e mescolateli, poi aggiungeteli al tritatutto e accendete nuovamente le lame fino ad ottenere un impasto compatto ma ancora rustico, nel caso aggiungete farina di riso o un altro cucchiaio di olio di cocco al bisogno
  4. Compattate l'impasto al meglio e dividetelo in quattro parti e su un piano spolverato di farina di riso integrale formate dei cilindri di 1 cm di diametro compattandoli pian pianino, poi tagliateli in tocchetti di 1 cm o 1,5 cm
  5. Disponete i tronchetti su una teglia ricoperta da carta da forno e infornate per 10/15 min, nchè non diventano leggermente dorati
  6. Lasciateli raffreddare e poi conservateli in un barattolo di latta
Per Assemblare La Coppa
  1. Tagliate il fico e albicocca a spicchi
  2. In un piatto fate un letto di yogurt greco, aggiungete la frutta e una decina di biscotti al cardamomo
  3. Irrorate con un cucchiaio abbondante di miele o il dolci cante scelto
  4. Gustatevi la vostra colazione
Notes
  1. Ovviamente potete cambiare frutta a piacimento e anche le spezie dei biscotti sono personalizzabili I biscotti si conservano per una decina di giorni in una scatola ermetica
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

 

NB ovviamente il tag  vegan si riferisce ai soli biscotti (nel caso abbinateli a uno yogurt di soia) e il gluten free ovviamente fa riferimento all’uso di avena certificata GF le cui marche sono sicura i celiaci conoscono molto meglio di me

MANGIO.quindi.SONO

Print Friendly, PDF & Email

Instagram

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Seguimi su Instagram!