ISCRIVITI E SEGUIMI!

Instagram

  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Ultimamente ho riflettuto un po’ su quello che faccio qui e sul blog, sulla filosofia che c’è dietro, e su come potrei spiegarla in poche parole a qualcuno che non mi conosce.  Penso che  potrei dire che a me piace prendere ricette considerati da dieta, tristi, e “detox “ (termine che detesto perchè non vuol dire niente) e trasformarli tramite spezie, aromi, ingredienti anche insoliti, in piatti meravigliosi, da gustare anche con gli occhi. Insomma vorrei dimostrare che mangiare sano non vuol dire mangiare noioso e triste. Ad ogni modo ecco questa ricetta è esattamente questo: prendi una vellutata di verdure invernali (sedano rapa, porro, topinambur e finocchio) che potrebbe benissimo essere considerata una di quelle ricette farlocche detox, aggiungi qualche ingrediente ed eccolo qui, un piatto che può farvi tranquillamente da antipasto per la cena di Natale (o di Capodanno!). E la cosa incredibile è che non crederete mai a quanto è semplice e banale da preparare nonostante l’aspetto raffinato! Andate nel link in bio a scoprirlo! 🇺🇸 About Christmas Eve Dinner, the simpler yet the classier starter ever: velvet winter veggie soup with saffron yogurt swirl, smoked salmon sashimi and roe! Super easy, gluten free, and you can make the soup ahead, you hosts will be amazed! And bonus tip: it can be also a light and low carb lunch for weekdays! This dish matches perfectly the philosophy behind my blog: transforming boring “detox”(?) recipes into delishious  healthy ideas, to eat even with the eyes! •
•
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatprettythings #foodtographyschool #eatyourcolour #glutenfree #senzaglutine #lowcarb #fellowmag #eatcaptureshare #IFPgallery #rincorrerelabellezza #foodphotoinsta #beautifulcuisine #christmas #healthychristmas #thecookfeed #gloobyfood #lifeandthyme #salmonlover #aseasonalshift #fromscratch #livewellcaptured  #pursuepretty #livebeautifully #naturalcuisine thenewhealthy #goodfoodmood
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Finita la serie di dolcetti Natalizi per entrare nel giusto mood, questa settimana su Mangio Quindi Sono sarà dedicata al menù delle feste! Ho elaborato un menù completo, aperitivo, antipasto, piatto principale e dolce, per declinare il Natale (ma anche il capodanno) in stile MQS! Spero vi piaceranno le mie proposte! Oggi partiamo con un cocktail! Un gin fizz al pompelmo e rosmarino super facile da fare (davvero, solo 5 ingredienti!) che è venuto così azzeccato e così perfetto che mi sa che lo proporrò ai miei familiari la Vigilia! E ovviamente - ormai mi conoscete - c’è anche la versione virgin, analcolica quindi, a base di kombucha! Un Kombucha fizz al pompelmo e rosmarino! La ricetta è già nel link in bio! Voi servite cocktail a Natale? O solo vino? O solo acqua?? 🇺🇸 It’s beginning to look a lot like Christmas here! After the Christmas treats series, this week on my profile it will be all about Christmas or New Years Eve or Whatever Holiday dinner! An entire dinner menu, from aperitif, to starter, then main and finally dessert! Let’s start wonderfully with this amazing super easy 5 ingredients grapefruit & rosemary gin fizz! Super festive! And of course it comes with his virgin non alcoholic brother, that I called grapefruit & rosemary Kombucha  fizz! Cheers! What cocktail or cocktail are you planning to serve on Christmas? •
•
•
•
#mangioquindisono #foodtographyschool #foodfluffer #IFPgallery #don_in_cucina #eatcaptureshare #chtistmasdrinks #kombucha #ginlover #grapefruit #ginfizz #rosmary #vegan #dairyfree #senzalatticini #thrivemags #glutenfree #senzaglutine #mocktails #instacocktail #happyhour #nothingisordinary #munchiesitalia #goopmake #thekitchn #huffposttaste #hautecuisines #imsomartha #foodandwine
  • ENG BELOW) 🇮🇹 Quando ho deciso di dedicare questa settimana ai dolcetti natalizi in versione “più sana” ho pensato a inserire idee e ricette che provenissero da più tradizioni diverse, come piace a me, con una strizzatina d’occhio al mondo nordico e che tanto ricorda il clima Natalizio. Ecco perchè oggi vi propongo queste bellissime mince pie, delle mini tortine ripiene di frutta tipiche dell'Inghilterra. Sì, essenzialmente le volevo perchè sono stupendissimamente bellerrime con quelle stelline, mi avete scoperto! La mia versione è gluten free e senza latticini, con una frolla che avevo già usato in passato, che è la fine del mondo, e ripiene di pere cotte nelle spezie arricchite da frutta secca. Un classico rivisitato come mio solito quindi! Il link di queste meraviglie lo trovate nel link in bio!  Nel frattempo ringrazio @thebluebirdkitchen per avermi citato nel suo ultimo post per la mia serie di dolcetti sani Natalizi, e vi consiglio di andare a vedere perchè anche lei ha fatto una sua versione delle mince pie! 🇺🇸Mince pies! And last Christmas treat (for this year!), enough cookies for now! My version of mince pies includes a super easy gluten free & dairy free pastry dough, and a simplified version of the classic filling, with pears, spices, pecans and raisin! And can we please talk about how everybody is super crazy in this days? Everything should be done before Christmas! Am I the only one who thinks about all the seasonal housekeeping stuff that should have been done before Christmas (but obviously won’t be done on time… gosh I’m so terribile!) ?
•
•
•
•
#mangioquindisono #glutenfree #senzaglutine #senzalatticini #dairyfree #healthychristmas #healthytreats  #imsomartha #bakersofinstagram #wholefoodsfaves #getinmybelly #fromscratch #buzzfeedhealth #goodfoodmood #theartofslowliving #winterstories #foodfluffer #foodtographyschool #IFPgallery #onthetable #lifeandthyme #mycommontable #infoodwetrust #appetitejournal #virtualcookieparty2018 #theprettyblog
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Mio marito è un appassionato al limite del patologico di quella che penso tutti chiamano “torta di riso al mars” consistente in barrette mars sciolte e rice crisps a indurire nel frigo in un bel mattoncino. Ogni volta che gli chiedo che dolce vuole che prepari se abbiamo ospiti o da portare a cena da amici risponde sempre quella. E io sbuffo sempre, perché dai, non è un vero dolce, non è una torta, non è una di quelle cose che va cucina davvero, è banale.  Ogni tanto cedo e gliela faccio, di solito per il suo compleanno, e non avevo mai pensato che si potesse pensare di farne una versione sana. E invece, ovviamente sì! Attenzione, ho detto sana, non light perchè di certo non è comunque ipocalorica, ma dai è Natale, ci sta! La ricetta è di quel pozzo di idee di @thebigmansworld per queste 8 porzioni io ho usato 60 gr di riso soffiato senza zuccheri, 100 gr di burro di mandorle, 100 gr di sciroppo d’acero, 35 gr whey alla vaniglia e sopra cioccolato all’85% fuso!  Sono senza glutine e proteici, ma davvero  golosissimi! 🇺🇸 So, fact is, my hubby has this thing with mars bar crispy cake. When I ask him what dessert should I bring to a friend’s dinner he always always answer “mars bar crispy cake”. And  I always complain about it because, come on, it’s not a real dessert, it’s just melted candies! Sometimes, usually on his birthday, I make the cake to please him, and I would have never thought there was a healthy (healthier) version of it! But that evil genius of @thbigmansworld obv did it! So here it is, my healthier rice krispie treat! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #healthytreats #healthychristmas #glutenfree #senzaglutine #sanomanontroppo #thenewhealthy #sweettooth #ricecake #foodtographyschool #IFPgallery #foodforfuel #naturallight #tastingtable #highprotein #girlwholifts #IIFYM #flexiblediet #nonmangiostranomangiosano #spooonfeed #inmykitchen  #cookmagazine #thefeedfeedglutenfree #healthyeating #holidaybaking #mycommontable #marthabakes #virtualcookieparty2018
  • ENG BELOW) 🇮🇹 Ma davvero esistono persone a cui non piacciono i biscotti? Sul serio? Non ci credo, state palesemente mentendo! Io in realtà adoro i biscotti, molto più di altri dolci, ma in generale sono sempre una fan della piccola pasticceria e dei dolci al cucchiaio! Per evitare di cadere nella tentazione di Gocciole e Pan di Stelle, oggi vi propongo per la serie dolcigni Natalizi più sani, dei biscotti thumbprint (cioè con l’incavo centrale!) ripieni di ganache al cioccolato o composta homemade super facile di lamponi! E tra l’altro oltre a essere senza zucchero sono anche senza glutine e senza latticini quindi davvero davvero adatti a tutti! Link in bio! 🇺🇸 Who doesn’t like cookies? Is there someone outside who doesn’t love a small, crunchy, delicious and sweet bite? I’m def not one of those horrible people, for sure! I’ve made these chocolate & raspberries thumbprint cookies a few days ago, because, you know… Christmas. That raspberries compote is super easy to make and the cookies are not only gluten free, but even sugar free and dairy free! The perfect healthy treat! So the perfect entry for Cosette #virtualcookieparty2018 from @cosetteskitchen!! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #christmasiscoming #healthychristmas #christmastreats #raspberryjam #chocoholic #bakersofinstagram #thumbprintcookies #biscottidinatale #lamponi #sugarfree #dairyfree #glutenfree #senzaglutine #senzalatticini #senzazucchero #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #eatcaptureshare #huffposttaste #imsomartha #naturallight #thenewhealthy #beautifulcuisine #eatprettyfood #fellowmag #mycommontable #hautecuisines
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Se mi chiedessero che cos’è per me il Natale, direi che è fare biscotti al panpepato, perchè mi ricorda il Natale di quando ero bambina. Non è assolutamente una tradizione italiana, me ne rendo conto, ma quando ero piccola mia madre mi portava in questa festa in una famosa scuola che non citerò, con diversi laboratori per i bimbi a disposizione, e il mio preferito, quello che aspettavo con trepidazione come manco Babbo Natale, era quello in cui si costruiva e si decorava la casetta di Pan Pepato.  Ancora adesso quando per impegni vari ed eventuali non riesco a sfornare un po’ di panpepato per Natale mi prendo malissimo! Quest’anno invece dei biscotti ho pensato a una forma pret a porter, perfetta per essere regalata! Quindi gingerbread cake in barattolo! Si fa in pochi minuti, è senza latticini e senza burro, rimane morbidissima e umida dentro se chiudete i barattoli e fa una scena pazzesca se ben decorata come qui, non trovate? La ricetta la trovate sul blog, nel link in bio, ma ora voglio sapere qual è quella cosa che caratterizzava il vostro Natale da bambini e che “senza quello non è Natale”! Scrivetelo nei commenti 🇺🇸Do you want some homemade edible gift ideas? Why don’t you try some gingerbread cake in a jar? Super easy to make, my version has no butter and it’s dairy free, and it’s incredibly luxurious! The little treats are soft and almost chewy, with a spiced flavour, and with the right packaging they will be the perfect gift for friends and family! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #dairyfree #gingerbread #panpepato #ediblegifts #idearegalo #christmasiscoming #healthychristmas #sweettooth #imsomartha #foodfluffer #eatcaptureshare #senzalatticini #foodtographyschool #hautecuisine #goopmake #g52farmstand #mycommontable #irstweeat #flashofdelight  #fromscratch #thenewhealthy #aquietstyle #rincorrerelabellezza #healthyfoodshare bakersofinstagram #comfortfood #don_in_cucina #ifpgallery
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Come preannunaciato nelle stories questa settimana preparatevi perché faremo il pieno di dolcetti natalizi! Ecco il primo: non chiamatelo panforte! Infatti l’ho chiamato pandattero perché so che se chiamo questo dolce panforte poi un’orda di Toscani imbestialiti viene a chiedermi la testa. Pandattero perchè invece di zucchero e miele ci sono solo datteri di Medjoul! Quindi è un dolcetto ricco di nutrimento grazie alla frutta secca e essiccata ma senza zuccheri aggiunti, senza latticini e vegano! E io ve lo dico, per i suoi ingredienti è perfetto anche come spuntino post workout perchè ricco di carboidrati a rapido assorbimento! Mi ha un sacco stupito perchè non pensavo venisse così bene! La ricetta la trovate nel link in bio ovviamente!! 🇺🇸 This thing can hardly be called panforte. Panforte is a typical tuscan christmas treat, made with dried fruits, nuts, flour, lots of sugar and honey. I’ve decided to risk my life and make a “healthier” panforte recipe, with no sugar or honey, just a lots of dried fruits (medjoul dates and figs!). Hoping no Tuscan will kill me for this, I decided to call it “pandattero” (dates bread). Please forgive me. Surprisingly delicious and scented, this pendettero treat is even dairy free and vegan! •
•
•
•
•
•
#mangioquindisono #christmastreats #healthychristmas #panforte #medjouldates #dairyfree #sugarfree #senzazucchero #senzalatticini #italiansdoitbetter #vegansofig #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #ricordamilautunno #foodforfuel #flatlaytoday #imsomartha #bareaders #mycommontable #thenewhealthy #madetonourish #lifeandthyme #sweetcuisine #hautecuisine #tastingtable #bakersgonnabake #thrivemags
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Io e @healthylittlecravings ci stiamo ritrovando spesso a avere idee simili nello stesso periodo! Ieri lei ha postato una foto meravigliosa del suo budino di cachi e io avevo in programma di postarla oggi!
Potremmo definirlo il budino magico! In pratica prendete tre cachi e li frullate, tenete da parte qualche cucchiaio per la decorazione e al resto unite del cacao amaro e frullate di nuovo. Mettete sul fondo dei vasetti del melograno, poi il budino alla vaniglia e poi il caco frullato. In frigo per un paio d’ore e poi un po’ di cioccolato grattugiato! Io mi sto definitivamente ricredendo sui cachi devo dire, prima li odiavo a morte ora amo i cachi mela e questo budino non mi dispiace per niente! La cosa che trovo buffissima in questa ricetta è la meraviglia nello scoprire che il caco frullato da solo non gelifica (rimane a consistenza tipo mousse) mentre quello col cacao diventa un budino solito e gelatinoso! Incredibile! 🇺🇸 So, great minds think alike! @healthylittlecravings posted her persimmon chocolate pudding yesterday and I planned to post mine today! This this is freaking magic to me: blend 3 persimmon in a mixer, save 1/3 of the mixture for topping, then add to the rest cocoa powder, put some pomegranate seeds on the bottom of three jar, add the chocolate persimmon pudding, add the blended persimmon and put in the fridge for about two hours, then decorate the puddings with some shaved chocolate. Easy peasy, vegan, gluten free, dairy free, sugar free, everything free basically! I think I’m changing my mind about persimmons people! My photo is inspired by one of my fav photos from amazing @occasionallyeggs (different recipes, though) •
•
•
•
•
#mangioquindisono #persimmon #foodfluffer #eatcaptureshare #thrivemags #thisautumnlife #slowautumndays #eatsimple #glutenfree #senzaglutine #lowcalories #chocoholic #foodtographyschool #IFPgallery #myseasonaltable #eatprettythings #naturallight #tastingtable #sweettooth #dairyfree #senzalatticini #vegansofig # lifeandthyme #moodygram #plantbased #healthyfoodie #thefeedfeedglutenfree
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Alzi la mano chi è stufo marcio del petto di pollo! 🙋‍♀️ Io di sicuro. C’è stato un anno che l’abbiamo mangiato così tanto che non ne potevo più. Ora ho sviluppato invece una serie di ricette per rendere meno noioso e stopposo ma ugualmente “dietetico” il famigerato petto di pollo, ma ogni tanto lo scambiamo per le cosce e sotto cosce, che non sono poi così grasse come la gente pensa, il segreto è cucinarle senza pelle! Oggi sul blog trovate una ricetta super super semplice e facilerrima per delle cosce e sotto cosce di pollo arrosto che rimangano morbide e succose dentro ma con la crosticina esterna, saporite, super sane e senza olio! 😍 So che qualcuno di voi sarà interessato sicuramente quindi vi rimando nel link in bio! 🇺🇸 When I eat grilled chicken breast I always think I should be vegan. Oh gosh I HATE chicken breast. It’s not about the flavour (I mean, it’s tasteless!) it about that terrible consistency. 🤮 Brrr. Since I started my first diet I’ve been developing several chicken breast recipes, healthy and low fat or low carb, to survive the “chicken breast curse”. But now we often sub our chicken breast for chicken thighs, more tender and even more tasty if properly cooked. And best part is that if you take the skin off they’re even not so high in fat! Epic win because with this super lemon, honey & mustard marinade the thighs are super juicy in the inside and crispy on the outside!  It’s my go-to chicken recipe! 😬
•
•
•
•
•
#mangioquindiusono #mangiosano #nonmangiostranomangiosano #chicken #flexiblediet #IIFYM #highprotein #lowcarb #lowfat #girlswholift #powerlifting #glutenfree #senzaglutine #senzalatticini #dairyfree #teamautunno #myseasonaltable #IFPgallery #foodfluffer #foodtographyschool #inmykitchen  #firstweeat #imsomartha #appetitejournal #thatsdarling #thenewhealthy #goodfoodmood #eatcleanrecipes #macrotracking #spoonfeed

Seguimi!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano, dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario, tuttavia, capisce che alla classificazione delle mucopolisaccaridosi preferisce la preparazione di insalate e torte salate. Lascia così gli studi universitari per dedicarsi completamente alla cucina. Nel 2014 apre Mangio Quindi Sono, blog di ricette salutari e naturali e di trucchi per mangiare sano senza patire la fame. Il bagaglio di competenze acquisite durante i 6 anni di Medicina le consentono di approfondire da autodidatta i tanti e complessi aspetti della nutrizione, arrivando così a creare piatti non solo interessanti e deliziosi, ma anche salubri e bilanciati; in chiave onnivora (ma non solo!), ma adatti anche ad intolleranze varie. Imparare a fotografare i piatti realizzati, prima da autodidatta e poi seguendo svariati corsi, è stata la naturale evoluzione del corso degli eventi, nata dalla volontà di fissare nella memoria e condividere non solo l’immagine di ciò che esce dal forno, ma anche l’emozione che si prova assaggiandolo. Ora vive nella campagna Mantovana con suo marito, adora collezionare props, stilare liste di cose da fare e spiazzare i suoi fornitori locali chiedendo le verdure e gli ingredienti più improbabili da trasformare in piatti che coniugano la tradizione italiana a sapori più esotici o orientali. Nella sua dispensa non mancano mai la pasta di miso, la tahine e l’avocado.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Gnocchi di patate viola con verdure

I miei primi gnocchi, con asparagi croccanti, pisellini freschi e zucchine

Ovvero come esaltare un ingrediente particolare, le patate viola, con una ricetta semplice


 

25042014-DSC_0554

Gnocchi di patate viola con verdure primaverili

 

Sono una persona estremamente testarda. Quando mi metto in testa qualcosa è molto molto difficile farmi cambiare idea. Nonostante ammetta con facilità i miei errori di valutazione qualora mi si convinca con prove circostanziate e non sia certo una tradizionalista, quando ho in programma qualcosa difficilmente riesco ad accettare una modifica o un cambiamento di qualche dettaglio. Soprattutto in cucina. Se per una ricetta voglio il cosciotto di maiale, dover ripiegare su una spalla mi renderà estremamente nervosa. Sono una perfezionista (solo in cucina però!). Lo so è terribile, ma bisogna sopportarmi così. 

Questi gnocchi sono il risultato di tutto ciò. Da tempo avevo una voglia matta di provare qualche ricetta con le famose patate viola, ma non ero mai riuscita a trovarle. Le patate viola sono una variante delle normali patate, non sono ogm né ovviamente colorate artificialmente (maggiori info le trovate qui) e in Italia la varietà più nobile è quella delle Vitelotte. Avevo chiesto a tutti i miei spacciatori di fiducia di vegetali di procurarmele, anzi avevo aumentato il raggio d’azione importunando anche qualche fruttivendolo – boutique di Milano, ottenendo solo rifiuti. Anzi per la verità uno dei fruttivendoli del mercato da cui vado di solito mi aveva guardato come una pazza alla richiesta e sono tutt’ora convinta che non mi abbia creduto e lo ritenesse uno scherzo. Dunque mi ero sostanzialmente rassegnata. E invece. La rivelazione, l’epifania! Ero a un tranquillo mercato di paese di un lunedì mattina qualunque (per la verità non proprio di passaggio casuale visto che ero alla caccia delle introvabili fave la cui stagione stava andando a esaurirsi, usate in questo piatto) e stavo scegliendo la frutta e la verdura nel banco più fornito e colorato quando ho scorto una cassetta in legno con effigi francesi che prometteva grandi cose. E in effetti quando mi sono avvicinata le ho viste! Patate viola! Non ci volevo credere, quasi mi aspettavo che le clienti prima di me (per lo più madri di famiglia e vecchiette che probabilmente ritenevano il kiwi e la banana frutti già troppo tropicali) me le portassero via. E invece, sono riuscita ad accaparrarmele. A un prezzo allucinante tanto da farmi valutare quanto potrebbe valere un mio rene al mercato nero, ma erano mie. Non ho idea se siano vere vitellotte o un’altra varietà ma poco importa

Tanto le ho bramate, che ero assolutamente impreparata a cucinarle, o meglio nella scelta della ricetta dove utilizzarle, che doveva essere all’altezza della situazione. Infatti sono rimaste accuratamente nascoste in frigorifero per una decina di giorni abbondante, finchè non mi sono decisa. Gnocchi. In particolare mi sono decisa dopo aver visto la bellissima acqua di cottura turchese che hanno rilasciato gli gnocchi di questa ricetta, alla quale mi sono barbaramente ispirata, soprattutto nella scelta degli ingredienti.

Però c’era un tenore di difficoltà non indifferente: non avevo mai fatto gli gnocchi prima, nemmeno con le patate normale. Ma amo le sfide e non ho mai fatto le prove dei piatti preventivamente a cene più o meno importanti (shame on me!) dunque mi sono messa a leggere un po’ su internet e ricordare i consigli che mi aveva dato la madre del mio fidanzato che invece gli gnocchi li fa e le vengono anche superbamente.

Ecco i segreti che ho racimolato un po’ dovunque per gli gnocchi perfetti (patate viola o meno).

Il problema degli gnocchi è la consistenza: o vengono troppo molli o troppo duri o collosi. Non buono, assolutamente no. Per evitare tutto ciò la regola è che meno farina aggiungete più saranno leggeri e ariosi ma compatti, e per poter risparmiare in farina sappiate che l’acqua è il vostro peggiore nemico, meno acquoso sarà il composto (quindi le patate) meno farina necessiterete

  1. LA SCELTA delle PATATE: devono essere vecchiotte, farinose e non acquose. Non ho idea di dove si collochino nel panorama patatoso quelle viola, ma le mie erano adeguatamente stagionate. In ogni caso, ovviamente non scegliete le patate novelle o da insalata. Come sempre chiedete a chi ne sa, quindi al fruttivendolo, e non avrete sorprese.
  2. COTTURA DELLE PATATE: vanno cotte intere e con la buccia, mettendole nell’acqua ancora fredda e molto salata, lasciandole bollire finchè non sono cotte ma non oltre e soprattutto senza infilzarle con forchette o stuzzicadenti
  3. LA LAVORAZIONE: vanno spelate e schiacciate ancora calde (io ho usato dei guanti in lattice per sopravvivere al calore) e in generale lavorate il meno possibile, più le lavorate meno l’impasto sarà leggero. Non vi azzardate nemmeno per l’anticamera del cervello a frullare le patate! Pena ottenere un impasto colloso fino alla morte. Va’ usato lo schiacciapatate a manico, non quello verticale né il passaverdure. Se non lo avete fatevelo prestare, ma è assolutamente necessario alla riuscita.
  4. QUANTITA’ DELLA FARINA: meno è meglio è! Fate un mix tra fecola e 00 e aggiungetene quel poche che basta per ottenere un impasto compatto
  5. TUORLO SI’ o NO? Non ne ho idea, io l’ho messo e sono venuti perfetti, ma la tradizione li vorrebbe senza, se fate esperimenti al riguardo fatemi sapere il risultato!
  6. IL SALE. La regola è: tanto nell’acqua delle patate (per “estrarre l’acqua”) poco nell’impasto (per non farli imbibire in cottura) e il giusto nell’acqua di cottura degli gnocchi

Detto ciò io avevo qualche timore, ma si è rivelato infondato, ricetta e gnocchi promossi a pieni voti! Qui il condimento è un surplus, qualcosa per esaltare il colore e il sapore degli gnocchi, per cui ho scelto diverse primizie di stagione per contornare il viola delle patate di tanto bel verde e ottenere un piatto leggero ma saziante. La cosa fantastica di questa ricetta tra l’altro è che è per l’80% vegetale, gli amanti del genere la apprezzeranno tantissimo! Pochi grassi in cottura e solo qualche scaglia di parmigiano sul finire ed è fatta.


GALLERY

 

Gnocchi Di Patate Viola Con Verdurine Primaverili
Serves 3
Ingredients
  1. Per Gli Gnocchi
  2. 450 gr di patate viola
  3. 30 gr di fecola di patate
  4. 30 gr di farina 00
  5. 1 tuorlo
  6. sale e noce moscata
Per Il Condimento
  1. 3 o 4 zucchine piccole
  2. un cipollotto
  3. un mazzetto di asparagi
  4. una manciata di baccelli di piselli freschi
  5. 2 cucchiai d'olio
  6. sale e pepe
  7. parmigiano reggiano a scaglie
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Per Gli Gnocchi
  1. Mettete le patate a cuocere in abbondante acqua fredda salata
  2. Una volta cotte le patate spellatele ancora bollenti e schiacciatele con un passapatate
  3. Aggiungete alla purea di patate la farina, la fecola, un tuorlo e poco sale e noce moscata e impastate no a formare una palla, maneggiandola il meno possibile
  4. Su una superficie infarinata formate con l'impasto dei cilindri di circa un cm di diametro e tagliateli a tocchetti di due cm circa
  5. Passate gli gnocchi sui rebbi di una forchetta o sull'apposito attrezzo in legno per ottenere i solchi caratteristici e lasciateli riposare per minimo 20 massimo 30 minuti
Per Il Condimento
  1. Pulite gli asparagi prima sciacquandoli sotto l'acqua, poi togliendo la parte esterna con un pelapatate e in ne tagliando via il fondo coriaceo
  2. Tagliate le punte e mettetele da parte, con i gambi invece ottenete dei piccoli tocchetti e metteteli a bollire in acqua salata o brodo
  3. Quando saranno teneri e cotti frullateli in un mixer con un poco di liquido di cottura, un cucchiaio d'olio e una spolverata di pepe no a ottenere una crema uniforme e vellutata
  4. Lavate le zucchine e tagliatele sottili, sgranate i piselli e uniteli alle zucchine e alle punte degli asparagi
  5. In una padella antiaderente fate soffriggere un cipollotto in un cucchiaio di olio e poi aggiungete le zucchine e spadellatele per qualche minuto, poi salate e continuate a cuocere aggiungendo nel caso poca acqua alla volta per stufare ma non bollire le verdure
Assemblate
  1. Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata, sono cotti appena af orano in superficie
  2. Man mano che gli gnocchi cuociono scolateli con un mestolo forato e fateli saltare con molta delicatezza nella padella delle verdure
  3. Cospargete il fondo del piatto con la vellutata di gambi di asparagi e poi adagiatevi sopra gli gnocchi e le verdure
  4. Aggiungete qualche scaglia di parmigiano e poi servite immediatamente
Notes
  1. Gli gnocchi possono essere surgelati da crudi e poi cotti direttamente buttandoli nell'acqua bollente senza decongelarli
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/
Torta di fichi senza zucchero (quasi)
Serves 9
Ingredienti secchi
  1. 55 gr di farina di grano saraceno
  2. 55 gr di farina d'avena integrale
  3. 75 gr di farina di mandorle
  4. 60 gr di whey alla vaniglia o neutre
  5. 1 pizzico di sale
  6. mezzo cucchiaino di lievito
  7. mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
Ingredienti Umidi
  1. 3 uova
  2. 150 gr di yogurt greco 0%
  3. 150 gr di applesauce
  4. 35 gr di miele
  5. succo e scorza di 1 limone
  6. un cucchiaio di brandy o rum
  7. essenza di vaniglia
  8. 10 fichi
  9. lamelle di mandorle e lamponi per decorare
  10. Eventuale burro di cocco per glassare
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Accendere il forno a 180°
  2. Montare le uova con il miele a lungo no ad ottenere un composto arioso e montato, quasi a nastro, spumoso, come per il pan di spagna
  3. Unire gli ingredienti secchi e mescolare
  4. Unire i rimanenti ingredienti umidi e mescolare
  5. Unire gli ingredienti secchi a quelli umidi e mescolare
  6. Unire le uova montate con delicatezza per non smontale
  7. Aggiungere i fichi tagliati a pezzi lasciandone qualcuno per la copertura
  8. Versate l'impasto in una tortiera con carta da forno, decorate con fichi a fette, i lamponi e le mandorle a lamelle
  9. Infornate per 35/40 min
  10. Lasciate raffreddare e gustate!
Notes
  1. Se usate farina di mandorle GF può essere considerato un dolce gluten free
  2. Viene sia con i fioroni estivi che con i fichi autunnali, ma con questi ultimi viene meglio Potete omettere le whey e sostituirle con un mix delle altre farine
  3. Il miele non può essere omesso perchè serve a far montare adeguatamente le uova
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

Valori nutrizionali

MANGIO quindi SONO

 

Print Friendly, PDF & Email

Instagram

  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Ultimamente ho riflettuto un po’ su quello che faccio qui e sul blog, sulla filosofia che c’è dietro, e su come potrei spiegarla in poche parole a qualcuno che non mi conosce.  Penso che  potrei dire che a me piace prendere ricette considerati da dieta, tristi, e “detox “ (termine che detesto perchè non vuol dire niente) e trasformarli tramite spezie, aromi, ingredienti anche insoliti, in piatti meravigliosi, da gustare anche con gli occhi. Insomma vorrei dimostrare che mangiare sano non vuol dire mangiare noioso e triste. Ad ogni modo ecco questa ricetta è esattamente questo: prendi una vellutata di verdure invernali (sedano rapa, porro, topinambur e finocchio) che potrebbe benissimo essere considerata una di quelle ricette farlocche detox, aggiungi qualche ingrediente ed eccolo qui, un piatto che può farvi tranquillamente da antipasto per la cena di Natale (o di Capodanno!). E la cosa incredibile è che non crederete mai a quanto è semplice e banale da preparare nonostante l’aspetto raffinato! Andate nel link in bio a scoprirlo! 🇺🇸 About Christmas Eve Dinner, the simpler yet the classier starter ever: velvet winter veggie soup with saffron yogurt swirl, smoked salmon sashimi and roe! Super easy, gluten free, and you can make the soup ahead, you hosts will be amazed! And bonus tip: it can be also a light and low carb lunch for weekdays! This dish matches perfectly the philosophy behind my blog: transforming boring “detox”(?) recipes into delishious  healthy ideas, to eat even with the eyes! •
•
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatprettythings #foodtographyschool #eatyourcolour #glutenfree #senzaglutine #lowcarb #fellowmag #eatcaptureshare #IFPgallery #rincorrerelabellezza #foodphotoinsta #beautifulcuisine #christmas #healthychristmas #thecookfeed #gloobyfood #lifeandthyme #salmonlover #aseasonalshift #fromscratch #livewellcaptured  #pursuepretty #livebeautifully #naturalcuisine thenewhealthy #goodfoodmood
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Finita la serie di dolcetti Natalizi per entrare nel giusto mood, questa settimana su Mangio Quindi Sono sarà dedicata al menù delle feste! Ho elaborato un menù completo, aperitivo, antipasto, piatto principale e dolce, per declinare il Natale (ma anche il capodanno) in stile MQS! Spero vi piaceranno le mie proposte! Oggi partiamo con un cocktail! Un gin fizz al pompelmo e rosmarino super facile da fare (davvero, solo 5 ingredienti!) che è venuto così azzeccato e così perfetto che mi sa che lo proporrò ai miei familiari la Vigilia! E ovviamente - ormai mi conoscete - c’è anche la versione virgin, analcolica quindi, a base di kombucha! Un Kombucha fizz al pompelmo e rosmarino! La ricetta è già nel link in bio! Voi servite cocktail a Natale? O solo vino? O solo acqua?? 🇺🇸 It’s beginning to look a lot like Christmas here! After the Christmas treats series, this week on my profile it will be all about Christmas or New Years Eve or Whatever Holiday dinner! An entire dinner menu, from aperitif, to starter, then main and finally dessert! Let’s start wonderfully with this amazing super easy 5 ingredients grapefruit & rosemary gin fizz! Super festive! And of course it comes with his virgin non alcoholic brother, that I called grapefruit & rosemary Kombucha  fizz! Cheers! What cocktail or cocktail are you planning to serve on Christmas? •
•
•
•
#mangioquindisono #foodtographyschool #foodfluffer #IFPgallery #don_in_cucina #eatcaptureshare #chtistmasdrinks #kombucha #ginlover #grapefruit #ginfizz #rosmary #vegan #dairyfree #senzalatticini #thrivemags #glutenfree #senzaglutine #mocktails #instacocktail #happyhour #nothingisordinary #munchiesitalia #goopmake #thekitchn #huffposttaste #hautecuisines #imsomartha #foodandwine
  • ENG BELOW) 🇮🇹 Quando ho deciso di dedicare questa settimana ai dolcetti natalizi in versione “più sana” ho pensato a inserire idee e ricette che provenissero da più tradizioni diverse, come piace a me, con una strizzatina d’occhio al mondo nordico e che tanto ricorda il clima Natalizio. Ecco perchè oggi vi propongo queste bellissime mince pie, delle mini tortine ripiene di frutta tipiche dell'Inghilterra. Sì, essenzialmente le volevo perchè sono stupendissimamente bellerrime con quelle stelline, mi avete scoperto! La mia versione è gluten free e senza latticini, con una frolla che avevo già usato in passato, che è la fine del mondo, e ripiene di pere cotte nelle spezie arricchite da frutta secca. Un classico rivisitato come mio solito quindi! Il link di queste meraviglie lo trovate nel link in bio!  Nel frattempo ringrazio @thebluebirdkitchen per avermi citato nel suo ultimo post per la mia serie di dolcetti sani Natalizi, e vi consiglio di andare a vedere perchè anche lei ha fatto una sua versione delle mince pie! 🇺🇸Mince pies! And last Christmas treat (for this year!), enough cookies for now! My version of mince pies includes a super easy gluten free & dairy free pastry dough, and a simplified version of the classic filling, with pears, spices, pecans and raisin! And can we please talk about how everybody is super crazy in this days? Everything should be done before Christmas! Am I the only one who thinks about all the seasonal housekeeping stuff that should have been done before Christmas (but obviously won’t be done on time… gosh I’m so terribile!) ?
•
•
•
•
#mangioquindisono #glutenfree #senzaglutine #senzalatticini #dairyfree #healthychristmas #healthytreats  #imsomartha #bakersofinstagram #wholefoodsfaves #getinmybelly #fromscratch #buzzfeedhealth #goodfoodmood #theartofslowliving #winterstories #foodfluffer #foodtographyschool #IFPgallery #onthetable #lifeandthyme #mycommontable #infoodwetrust #appetitejournal #virtualcookieparty2018 #theprettyblog
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Mio marito è un appassionato al limite del patologico di quella che penso tutti chiamano “torta di riso al mars” consistente in barrette mars sciolte e rice crisps a indurire nel frigo in un bel mattoncino. Ogni volta che gli chiedo che dolce vuole che prepari se abbiamo ospiti o da portare a cena da amici risponde sempre quella. E io sbuffo sempre, perché dai, non è un vero dolce, non è una torta, non è una di quelle cose che va cucina davvero, è banale.  Ogni tanto cedo e gliela faccio, di solito per il suo compleanno, e non avevo mai pensato che si potesse pensare di farne una versione sana. E invece, ovviamente sì! Attenzione, ho detto sana, non light perchè di certo non è comunque ipocalorica, ma dai è Natale, ci sta! La ricetta è di quel pozzo di idee di @thebigmansworld per queste 8 porzioni io ho usato 60 gr di riso soffiato senza zuccheri, 100 gr di burro di mandorle, 100 gr di sciroppo d’acero, 35 gr whey alla vaniglia e sopra cioccolato all’85% fuso!  Sono senza glutine e proteici, ma davvero  golosissimi! 🇺🇸 So, fact is, my hubby has this thing with mars bar crispy cake. When I ask him what dessert should I bring to a friend’s dinner he always always answer “mars bar crispy cake”. And  I always complain about it because, come on, it’s not a real dessert, it’s just melted candies! Sometimes, usually on his birthday, I make the cake to please him, and I would have never thought there was a healthy (healthier) version of it! But that evil genius of @thbigmansworld obv did it! So here it is, my healthier rice krispie treat! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #healthytreats #healthychristmas #glutenfree #senzaglutine #sanomanontroppo #thenewhealthy #sweettooth #ricecake #foodtographyschool #IFPgallery #foodforfuel #naturallight #tastingtable #highprotein #girlwholifts #IIFYM #flexiblediet #nonmangiostranomangiosano #spooonfeed #inmykitchen  #cookmagazine #thefeedfeedglutenfree #healthyeating #holidaybaking #mycommontable #marthabakes #virtualcookieparty2018
  • ENG BELOW) 🇮🇹 Ma davvero esistono persone a cui non piacciono i biscotti? Sul serio? Non ci credo, state palesemente mentendo! Io in realtà adoro i biscotti, molto più di altri dolci, ma in generale sono sempre una fan della piccola pasticceria e dei dolci al cucchiaio! Per evitare di cadere nella tentazione di Gocciole e Pan di Stelle, oggi vi propongo per la serie dolcigni Natalizi più sani, dei biscotti thumbprint (cioè con l’incavo centrale!) ripieni di ganache al cioccolato o composta homemade super facile di lamponi! E tra l’altro oltre a essere senza zucchero sono anche senza glutine e senza latticini quindi davvero davvero adatti a tutti! Link in bio! 🇺🇸 Who doesn’t like cookies? Is there someone outside who doesn’t love a small, crunchy, delicious and sweet bite? I’m def not one of those horrible people, for sure! I’ve made these chocolate & raspberries thumbprint cookies a few days ago, because, you know… Christmas. That raspberries compote is super easy to make and the cookies are not only gluten free, but even sugar free and dairy free! The perfect healthy treat! So the perfect entry for Cosette #virtualcookieparty2018 from @cosetteskitchen!! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #christmasiscoming #healthychristmas #christmastreats #raspberryjam #chocoholic #bakersofinstagram #thumbprintcookies #biscottidinatale #lamponi #sugarfree #dairyfree #glutenfree #senzaglutine #senzalatticini #senzazucchero #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #eatcaptureshare #huffposttaste #imsomartha #naturallight #thenewhealthy #beautifulcuisine #eatprettyfood #fellowmag #mycommontable #hautecuisines
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Se mi chiedessero che cos’è per me il Natale, direi che è fare biscotti al panpepato, perchè mi ricorda il Natale di quando ero bambina. Non è assolutamente una tradizione italiana, me ne rendo conto, ma quando ero piccola mia madre mi portava in questa festa in una famosa scuola che non citerò, con diversi laboratori per i bimbi a disposizione, e il mio preferito, quello che aspettavo con trepidazione come manco Babbo Natale, era quello in cui si costruiva e si decorava la casetta di Pan Pepato.  Ancora adesso quando per impegni vari ed eventuali non riesco a sfornare un po’ di panpepato per Natale mi prendo malissimo! Quest’anno invece dei biscotti ho pensato a una forma pret a porter, perfetta per essere regalata! Quindi gingerbread cake in barattolo! Si fa in pochi minuti, è senza latticini e senza burro, rimane morbidissima e umida dentro se chiudete i barattoli e fa una scena pazzesca se ben decorata come qui, non trovate? La ricetta la trovate sul blog, nel link in bio, ma ora voglio sapere qual è quella cosa che caratterizzava il vostro Natale da bambini e che “senza quello non è Natale”! Scrivetelo nei commenti 🇺🇸Do you want some homemade edible gift ideas? Why don’t you try some gingerbread cake in a jar? Super easy to make, my version has no butter and it’s dairy free, and it’s incredibly luxurious! The little treats are soft and almost chewy, with a spiced flavour, and with the right packaging they will be the perfect gift for friends and family! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #dairyfree #gingerbread #panpepato #ediblegifts #idearegalo #christmasiscoming #healthychristmas #sweettooth #imsomartha #foodfluffer #eatcaptureshare #senzalatticini #foodtographyschool #hautecuisine #goopmake #g52farmstand #mycommontable #irstweeat #flashofdelight  #fromscratch #thenewhealthy #aquietstyle #rincorrerelabellezza #healthyfoodshare bakersofinstagram #comfortfood #don_in_cucina #ifpgallery
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Come preannunaciato nelle stories questa settimana preparatevi perché faremo il pieno di dolcetti natalizi! Ecco il primo: non chiamatelo panforte! Infatti l’ho chiamato pandattero perché so che se chiamo questo dolce panforte poi un’orda di Toscani imbestialiti viene a chiedermi la testa. Pandattero perchè invece di zucchero e miele ci sono solo datteri di Medjoul! Quindi è un dolcetto ricco di nutrimento grazie alla frutta secca e essiccata ma senza zuccheri aggiunti, senza latticini e vegano! E io ve lo dico, per i suoi ingredienti è perfetto anche come spuntino post workout perchè ricco di carboidrati a rapido assorbimento! Mi ha un sacco stupito perchè non pensavo venisse così bene! La ricetta la trovate nel link in bio ovviamente!! 🇺🇸 This thing can hardly be called panforte. Panforte is a typical tuscan christmas treat, made with dried fruits, nuts, flour, lots of sugar and honey. I’ve decided to risk my life and make a “healthier” panforte recipe, with no sugar or honey, just a lots of dried fruits (medjoul dates and figs!). Hoping no Tuscan will kill me for this, I decided to call it “pandattero” (dates bread). Please forgive me. Surprisingly delicious and scented, this pendettero treat is even dairy free and vegan! •
•
•
•
•
•
#mangioquindisono #christmastreats #healthychristmas #panforte #medjouldates #dairyfree #sugarfree #senzazucchero #senzalatticini #italiansdoitbetter #vegansofig #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #ricordamilautunno #foodforfuel #flatlaytoday #imsomartha #bareaders #mycommontable #thenewhealthy #madetonourish #lifeandthyme #sweetcuisine #hautecuisine #tastingtable #bakersgonnabake #thrivemags
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Io e @healthylittlecravings ci stiamo ritrovando spesso a avere idee simili nello stesso periodo! Ieri lei ha postato una foto meravigliosa del suo budino di cachi e io avevo in programma di postarla oggi!
Potremmo definirlo il budino magico! In pratica prendete tre cachi e li frullate, tenete da parte qualche cucchiaio per la decorazione e al resto unite del cacao amaro e frullate di nuovo. Mettete sul fondo dei vasetti del melograno, poi il budino alla vaniglia e poi il caco frullato. In frigo per un paio d’ore e poi un po’ di cioccolato grattugiato! Io mi sto definitivamente ricredendo sui cachi devo dire, prima li odiavo a morte ora amo i cachi mela e questo budino non mi dispiace per niente! La cosa che trovo buffissima in questa ricetta è la meraviglia nello scoprire che il caco frullato da solo non gelifica (rimane a consistenza tipo mousse) mentre quello col cacao diventa un budino solito e gelatinoso! Incredibile! 🇺🇸 So, great minds think alike! @healthylittlecravings posted her persimmon chocolate pudding yesterday and I planned to post mine today! This this is freaking magic to me: blend 3 persimmon in a mixer, save 1/3 of the mixture for topping, then add to the rest cocoa powder, put some pomegranate seeds on the bottom of three jar, add the chocolate persimmon pudding, add the blended persimmon and put in the fridge for about two hours, then decorate the puddings with some shaved chocolate. Easy peasy, vegan, gluten free, dairy free, sugar free, everything free basically! I think I’m changing my mind about persimmons people! My photo is inspired by one of my fav photos from amazing @occasionallyeggs (different recipes, though) •
•
•
•
•
#mangioquindisono #persimmon #foodfluffer #eatcaptureshare #thrivemags #thisautumnlife #slowautumndays #eatsimple #glutenfree #senzaglutine #lowcalories #chocoholic #foodtographyschool #IFPgallery #myseasonaltable #eatprettythings #naturallight #tastingtable #sweettooth #dairyfree #senzalatticini #vegansofig # lifeandthyme #moodygram #plantbased #healthyfoodie #thefeedfeedglutenfree

Seguimi!