Pollo teriyaki facile

La ricetta per preparare un pollo teriyaki pazzesco fatto in casa senza salsa teriyaki già pronta, un piatto giapponese facilissimo da preparare che vi farà fare una gran figura

pollo teriyaki     

Che c0s'è il pollo teriyaki

Tecnicamente la parola "teriyaki" in Giappone indica non una salsa o un piatto ma un metodo di cottura, perché "teri" vuol dire lucido e "yaki" vuol dire grigliato, nel senso di "passato sotto il grill" e non necessariamente cotto su una griglia (in inglese è il termine "broiling" che in italiano temo sia intraducibile. Per metonimia però ormai è un termine usato per indicare la salsa che si usa per glassare un piatto grigliato e renderlo dunque lucido e gustoso. 

Quali ingredienti servono per preparare la salsa del pollo teriyaki

La salsa teriyaki è una delle salse giapponesi più facili da preparare in casa, non azzardatevi a comprarla già pronta, è uno spreco di soldi e quella che potete preparare voi in cinque minuti sarà molto più intensa di sapore. Ecco cosa vi serve

Salsa di soia: qui non si deve risparmiare sulla qualità, niente salse low sodium, serve una salsa di soia buona e ben fermentata, anche il tamari può andare bene. Fate attenzione che sia GF se siete celiaci. 

Mirin: il mirin è una sorta di sake dolce, ormai si compra online nei negozi asiatici con facilità (anche se è difficile trovarlo di buona qualità purtroppo, e costa davvero molto)

Sake: anche qui, migliore qualità vuol dire migliore risultato, tuttavia, al contrario della salsa di soia, qualsiesi sake svolgerà adeguatamente il lavoro.

Zucchero muscobado: è la componente dolce che sciogliendosi va a sciroppare la salsa e il pollo, non si può omettere, al massimo sostituite con il miele (che però brucia facilmente, vi avviso!)

Aceto di riso: non è un ingrediente tradizionale della salsa ma secondo me un cucchiaio aiuta a dare un bello sprint al piatto

Zenzero: non è sempre presente nelle ricette autentiche giapponesi ma effettivamente per me regala un ottimo gusto piccantino al pollo 

Che pezzo di pollo scegliere per fare il pollo teriyaki

Il pezzo di pollo da utilizzare è la sovracoscia. Potete utilizzarla sia con la pelle che senza, ma importante che sia senza osso perché solo sena osso potremo cuocerla in maniera efficace direttamente nel tegame e poi tagliarla e servirla a fette. Tradizionalmente viene utilizzato il pollo con la pelle, tuttavia io per esigenze di salubrità sono solita utilizzare le sovracosce senza pelle e devo dire che le trovo perfette per questa ricetta. Si usa la sovracoscia anzichè il petto perchè serve la quota di grasso e soprattutto di collagene che rilascia in cottura.

pollo teriyaki marinatura

Come preparare il pollo teriyaki in maniera facilissima

Prima cosa da dire, in Giappone non sempre il pollo viene marinato nella salsa di soia, a volte viene fatto sigillare direttamente al naturale in padella e solo dopo condito con la salsa. A me la consistenza del pollo non marinato non fa impazzire, trovo che una marinatura veloce di un paio d'ore aiuta nell'ottenere un pollo teriyaki morbido, saporito e gustoso. 

Ecco come fare:

  1. Unite gli ingredienti della salsa
  2. Usate metà salsa per marinare il pollo e tenete da parte l'altra metà
  3. Tamponate e asciugate il pollo e sigillatelo in una padella ben calda, prima dal lato della pelle e poi dall'altro, per circa ⅗ min ciascuno a fuoco vivace
  4. Aggiungete la salsa e lasciatela insaporire
  5. Abbassate la fiamma, coprite e portate a cottura per circa 10/15 min, finchè la salsa non è rappresa 
  6. Fatto! Ora non resta che serivre 

pollo teriyaki

Come servire il pollo teriyaki 

Il pollo teriyaki viene di solito servito già a fette su un letto di riso giapponese cotto per assorbimento e un qualche tipo di verdura, come insalata o pak choi. Io l'ho servito con dei cipollotti grigliati. 

Il pollo teriyaki si può preparare in anticipo?

Tecnicamente si può preparare il pollo teriyaki in anticipo cuocerlo, tagliarlo e poi utilizzarlo nei bento, ovviamente scaldato, tuttavia mi sento di dire che appena cotto ha un gusto sicuramente più accattivante perchè la salsa prima di rapprendersi raffreddandosi diventa bella lucida e sciropposa, un vero godimento.

Si può conservare la salsa teriyaki?

Si può preparare salsa teriyaki in doppia dose per averne già pronta in un secondo momento. Chiusa in un barattolo a chiusura ermetica si conserva in frigo anche per un paio di settimane. 

Per cosa altro si può usare la salsa teriyaki?

Si può usare anche per marinare un filetto di salmone o il tofu per poi procedere a grigliarli. Si usa anche sulle fettine di manzo scottate o sul maiale, cuocendolo in maniera simile al pollo. Come ingredienti è molto simile alla salsa yakitori quindi se ne avete avanzata potete tranquillamente usarla anche sui classici spiedini di pollo e cipollotto. 

Si può comprare la salsa teriyaki già pronta?

Sì può, ma ha poco senso perché quelle comprate in Italia non sono granchè ed è facilissimo prepararla in casa 

pollo teriyaki su tagliere

Si può usare il petto di pollo anzichè le sovracosce?

Come già detto la sovracoscia è il taglio decisamente più adatto, tecnicamente si può usare il petto, ma a mio parere è un piatto completamente diverso. Se proprio non volete usare la sovracoscia però almeno utilizzate un petto di pollo intero e non fatto già a pezzi, in modo da tenere i succhi all'interno durante la cottura. Adeguate il tempo di cottura alla diversità della carne, servirà meno tempo, ma dipende anche da quanto è grande il petto di pollo. 

Che differenza c'è tra la salsa teriyaki e la salsa di soia?

La salsa di soia è uno degli ingredienti all'interno della salsa teriyaki, ma non è l'unico. Non fatevi ingannare da certe bottiglie e certi ristoranti di sushi all you can eat: non sono assolutamente interscambiabili. 

Che differenza c'è tra il pollo teriyaki e gli yakitori di pollo?

Entrambi sono piatti fatti grigliando (nel senso di "broiling") il pollo: yaki = grigliato; tori = pollo; teri = glassato. Nel caso degli yakitori il pollo è fatto a pezzetti e inserito in spiedini alternato al cipollotto e poi cotto tradizionalmente su una  griglia lunga a carbone (simile a quella che si usa per gli arrosticini di pecora) chiamata binchotan, mentre il pollo teriyaki è solitamente cotto in padella o tegame. Sembra esserci anche una differenza tra la salsa yakitori e la salsa teriyaki ma dalle mie ricerche non è stato facile capire con esattezza in cosa differiscono, forse nella presenza di zenzero e aglio nella teriyaki o forse nella proporzione tra mirin, sake e salsa di soia, i tre ingredienti principali

pollo teriyaki

POLLO TERIYAKI FACILE

Preparazione5 minuti
Cottura20 minuti
Marinatura1 ora
Porzioni: 4 porzioni

Ingredienti

  • 4 sovracosce di pollo senza ossa e senza pelle - circa 800 g
  • 60 g di salsa di soia
  • 40 ml di sake
  • 40 ml di mirin
  • 15 g di zucchero muscobado
  • 5 ml di aceto di riso
  • 1 pezzo di zenzero fresco grattugiato
  • Olio evo qb

Per accompagnare

  • Riso sushi già cotto
  • Cipollotti grigliati
  • Semi di sesamo

Istruzioni

  • Mescolate tutti gli ingredienti della salsa teriyaki in una ciotola facendo sciogliere bene lo zucchero
  • Con una forchetta punzecchiate il pollo da entrambe le parti e posizionatolo in una ciotola con coperchio che possa andare in frigorifero
  • Versate metà della marinata sul pollo, mescolate bene e mettete in frigo per 1 - 3 ore
  • Una volta trascorso questo tempo tirate fuori il pollo dalla ciotola, scolatelo dalla marinata e tamponatelo per asciugarlo leggermente (buttate la marinata in cui è stato immerso il pollo)
  • Scaldate un tegame a fondo spesso (io ho usato uno in ghisa smaltata) sufficientemente ampio con un filo d’olio
  • Quando il tegame è ben caldo adagiatevi le sovracosce di pollo, con la parte su cui vi era la pelle rivolta verso il basso
  • Lasciate rosolare a fuoco vivo per circa 5 minuti o finché la superficie non risulti ben colorita poi girate le sovracosce
  • Proseguite facendo rosolare anche dall’altra parte per circa 3 o 4 minuti
  • Quando il pollo è dorato da entrambe le parti giratelo nuovamente e versatevi sopra la seconda parte della salsa teriyaki
  • Abbassate il fuoco e lasciate cuocere a fuoco medio per un paio di minuti
  • Coprite con il coperchio e proseguite la cottura per circa 10/15 min, girando il pollo ogni tanto, finchè non sarà ben cotto e la salsa ristretta
  • Trasferite il pollo su un tagliere e con un coltello grosso e ben affilato tagliatelo parallelamente al lato corto delle sovracosce, ottenendo delle listaterelle di carne
  • Impiattate servendo il pollo ben caldo con riso e verdure e completando con la salsa rimasta nel tegame

Se questo pollo teriyaki vi è piaciuto, forse vi piaceranno anche queste ricette 

Sempre salsa teriyaki, sempre carne, ma polpette di tacchino! Un'altra ricetta velocissima e super facile con il pollo all'orientale? Il mio pollo al basilico thai. Preferite qualcosa a tema ma plant based? I miei yakitori di funghi e cipollotti sono qui

Polpette teriyaki di tacchino
yakitori veg di funghi
Print Friendly, PDF & Email