ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Petto d’anatra al melograno con verdure | Natale by MQS

Tengo molto a questo petto d’anatra al melograno, perchè vedete, più o meno in ogni famiglia c’è un piatto che fa del Natale “il Natale”. Quel piatto cioè che, vuoi per la lunga preparazione, vuoi per gli ingredienti difficili da reperire, o per la quantità di grassi non proprio cardiologo-friendly, si prepara una volta all’anno, in occasione proprio del Natale e senza il quale ogni pranzo natalizio, fosse anche un banchetto luculliano, non è davvero completo. Per mio marito è l’anatra all’arancia. Adora quel piatto, nonostante detesti l’arancia! I miei suoceri lo preparano divinamente, con amore e pazienza, scegliendo un’anatra dai loro fornitori di fiducia, caramellando la buccia d’arancia, e preparando la giusta salsina. Poi a tavola si svolgono dissertazioni se sia meglio un petto un po’ più secco o una coscia un po’ meno arrostita, se la salsa sia della giusta densità, e insomma si decide se era meglio l’anatra dell’anno precedente.   Io l’anatra intera all’arancia non l’ho mai preparata e ben lungi da me provarci, però ho provato una volta a cucinare, in occasione di un capodanno con oltre 10 invitati, i petti d’anatra all’arancia. Sono venuti… discreti. Non perfetti come avrei voluto, ma gli ospiti – a onor del vero già pesantemente brilli dopo antipasto e primo – hanno mangiato di buon gusto! Ingredienti petto d'anatra al melograno con verdure arrostite e letto di riso rosso selvaggio

Proprio per questo ho voluto inserire nel mio “menù delle feste” in stile Mangio Quindi Sono, anche il petto d’anatra che nella nostra cucina tradizionale è ben presente ma che sulle tavole degli italiani fa raramente la sua comparsa. Ed è un peccato in realtà perchè il petto d’anatra è una carne “nera” (di selvaggina, da contrapporre alla carne bianca e a quella rossa) molto saporita, straordinariamente magra se si esclude la pelle, ricca di proteine ad alto valore biologico, e con un alto contenuto di ferro! Forse si pensa che la sua preparazione sia difficoltosa, anch’io lo pensavo, invece davvero bastano pochi accorgimenti e si ha un petto d’anatra perfettamente cotto in meno di 40 minuti! 

Petto d'anatra al melograno con verdure arrostite e letto di riso rosso selvaggio - Natale Mangio Quindi Sono

In pratica il trucco è cuocere il petto d’anatra al melograno al naturale, senza grandi condimenti, in padella, 7 minuti esatti per lato, per far rilasciare il grasso alla pelle e incroccantirla, poi si finisce la cottura al forno mentre si prepara la salsa. Seguendo le indicazioni avrete un petto d’anatra leggermente al sangue (medium-rare). Se avete dei dubbio o le mie spiegazioni non vi sono chiare potete semplicemente fare come ho fatto io ossia guardarvi questo video di Simone Rugiati, ovviamente non è la stessa ricetta, ma quello che dice riguardo la cottura e la tecnica è sempre valido! Petto d’anatra al melograno perfetto, ve lo garantisco!  

Petto d'anatra al melograno con verdure arrostite e letto di riso rosso selvaggio - Natale Mangio Quindi Sono

Ho deciso di usare il melograno al posto dell’arancia per evitare la noia di caramellare le scorzette che non è una delle operazioni più facili in cucina, e poi perchè volevo dare un tocco diverso al piatto, più Natalizio! Per lo più il sapore intenso, acido e dolce allo stesso tempo del melograno è perfetto per bilanciare la sapidità e la corposità dell’anatra! Come accompagnamento ho fatto un semplice letto di riso rosso selvaggio con verdure (cipolle borettane, funghi shitake freschi e zucca) arrostiti, voi potete scegliere quello che preferite, anche un  bel purè di patata dolce ci sarebbe stato bene! 

Petto d'anatra al melograno con verdure arrostite e letto di riso rosso selvaggio - Natale Mangio Quindi Sono

Questo petto d’anatra al melograno e verdure arrostite è dedicato a chi:

  • adora il petto d’anatra ma non l’ha mai cucinato pensando sia troppo difficile
  • ha ospiti celiaci e / o intolleranti al glutine al pranzo di Natale e non sa che pesci (o anatre!) prendere
  • chi ama i sapori forti, ma ben bilanciati e assortiti tra loro 
Petto d'anatra al melograno e verdure arrostite
Serves 3
Prep Time
20 min
Cook Time
30 min
Prep Time
20 min
Cook Time
30 min
Per la carne
  1. 2 petti d'anatra con la pelle
  2. dragoncello e timo freschi
  3. qualche grano di ginepro
  4. un pizzico di coriandolo in polvere
  5. un pizzico di pimento o chiodi di garofano macinati
  6. sele e pepe
  7. Per la salsa
  8. 1 bicchiere di succo di melograno puro
  9. una manciata di chicchi di melograno
  10. 1 cucchiaio di miele o sciroppo d'acero
  11. 1 cucchiaino di fecola di patate
Per accompagnare
  1. riso rosso selvaggio già bollito
  2. un quarto di zucca tagliata a fettine con ancora la buccia
  3. una manciata abbondante di cipolle borettane
  4. una manciata abbondante di funghi (shitake o champignon o portobello)
  5. un paio di cucchiai di nocciole tostate
  6. un cucchiaio di sumac
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Accendete il forno a 160°
  2. Preparate la verdura: pulite i funghi e tagliate le cipolle in quarti, disponete poi cipolla, zucca e funghi su una teglia ricoperta di carta da forno, aggiungete un filo d'olio evo abbondante, sale pepe e sumac e infornate per circa 20 minuti
  3. Nel frattempo incidete la pelle del petto d'antra con un coltello affilato, stando attenti a non tagliare anche la polpa sottostante, facendo una serie di tagli paralleli e poi un'altra serie nell'altro senso per avere il classico disegno a losanga
  4. Insaporite la carne dal lato della polpa con sale, pepe, ginepro pestato, coriandolo e pimento
  5. Preparate un mazzetto di aromi con dragoncello e timo, chiudendolo con dello spago da cucina
  6. Fate scaldare una padella larga a sufficienza fino a che non sia bella calda poi appoggiatevi sopra i petti d'anatra con la pelle verso il basso, aggiungete il mazzetto di aromi
  7. Fate sfrigolare i petti d'anatra per 7 minuti dal lato della pelle, poi girateli e fateli andare altri 7 minuti
  8. Togliete i petti d'anatra dalla padella e posizionateli su un foglio di alluminio, chiudetelo leggermente a cartoccio e fate passare in forno caldo a 200° i petti d'anatra per 10 minuti
  9. Una volta trascorsi i 10 minuti fate riposare l'anatra fuori dal forno prima di affettarla in fettine di circa mezzo cm di spessore
  10. Mentre l'anatra cuoce senza spegnere la padella in cui l'avete fatta scottare deglassate il fondo con il succo di melograno, portate a bollore, fate bollire per qualche minuto, poi togliete gli aromi e filtrate con un colino a trame fitte e rimettete sul fuoco, aggiungete il miele e continuate a far restringere cuocendo per diversi minuti
  11. Stemperate la fecola in un paio di cucchiai di succo dopodichè unite al resto della salsa e mescolando costantemente con una frusta fate rapprendere la salsa, spegnete un filino prima del necessario per avere una salsa addensata ma non troppo (continuerà un pochino ad addensarsi)
  12. Disponete su un piatto un letto di riso caldo, aggiungete le verdure, le fettine di petto d'anatra e completate con una cucchiaiata di salsa, qualche chicco di melograno fresco e qualche nocciola
  13. Servite immediatamente
Notes
  1. La mia anatra aveva la pelle poco spessa quindi ha rilasciato poco grasso, se la vostra dovesse essere molto grassa vi conviene eliminare parte del grasso prima di deglassare con il succo di melograno.
  2. A me piace spremere un po' di chicchi di melograni freschi nella salsa prima di filtrarla!
  3. Potete cambiare le spezie e le erbe aromatiche a vostro piacimento, ma questa combinazione funziona particolarmente bene!
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

Print Friendly, PDF & Email

Instagram

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Seguimi su Instagram!