ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
#Day4 : 5 a Day Challenge

#Day4 #5aDayChallenge: oltre la metà!

Ormai con il #day4 abbiamo  superato la metà! E’ stata dura? Per me devo dire che è stata dura tenere dietro ai post più che mangiare la verdura! Stamattina colazione esteticamente triste e povera di vegetali (pane di segale tostato con ricottina al cacao sopra e caffè americano) ma sto recuperando. 

#Day4

A metà mattina ero presa quindi solo una mela al volo, prima di pranzo però aspettando che il fidanzato tornasse dalla palestra avevo una fame boia (chiaramente) quindi ho mangiato un finocchio crudo per evitare di mangiare tutto il frigorifero e la dispensa. 

A pranzo una versione vegetariana della classica carbonara: con funghi e porri! Allora diciamo la verità così ci togliamo subito la questione: la carbonara quella vera è con il guanciale. Punto. Ed è buonissima, mica c’è bisogno di ricordarlo, lo sappiamo tutti. E se ogni tanto ce la mangiamo, cucinata bene e con ingredienti top, non si muore certo. Però è chiaro che non può essere una scelta quotidiana (NB sarebbe superfluo, ma lo sottolineo lo stesso: il problema è il guanciale, non certo l’uovo) quindi bisogna trovare alternative valide. Spesso la faccio con gli asparagi perchè uova e asparagi cono una combinazione win-win, però non è ancora iniziata la stagione quindi ho pensato a un’alternativa con porri e funghi. Ho arrostito i porri a fettine e i funghi tagliati a metà al forno con timo sale e pepe, poi ho unito la verdura alla pasta e condito il tutto con uova e parmigiano. Sarà stata la fame, ma noi ce la siamo spazzolata e il fidanzato ne ha cantato le lodi mentre leccava il piatto quindi super promossa. Ho usato degli spaghetti FiberPasta perchè ho finito l’integrale, urge rifornimento di carboidrati al supermercato a breve. #Day4

Per spuntino sto mangiando or ora una banana con del cioccolato fondente.

Stasera sono da sola quindi posso mangiare il cavolfiore (se il mio compagno è a casa non posso nemmeno guardarlo il cavolfiore, perchè rischio il linciaggio) ero indecisa tra la vellutata e farlo arrosto, ma alla fine opterò per la seconda scelta e lo arrostirò insieme a cipolle e patate, cospargendolo poi di parmigiano. Dopo cena prevedo un paio di kiwi. 

Dunque per il #Day4 della #5aDayChallenge abbiamo:

3 frutti: mela – banana – kiwi

3 verdure: finocchio – carbonara di porri e funghi – cavolfiore

Qui ho trovato l’ispirazione per la carbonara di porri e funghi, ma ho seguito un procedimento diverso.

Qui invece l’idea del cavolfiore. 

Oggi giornata meno fantasiosa lo ammetto, ma l’abbiamo portata a casa comunque! 

MANGIO.quindi.SONO 

Print Friendly, PDF & Email