ISCRIVITI E SEGUIMI!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Petto di tacchino ripieno di pomodori

Come trasformare un taglio di carne economico ma poco appetibile in un pranzo d’effetto: il petto di tacchino ripieno ai pomodori secchi e erbe aromatiche 

Prendete del tacchino, stopposo e inutile, riempitelo con un delizioso ripieno dal sapore mediterraneo e avrete un pasto da re!


 

Petto di tacchino ripieno

 

  Dopo l’insalata del precedente post, certamente deliziosa al palato e splendida allo sguardo ma poco clemente per il portafoglio, ecco invece una ricetta facile, con ingredienti quasi banali, di ispirazione prettamente mediterranea, che vi farà fare un gran figurone al pranzo della domenica con la suocera o alla cena del venerdì con il vostro nuovo flirt, con poco impegno economico e pratico, e ovviamente senza mettere in pericolo la linea!

Non lasciatevi spaventare all’idea di dover legare l’arrosto di petto di tacchino ripieno, non è assolutamente una cosa complessa. Io non ne ero capace e per la verità non credo di esserne capace nemmeno ora, ma insomma basta avere una minima esperienza in taglio e cucito (ma anche in nodi e punti chirurgici!) e ve la caverete: alla fine l’unica cosa che conta nel legare la carne è che il vostro tacchino ripieno non si sfaldi e la crema ai pomodori non fuoriesca ancor prima di andare in forno. No panic! Io alla fin fine ho usato una versione più istintiva e più approssimativa della tecnica illustrata qui http://www.youtube.com/watch?v=rFIwbUBiRSE 

Crema di pomodori secchi ed erbe aromatiche

 

Se pensate di avere difficoltà nell’aprire il petto di tacchino a libro (cosa comunque non impossibile, ma che certo richiede una certa pratica in cucina) chiedete al vostro macellaio di fiducia di farvelo al momento dell’acquisto della carne.

Completate l’arrosto con un paio di contorni che potrebbero essere dei fagiolini all’aceto balsamico come ho fatto io, oppure un’insalatina condita con una vinaigrette alla senape e delle patate arrosto et voilà il pranzo è servito.

Se preferite, la ricetta può essere proposta anche in dosi singole, utilizzando magari dei petti di pollo singoli da farcire e servire come porzioni a sè stanti, adeguando ovviamente i tempi di cottura.  

L’idea, un po’ rimaneggiata, l’ho tratta da questa bellissima ricetta 


GALLERY

Petto di tacchino ripieno di crema di pomodori secchi
Serves 2
Ingredients
  1. Mezzo petto di tacchino intero, di circa 400 gr
  2. una dozzina di pomodori secchi al naturale o sott'olio ben scolati
  3. 120 gr di ricotta o cream cheese
  4. una manciata abbondante di foglie di basilico
  5. 2 cucchiai di pinoli tostati
  6. 20 gr di parmigiano grattuggiato
  7. sale e pepe
  8. 1 cucchiaio d'olio (omettere se i pomodori sono sott'olio)
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Accendete il forno a 220°
  2. Nel mixer tritate tutti gli ingredienti tranne il tacchino e frullate no ad ottenere una crema non eccessivamente uniforme
  3. Tagliate il petto di tacchino a libro battendolo leggermente per uniformarlo in spessore e salatelo e pepatelo
  4. Spalmatevi sopra la crema ai pomodori secchi e poi riavvolgete con delicatezza l'arrosto
  5. Con lo spago da cucina legale l'arrosto in modo da evitare che il ripieno fuoriesca
  6. Infornate per 30/40 minuti no a che l'esterno non diventi colorito, se dovesse scurirsi troppo coprite la teglia con un foglio d'alluminio
  7. Sfornate e lasciate raffreddare una decina di minuti, poi procedete a togliere lo spago ed affettare l'arrosto in fette non troppo sottili
  8. Servite l'arrosto insieme al contorno prescelto
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

MANGIO.quindi.SONO

Print Friendly, PDF & Email