ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Patate dolci ripiene di ceci e cavoletti di Bruxelles

Una premessa a queste deliziose patate dolci ripiene di ceci e cavoletti di Bruxelles: se mi seguite già da un po’ sapete che a me piace molto lo stile americano o scandinavo, un po’ in tutto. Mi piace mangiare kale, bere matcha latte e comprare patate dolci al posto di quelle normali.  Faccio colazione (vabhe non sempre) con l’avocado toast e l’unico motivo per cui non bevo cold brew con ogni probabilità è che non ho quell’affare magico e meravigliosamente overpriced per farlo. Insomma sono uno stereotipo. Millennials fino al midollo e con un’anima hipster. Di solito sono termini usati in senso dispregiativo, ma a me piace quello che sono.  Ritengo Netflix una delle invenzioni più geniali del secolo, sono dipendente da Spotify e protesto contro le proteste contro Uber

Patate dolci ripiene di ceci e cavoletti di bruxelles con cipolla caramellata, feta, avocado e salsa allo yogurt

Sono una Millennials e non mi vergogno, compro su Amazon, mi piacciono i piccoli negozietti locali di vestiti, scelgo gioielli in legno e pietre dure anzichè bracciali Pandora. E non mi sentirete mai, mai, mai commentare una novità tecnologica con “eh questa tecnologia, chissà dove andremo a finire”. Non sono una baby boomer, sono una Millennial. E, ripeto, ne vado fierissima perchè non sono pigra, non sono superficiale e non penso tutto mi sia dovuto, ma sì, sono molto disincantata rispetto alla società odierna. Sono proiettata in avanti. Uno dei miei più grandi sogni nascosti è vedere l’uomo scendere su Marte.  E sì, mi piace seguire le tendenze internazionali riguardo il cibo,  perchè la pizza è quello che mi porterei su un’isola deserta e la pasta al pesto ligure è la cosa più buona al mondo, ma non voglio relegare la mia esperienza gustativa a pizza e pasta, voglio mangiare bao, gustarmi un ramen e continuare insistentemente a chiedere al mio fruttivendolo il kale.  Tutto questo preambolo per dire che le patate dolci ripiene di ceci e cavoletti sono un piatto un po’ hipster, un po’ un’americanata, ma che oh a me è davvero piaciuto un sacco.

Patate dolci ripiene di ceci e cavoletti di bruxelles vegetariano e senza glutine

Mi è piaciuto un sacco perchè queste patate dolci ripiene di ceci e cavoletti sono un comfort food perfetto per una fredda serata autunnale, in cui si ha voglia di qualcosa di coccoloso, ma magari si ha già mangiato una zuppa a pranzo, quindi si desidera qualcosa che sia goloso ma sano allo stesso tempo per cena. Qualcosa che si possa anche servire a una cena con qualche amica per sorprenderla con un piatto “diverso” ma non poi così tanto: alla fine si tratta di ingredienti semplici, patate, ceci, cavolo, formaggio, rivisitati in chiave “millennials” appunto.  Magari da mangiare insieme davanti a un film di Netflix, così per dire eh. Però con un calice di vino normale, perchè va bene essere Millennials, ma su certe cose la tradizione non si batte. 

Patate dolci ripiene di ceci e cavoletti di bruxelles con cipolla caramellata, feta, avocado e salsa allo yogurt

E la cosa più bella di queste patate dolci ripiene in versione super hipster è che sono gluten free e grain free, oltre che vegetariane, quindi adatte anche se avete ospiti vegetariani o celiaci! Se volete renderle vegane (ma onestamente non ve lo consiglio) sostituite la feta con un po’ di lievito alimentare nel ripieno e il cream cheese con un formaggio veg alle mandorle.  Se non avete i ceci potete usare anche fagioli o lenticchie! Imprescindibile invece per delle patate ripiene “speciali” la paprika affumicata: fa davvero la differenza!  Se  invece vi piace l’idea dei cavoletti di Bruxelles ma volete un piatto un po’ meno ricco di carboidrati vi consiglio questa insalata di cavoletti, pera grigliata e ricotta affumicata!  

Patate dolci ripiene di ceci e cavoletti di bruxelles vegetariano e senza glutine

Patate dolci ripiene di ceci e cavoletti di Bruxelles
Serves 2
Prep Time
15 min
Prep Time
15 min
Ingredients
  1. 2 patate dolci americane (di quelle arancioni dentro)
  2. 150 gr di ceci già cotti
  3. 1/2 avocado
  4. 40 gr di cream cheese o caprino o formaggio morbido
  5. 1 cucchiaio abbondante di paprika affumicata
  6. 1 pizzico di noce moscata
  7. sale e pepe
  8. 30 gr di feta
  9. 250 gr di cavoletti di Bruxelles
  10. 1 cipolla dorata
  11. Coriandolo o prezzemolo per decorare
Per la salsa
  1. 100 gr yogurt greco 0%
  2. coriandolo fresco o prezzemolo fresco
  3. sale e pepe
  4. 1 cucchiaio di olio evo
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Tagliate le patate a metà per il lungo e disponetele su una teglia da forno e infornate per circsa 20/25 minuti a 200°.
  2. Nel frattempo preparate il ripieno, tagliate i cavoletti di Bruxelles in spicchi o fettine, e tritate la cipolla.
  3. Scaldate un tegame con un cucchiaio di olio e un paio di cucchiai di acqua e aggiungetevi la cipolla, salate e pepate e cuocete a fuoco medio basso fino a che la cipolla non siano completamente ammorbidite e si sia leggermente caramellata.
  4. Aggiungete i cavoletti di Bruxelles tritati e fate saltare a fuoco medio per circa 15 min o fino a che non siano cotti senza essere sfatti
  5. Verso fine cottura aggiungete anche i ceci scolati, aggiungete la noce moscata, regolate di sale e pepe e fate insaporire per qualche minuto poi spegnete
  6. Sfornate le patate e lasciatele raffreddare qualche minuto
  7. Controllate che la polpa sia morbida e cotta e togliete le patate dal forno, scavate la polpa con un cucchiaino facendo attenzione a non rompere la parte esterna e lasciando uno strato spesso di polpa attorno alla buccia.
  8. Mescolate la polpa di patata dolce al cream cheese, aggiungete la paprika, salate e pepate e mescolate
  9. Aggiungete i cavoletti stufati con le cipolle e i ceci e mescolate con delicatezza per non sfaldare i ceci
  10. Riempite le bucce vuote di patata con il ripieno, spruzzate d'olio e infornate a 200° con la parte alta del forno accesa per circa 15 minuti, controllando che si formi una crosticina ma non brucino
  11. Frullate gli ingredienti della salsa e regolate con eventualmente un po' d'acqua la densità ottenuta
  12. Sfornate le patate, aggiungete cubetti di avocado e feta sbriciolata, versatevi sopra la salsa e decorate con qualche fogliolina di coriandolo o basilico.
  13. Servite caldo.
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

Print Friendly, PDF & Email