ISCRIVITI E SEGUIMI!

Instagram

  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Qualcuno vuole la merenda? Con un biscotto gelato? E se vi dicessi che sono super sani? Il “gelato” è un nanaicecream alla fragola e lamponi e i biscotti al cioccolato sono quelli super low fat di brenda_fitfood! Le uniche modifiche fatte alla sua ricetta sono state usare zucchero di cocco e aggiungere il cacao! Ne sono venuti fuori 8 giganteschi sandwich doppi! Non fanno un sacco di gola??? 🇺🇸 Who want a healthy, refreshing, sweet, low fat snack? Like these ice-cream sandwich! The cookies are by @brenda_fitfood, I just used coconut sugar instead of maple syrup and add some cacao, the filling is a super easy berries nice cream! Isn’t it amazing how super easy recipes with simple ingredients can look so yummy and appealing? •
•
•
•
•
#mangioquindisono #IFPgallery #lowfat #healthysnack #nicecream #summermoodfood #foodtographyschool #eatcaptureshare #getminimal #eatprettythings #fitfam #eatclean #eatrealfood #IIFYM #icecreamsandwich #saveurmag #infoodwetrust #naturallightonly #foodfluffer #thenewhealthy #eattherainbow #healthyfood #eatyourcarbs #girlwholifts #flexiblediet #powerlifting #nonmangiostranomangiosano #foodandflatlay
  • (ENG BELOW) 🇮🇹Siccome tutti fanno il gazpacho, posso io esimermi? Ovviamente no. Tutte le volte che ho provato a fare l’originale mio marito nell’approcciarci all’assaggio mi ha sempre detto che preferiva digiunare. Temo non sia un fan delle zuppe di pomodoro. Ma poi ho pensato, perchè non farlo verde? Di zucchine, visto che sono abbondanti in questa stagione! Poi ovviamente ho pensato che avrei dovuto toglierci il pane, così per rendere la vita difficile a tutti, e ho aggiunto l’avocado per dare cremosità. E i cetrioli così almeno qualcosa del gazpacho originale rimane. Insomma se vi interessa il link è in bio. Confesso però che i grissini ai semini li ho comprati e non li ho fatti, sicuramente voglio provare a farne una versione sana, ma a questo giro il caldo e la stanchezza hanno avuto la meglio
🇺🇸 Do you like gazpacho? Here we aren’t big fans of tomatoes soup, my husband would rather be starving than eat a cold tomatoes creamy soup. So I tried a “green gazpacho” and he actually liked it! Only a few ingredients: zucchini, cucumbers, avocado, basil and some good grilled corn as croutons! That’s it! I admit I bought the breadstick and didn’t bake them by myself (‘cause you know… in August… baking breadstick… ) can you forgive me if I swear next time they will be homemade?? •
•
•
•
•
#mangioquindisono #summermood #gazpacho #green #IFPgallery #hautecuisine #light #foodfluffer #foodtographyschool #spoonfeed #glutenfree #eatprettythings #eatyourcolors #foodforfuel #thenewhealthy #wholesome #eathterainbow #girlwholift #eatcleanrecipes #fitfam #freshfood #eatrealfood #alimentazionenaturale #madetonourish #zucchini
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Una galette, o crostata rustica dir si voglia, alle prugne e pesche, con un guscio di frolla profumata e croccante ma friabile, e un ripieno dolce e avvolgente come una marmellata. Ci credete che è senza glutine e senza burro? E con pochissimo zucchero? E che è pure super facile? Una rivelazione! Io questa frolla “senza” me la tengo ben cara perchè sono sicura che quest’inverno con mele e pere farà un figurone! Se interessa anche a voi cercatela sul blog nel link in bio! 🇺🇸 A wonderful gluten free peach & plumes galette! With a crispy and crumbly fragrant crust and an easy peasy saucy filling. And no butter. No lactose (if you omit the greek yogurt for topping or sub with a dairy free one). No gluten. And very little sugar. I think I’m in love. •
•
•
•
•
#mangioquindisono #glutenfree #senzaglutine #crostata #galette #bakersgonnabake #summermoodfood #eatprettythings #foodfluffer #IFPgallery #rincorrerelabellezza #foodtographyschool #livethelittlethings #lowsugar #healthybaking #eatwelllivewell #seasonalfood #healthyfoodie #farmtotable #eatsimple #instabake #imsomartha #bonappetitemagazine #onthetableproject #beautifulcuisines
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Chi mi conosce lo sa bene: io sono team grassi. Se faccio carb cycling alle giornate low fat preferisco di gran lunga quelle low carb. Preferisco il sugo senza pasta che la pasta senza sugo. Il formaggio senza pane che il pane senza formaggio. La frutta secca alla frutta fresca. Insomma se dovessi scegliere, pistola puntata alla testa, se rinunciare per sempre nella vita ai carboidrati piuttosto che i grassi, volterei la faccia sicuramente ai carbo. Senza nemmeno pensarci su. Poi oh chiaro che niente è meglio dei carboidrati insieme ai grassi, che domande. Però a me piacciono proprio i grassi come ingredienti… adoro l’avocado, le mandorle, il cocco, la tahine, il cioccolato e… ovviamente le olive. Ne vado davvero pazza.  Come quando ho trovato una bancarella di prodotti tipici calabresi nel mercato lombardissimo che frequento il lunedì mattina, e ho preso queste olive dolci che si sono rivelate una delle cose più buone mai mangiate. Conversazione tra me e il venditore “Sì me ne dia un po’, ma poche” “Signora non si preoccupi, sono così buone che se avanzano me le porta indietro” “Sì sì non ne voglio poche perchè non so se siano buone, ne voglio poche perchè so benissimo che sono buone” . Insomma vivo una vita a tentare di limitare i grassi (sani) che vorrei mangiarmi. 🇺🇸 Not very sure if this pic does apply to #getminimal challenge by @twolovesstudio or not, but we’ll give it a try! Olives. And nothing else. I mean, also capers, anchovies and seasoning but, let me say, these are just the best olives I’ve ever eaten. They come from a south italian salesman I casually found in a local market, and they are the reason I could give up carbs in my life (with some pain, indeed) but I would never ever give up fats. People, let admit it: fats are the main reason life is worthy of living! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #storytelling #italiansdoitbetter #italianfoodstory #whatitalianseat #olives #eatcaptureshare #foodtographyschool #eatbetternotless #eatrealfood #fatlover #gatheringslikethese #farmtotable #summermood #vegan #gloobyfood #foodfluffer #foodandflatlay #hautecuisines #thenewhealthy #powerfoodie #IFPgallery #eeeeeats #eatwelllivewell #thartof
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Faccio outing, io detesto i fagiolini. Proprio odio il sapore, odio la consistenza, odio doverli, pulire odio l’odore che fanno mentre cuociono, e pensare che ci sono persone come @lenisfitnesslife che li mangiano bolliti senza niente! Sapete di cosa sanno per me i fagiolini bolliti? Di morte. Di distruzione. Di rovina. Di tutto ciò che c’è di brutto a questo mondo. Ma li mangio lo stesso, perchè d’estate ci sono 4 verdure in croce di stagione quindi una volta a settimana tocca a loro. Però però però, forse con questa ricetta ho trovato il modo per farmeli piacere, ci credete? Cioè non li ho solo mangiati, mi sono PIACIUTI! In pratica li bollite, poi li passate al forno con olio sale e pepe e li condite con mandorle tostate e questa meravigliosa salsina. Per la salsa: senape forte, basilico fresco, miele, olio, succo e scorza di limone, aglio essiccato o fresco e parmigiano grattugiato, frullate tutto in un mixer! (ITA sotto)🇺🇸 I’ve never liked green beans so much. They taste weirdly to me, they taste like something sad and depressing. BUT. But I think I’ve finally found a green beans recipe that makes me love eating them! And it’s the most simple recipe on the world: make the sauce mixing mustard, honey, evoo, parmesan, fresh basil, lemon juice and zests, garlic;  boil the green beans then roast them with standard seasoning, then toss them in parmesan and toasted almonds and add a the sauce! •
•
•
•
#mangioquindisono #greenbeans #summer #green #eatyourcolors #eatcaptureshare #ifpgallery #getminimal #eatrealfood #vegetarianfood #nonmangiostranomangiosano #cleanfood #foodtographyschool #naturallight #thenewhealthy #farmtotable #firstweeat #epicurious #eatprettythings #senzaglutine #glutenfree
  • (ITA sotto)🇺🇸 So, the fact is here it’s super hot and I’m kinda running out of patience. Yes, I’m counting the days until Fall (aka The Sacred Season) begins! Meanwhile let’s all take a ombre fruit popsicle! They are sugar free, gluten free and vegan, and totally suitable for your little ones! 🇮🇹 Fa caldo? Sì. Non ne posso più? Sì. Sto contando i giorni alla fine di questo inferno? Sì. Però siccome so che ci sono alcuni di voi - pazzi! - che amano questo clima abominevole, vi faccio contenti e vi ho fatto dei ghiaccioli di frutta senza zucchero (senza glutine né latticini e vegani, ma voglio dire sono ghiaccioli dovrebbe essere scontato) perfetti da far mangiare anche ai bimbi, e con quell’effetto ombre che fa tanto tendenza su ig, ma che è davvero super facile da fare. Link della - non - ricetta, in bio! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #mangiosano #summer #popsicles #foodtographyschool #sugarfree #eatyourfruit #IFPgallery #eatbetternotless #saveurmag #thrivemags #foodartblog #naturallight #rincorrerelabellezza #seekthesemplicity #goodfoodmood #eattherainbow #eatclean #alimentazionenaturale #plantbased #senzazucchero #ghiaccioli #senzaglutine #glutenfree #healthypospsicles
  • (ENG below) 🇮🇹 Metti che sei in carb cycling, o che stai facendo un periodo di cut, metti che segui la dieta paleo (circa) metti che insomma la pasta non la vuoi/puoi mangiare oggi, ma hai una voglia incredibile di pad thai e di sapori orientali, che fai rinuncia? No! Con il mio pad thai low carb di… zoodles! Senza glutine, senza cereali, senza latticini, si prepara in pochi minuti grazia alla cottura veloce ed è delizioso! Perfetto per consumare i chili di zucchine che alcuni fortunelli di voi avranno nell’orto in questi giorni! La ricetta la trovate sul blog! Link in bio!
🇺🇸 Are you cutting your carbs? Or do you carb cycle? Or do you follow paleo diet? Or - for whatever reason - you can’t/ don’t want to eat pasta? No problem! Try a low carb zoodle pad thai! Simple, easy, delicious and perfect for this season, it’s gluten free, grain free and dairy free! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #lowcarb #carbcycling #zoodles #padthai #lowcarbpadthai #dairyfree #IIFYM #flexiblediet #senzalatticini #senzaglutine #glutenfree #paleoish #grainfree #IFPgallery #foodtographyschool #huffposttaste #foodartblog #foodfluffer #fotointavola #flashofdelight #foodforfuel #seasonalfood #nonmangiostranomangiosano #eatrealfood #eatwellbewell #eatcaptureshare #getinmybelly
  • (ENG below) 🇮🇹 Ho sempre trovato strano e in qualche modo ingiusto che i fagioli siano si stagione d’estate. Perchè niente ha un sapore di casa come un piatto di pasta con fagiolini freschi, granati e cotti in giornata, eppure spesso ci rinuncio perchè con 35° già alle 10 di mattino, chi ha voglia di pranzare con pasta e fagioli? Ed è un peccato. Un peccato davvero, perchè poi quando ne hai voglia, più o meno a metà ottobre quando inizia a esserci la nebbia e usi i maglioncini sottili per stare in casa, i fagioli freschi non ci sono più. Sì, si possono congelare, ma non è la stessa cosa, che dite? Sapete cosa allora? Io me la faccio lo stesso la pasta e fagioli ad agosto, con i fagioli freschi, la pasta di farro integrale, nessun grasso in cottura e un filo di olio evo a crudo e pepe nero macinato al momento. E me la mangio fredda. 🇺🇸 Why, for God’s sake, fresh beans are in season in August? It’s 35° C outside and I crave for mozzarella and grilled fish not for beans, but I know when fall will come, when fog and cold will come, I will strongly regret these fresh beans because I will crave a hot and smoking plate of pasta & beans, italian style! So, you know what? I’m having pasta & beans anyway, even in August, with fresh beans, whole spelt pasta,  a little evo oil and freshly grounded black pepper.  And I’m going to eat it cold. •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatseasonal #summer #estate #fotointavola #foodforfuel #tastingtable #foodandwine #spoonfeed #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #storytelling #heresmyfood #whatveganseat #veganfood #seasonalfood #farmtotable #alimentazionenaturale #eatbetternotless #eatsimple #eatrealfood #pastaefagioli #thrivemags #veganfoodspot #eatforhealth
  • (ENG below) 🇮🇹 Come vi avevo promesso ieri, ecco FINALMENTE una foto, una ricetta, un segno di vita! Scusate l’assenza davvero ma dalle stories avrete capito che sto a un passo dal coma! La mia indole super programmatica e maniaca del controllo è stata molto infastidita dal non aver postato quello che avevo programmato nei primi giorni di questa settimana, ma diciamo che ho cercato di prenderla come un esercizio alla resilienza, dote di cui decisamente manco, e ho detto a me stessa: impara a lasciare andare. O almeno ci provo. Quindi ecco insomma l’insalata che avevo in programma già lunedì scorso: riso nero, salmone al vapore, zucchine marinate (da un’idea geniale di @naturalmentebuono , mirtilli, e una meravigliosa salsina allo yogurt! E il pasto è servito! La ricetta, super super semplice è sul blog nel link in bio! 🇺🇸 Here it’s super hot and humid and I deeply envy those who are on vacation! And I’m super super tired these days, my legs hurt, my joints scream and I keep taking cold showers to deal with it! Fall, where are you? In the meantime I’ve made this super easy, healthy, gluten free and nourish  black rice salad with steamed salmon, marinated zucchini and blueberries! At least it can be eaten cold! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #mangiosano #healthyfoodstories #eatprettythings #f52grams #bhgfood #powerfoodie #IFPgallery #foodfluffer #rincorrerelabellezza #eatyourcolors #foodforfuel #appetitejournal #foodtographyschool #heresmyfood #thenewhealthy #farmtotable #mynourish #pescetarian #eatrealfood #girlwholift #flexiblediet #glutenfree #senzaglutine #blackrice #risovenere #insalatadiriso #poachedsalmon #resalomone

Seguimi!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano, dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario, tuttavia, capisce che alla classificazione delle mucopolisaccaridosi preferisce la preparazione di insalate e torte salate. Lascia così gli studi universitari per dedicarsi completamente alla cucina. Nel 2014 apre Mangio Quindi Sono, blog di ricette salutari e naturali e di trucchi per mangiare sano senza patire la fame. Il bagaglio di competenze acquisite durante i 6 anni di Medicina le consentono di approfondire da autodidatta i tanti e complessi aspetti della nutrizione, arrivando così a creare piatti non solo interessanti e deliziosi, ma anche salubri e bilanciati; in chiave onnivora (ma non solo!), ma adatti anche ad intolleranze varie. Imparare a fotografare i piatti realizzati, prima da autodidatta e poi seguendo svariati corsi, è stata la naturale evoluzione del corso degli eventi, nata dalla volontà di fissare nella memoria e condividere non solo l’immagine di ciò che esce dal forno, ma anche l’emozione che si prova assaggiandolo. Ora vive nella campagna Mantovana con suo marito, adora collezionare props, stilare liste di cose da fare e spiazzare i suoi fornitori locali chiedendo le verdure e gli ingredienti più improbabili da trasformare in piatti che coniugano la tradizione italiana a sapori più esotici o orientali. Nella sua dispensa non mancano mai la pasta di miso, la tahine e l’avocado.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Gnocchi di patate viola con verdure

I miei primi gnocchi, con asparagi croccanti, pisellini freschi e zucchine

Ovvero come esaltare un ingrediente particolare, le patate viola, con una ricetta semplice


 

25042014-DSC_0554

Gnocchi di patate viola con verdure primaverili

 

Sono una persona estremamente testarda. Quando mi metto in testa qualcosa è molto molto difficile farmi cambiare idea. Nonostante ammetta con facilità i miei errori di valutazione qualora mi si convinca con prove circostanziate e non sia certo una tradizionalista, quando ho in programma qualcosa difficilmente riesco ad accettare una modifica o un cambiamento di qualche dettaglio. Soprattutto in cucina. Se per una ricetta voglio il cosciotto di maiale, dover ripiegare su una spalla mi renderà estremamente nervosa. Sono una perfezionista (solo in cucina però!). Lo so è terribile, ma bisogna sopportarmi così. 

Questi gnocchi sono il risultato di tutto ciò. Da tempo avevo una voglia matta di provare qualche ricetta con le famose patate viola, ma non ero mai riuscita a trovarle. Le patate viola sono una variante delle normali patate, non sono ogm né ovviamente colorate artificialmente (maggiori info le trovate qui) e in Italia la varietà più nobile è quella delle Vitelotte. Avevo chiesto a tutti i miei spacciatori di fiducia di vegetali di procurarmele, anzi avevo aumentato il raggio d’azione importunando anche qualche fruttivendolo – boutique di Milano, ottenendo solo rifiuti. Anzi per la verità uno dei fruttivendoli del mercato da cui vado di solito mi aveva guardato come una pazza alla richiesta e sono tutt’ora convinta che non mi abbia creduto e lo ritenesse uno scherzo. Dunque mi ero sostanzialmente rassegnata. E invece. La rivelazione, l’epifania! Ero a un tranquillo mercato di paese di un lunedì mattina qualunque (per la verità non proprio di passaggio casuale visto che ero alla caccia delle introvabili fave la cui stagione stava andando a esaurirsi, usate in questo piatto) e stavo scegliendo la frutta e la verdura nel banco più fornito e colorato quando ho scorto una cassetta in legno con effigi francesi che prometteva grandi cose. E in effetti quando mi sono avvicinata le ho viste! Patate viola! Non ci volevo credere, quasi mi aspettavo che le clienti prima di me (per lo più madri di famiglia e vecchiette che probabilmente ritenevano il kiwi e la banana frutti già troppo tropicali) me le portassero via. E invece, sono riuscita ad accaparrarmele. A un prezzo allucinante tanto da farmi valutare quanto potrebbe valere un mio rene al mercato nero, ma erano mie. Non ho idea se siano vere vitellotte o un’altra varietà ma poco importa

Tanto le ho bramate, che ero assolutamente impreparata a cucinarle, o meglio nella scelta della ricetta dove utilizzarle, che doveva essere all’altezza della situazione. Infatti sono rimaste accuratamente nascoste in frigorifero per una decina di giorni abbondante, finchè non mi sono decisa. Gnocchi. In particolare mi sono decisa dopo aver visto la bellissima acqua di cottura turchese che hanno rilasciato gli gnocchi di questa ricetta, alla quale mi sono barbaramente ispirata, soprattutto nella scelta degli ingredienti.

Però c’era un tenore di difficoltà non indifferente: non avevo mai fatto gli gnocchi prima, nemmeno con le patate normale. Ma amo le sfide e non ho mai fatto le prove dei piatti preventivamente a cene più o meno importanti (shame on me!) dunque mi sono messa a leggere un po’ su internet e ricordare i consigli che mi aveva dato la madre del mio fidanzato che invece gli gnocchi li fa e le vengono anche superbamente.

Ecco i segreti che ho racimolato un po’ dovunque per gli gnocchi perfetti (patate viola o meno).

Il problema degli gnocchi è la consistenza: o vengono troppo molli o troppo duri o collosi. Non buono, assolutamente no. Per evitare tutto ciò la regola è che meno farina aggiungete più saranno leggeri e ariosi ma compatti, e per poter risparmiare in farina sappiate che l’acqua è il vostro peggiore nemico, meno acquoso sarà il composto (quindi le patate) meno farina necessiterete

  1. LA SCELTA delle PATATE: devono essere vecchiotte, farinose e non acquose. Non ho idea di dove si collochino nel panorama patatoso quelle viola, ma le mie erano adeguatamente stagionate. In ogni caso, ovviamente non scegliete le patate novelle o da insalata. Come sempre chiedete a chi ne sa, quindi al fruttivendolo, e non avrete sorprese.
  2. COTTURA DELLE PATATE: vanno cotte intere e con la buccia, mettendole nell’acqua ancora fredda e molto salata, lasciandole bollire finchè non sono cotte ma non oltre e soprattutto senza infilzarle con forchette o stuzzicadenti
  3. LA LAVORAZIONE: vanno spelate e schiacciate ancora calde (io ho usato dei guanti in lattice per sopravvivere al calore) e in generale lavorate il meno possibile, più le lavorate meno l’impasto sarà leggero. Non vi azzardate nemmeno per l’anticamera del cervello a frullare le patate! Pena ottenere un impasto colloso fino alla morte. Va’ usato lo schiacciapatate a manico, non quello verticale né il passaverdure. Se non lo avete fatevelo prestare, ma è assolutamente necessario alla riuscita.
  4. QUANTITA’ DELLA FARINA: meno è meglio è! Fate un mix tra fecola e 00 e aggiungetene quel poche che basta per ottenere un impasto compatto
  5. TUORLO SI’ o NO? Non ne ho idea, io l’ho messo e sono venuti perfetti, ma la tradizione li vorrebbe senza, se fate esperimenti al riguardo fatemi sapere il risultato!
  6. IL SALE. La regola è: tanto nell’acqua delle patate (per “estrarre l’acqua”) poco nell’impasto (per non farli imbibire in cottura) e il giusto nell’acqua di cottura degli gnocchi

Detto ciò io avevo qualche timore, ma si è rivelato infondato, ricetta e gnocchi promossi a pieni voti! Qui il condimento è un surplus, qualcosa per esaltare il colore e il sapore degli gnocchi, per cui ho scelto diverse primizie di stagione per contornare il viola delle patate di tanto bel verde e ottenere un piatto leggero ma saziante. La cosa fantastica di questa ricetta tra l’altro è che è per l’80% vegetale, gli amanti del genere la apprezzeranno tantissimo! Pochi grassi in cottura e solo qualche scaglia di parmigiano sul finire ed è fatta.


GALLERY

 

Gnocchi Di Patate Viola Con Verdurine Primaverili
Serves 3
Ingredients
  1. Per Gli Gnocchi
  2. 450 gr di patate viola
  3. 30 gr di fecola di patate
  4. 30 gr di farina 00
  5. 1 tuorlo
  6. sale e noce moscata
Per Il Condimento
  1. 3 o 4 zucchine piccole
  2. un cipollotto
  3. un mazzetto di asparagi
  4. una manciata di baccelli di piselli freschi
  5. 2 cucchiai d'olio
  6. sale e pepe
  7. parmigiano reggiano a scaglie
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Per Gli Gnocchi
  1. Mettete le patate a cuocere in abbondante acqua fredda salata
  2. Una volta cotte le patate spellatele ancora bollenti e schiacciatele con un passapatate
  3. Aggiungete alla purea di patate la farina, la fecola, un tuorlo e poco sale e noce moscata e impastate no a formare una palla, maneggiandola il meno possibile
  4. Su una superficie infarinata formate con l'impasto dei cilindri di circa un cm di diametro e tagliateli a tocchetti di due cm circa
  5. Passate gli gnocchi sui rebbi di una forchetta o sull'apposito attrezzo in legno per ottenere i solchi caratteristici e lasciateli riposare per minimo 20 massimo 30 minuti
Per Il Condimento
  1. Pulite gli asparagi prima sciacquandoli sotto l'acqua, poi togliendo la parte esterna con un pelapatate e in ne tagliando via il fondo coriaceo
  2. Tagliate le punte e mettetele da parte, con i gambi invece ottenete dei piccoli tocchetti e metteteli a bollire in acqua salata o brodo
  3. Quando saranno teneri e cotti frullateli in un mixer con un poco di liquido di cottura, un cucchiaio d'olio e una spolverata di pepe no a ottenere una crema uniforme e vellutata
  4. Lavate le zucchine e tagliatele sottili, sgranate i piselli e uniteli alle zucchine e alle punte degli asparagi
  5. In una padella antiaderente fate soffriggere un cipollotto in un cucchiaio di olio e poi aggiungete le zucchine e spadellatele per qualche minuto, poi salate e continuate a cuocere aggiungendo nel caso poca acqua alla volta per stufare ma non bollire le verdure
Assemblate
  1. Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata, sono cotti appena af orano in superficie
  2. Man mano che gli gnocchi cuociono scolateli con un mestolo forato e fateli saltare con molta delicatezza nella padella delle verdure
  3. Cospargete il fondo del piatto con la vellutata di gambi di asparagi e poi adagiatevi sopra gli gnocchi e le verdure
  4. Aggiungete qualche scaglia di parmigiano e poi servite immediatamente
Notes
  1. Gli gnocchi possono essere surgelati da crudi e poi cotti direttamente buttandoli nell'acqua bollente senza decongelarli
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/
Torta di fichi senza zucchero (quasi)
Serves 9
Ingredienti secchi
  1. 55 gr di farina di grano saraceno
  2. 55 gr di farina d'avena integrale
  3. 75 gr di farina di mandorle
  4. 60 gr di whey alla vaniglia o neutre
  5. 1 pizzico di sale
  6. mezzo cucchiaino di lievito
  7. mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
Ingredienti Umidi
  1. 3 uova
  2. 150 gr di yogurt greco 0%
  3. 150 gr di applesauce
  4. 35 gr di miele
  5. succo e scorza di 1 limone
  6. un cucchiaio di brandy o rum
  7. essenza di vaniglia
  8. 10 fichi
  9. lamelle di mandorle per decorare
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Accendere il forno a 180°
  2. Montare le uova con il miele a lungo no ad ottenere un composto arioso e montato, quasi a nastro, spumoso, come per il pan di spagna
  3. Unire gli ingredienti secchi e mescolare
  4. Unire i rimanenti ingredienti umidi e mescolare
  5. Unire gli ingredienti secchi a quelli umidi e mescolare
  6. Unire le uova montate con delicatezza per non smontale
  7. Aggiungere i fichi tagliati a pezzi lasciandone qualcuno per la copertura
  8. Versate l'impasto in una tortiera con carta da forno, decorate con fichi a fette e mandorle a lamelle
  9. Infornate per 35/40 min
  10. Lasciate raffreddare e gustate!
Notes
  1. Se usate farina di mandorle GF può essere considerato un dolce gluten free
  2. Viene sia con i fioroni estivi che con i fichi autunnali, ma con questi ultimi viene meglio Potete omettere le whey e sostituirle con un mix delle altre farine
  3. Il miele non può essere omesso perchè serve a far montare adeguatamente le uova
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

Valori nutrizionali

MANGIO quindi SONO

 

Print Friendly, PDF & Email

Instagram

  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Qualcuno vuole la merenda? Con un biscotto gelato? E se vi dicessi che sono super sani? Il “gelato” è un nanaicecream alla fragola e lamponi e i biscotti al cioccolato sono quelli super low fat di brenda_fitfood! Le uniche modifiche fatte alla sua ricetta sono state usare zucchero di cocco e aggiungere il cacao! Ne sono venuti fuori 8 giganteschi sandwich doppi! Non fanno un sacco di gola??? 🇺🇸 Who want a healthy, refreshing, sweet, low fat snack? Like these ice-cream sandwich! The cookies are by @brenda_fitfood, I just used coconut sugar instead of maple syrup and add some cacao, the filling is a super easy berries nice cream! Isn’t it amazing how super easy recipes with simple ingredients can look so yummy and appealing? •
•
•
•
•
#mangioquindisono #IFPgallery #lowfat #healthysnack #nicecream #summermoodfood #foodtographyschool #eatcaptureshare #getminimal #eatprettythings #fitfam #eatclean #eatrealfood #IIFYM #icecreamsandwich #saveurmag #infoodwetrust #naturallightonly #foodfluffer #thenewhealthy #eattherainbow #healthyfood #eatyourcarbs #girlwholifts #flexiblediet #powerlifting #nonmangiostranomangiosano #foodandflatlay
  • (ENG BELOW) 🇮🇹Siccome tutti fanno il gazpacho, posso io esimermi? Ovviamente no. Tutte le volte che ho provato a fare l’originale mio marito nell’approcciarci all’assaggio mi ha sempre detto che preferiva digiunare. Temo non sia un fan delle zuppe di pomodoro. Ma poi ho pensato, perchè non farlo verde? Di zucchine, visto che sono abbondanti in questa stagione! Poi ovviamente ho pensato che avrei dovuto toglierci il pane, così per rendere la vita difficile a tutti, e ho aggiunto l’avocado per dare cremosità. E i cetrioli così almeno qualcosa del gazpacho originale rimane. Insomma se vi interessa il link è in bio. Confesso però che i grissini ai semini li ho comprati e non li ho fatti, sicuramente voglio provare a farne una versione sana, ma a questo giro il caldo e la stanchezza hanno avuto la meglio
🇺🇸 Do you like gazpacho? Here we aren’t big fans of tomatoes soup, my husband would rather be starving than eat a cold tomatoes creamy soup. So I tried a “green gazpacho” and he actually liked it! Only a few ingredients: zucchini, cucumbers, avocado, basil and some good grilled corn as croutons! That’s it! I admit I bought the breadstick and didn’t bake them by myself (‘cause you know… in August… baking breadstick… ) can you forgive me if I swear next time they will be homemade?? •
•
•
•
•
#mangioquindisono #summermood #gazpacho #green #IFPgallery #hautecuisine #light #foodfluffer #foodtographyschool #spoonfeed #glutenfree #eatprettythings #eatyourcolors #foodforfuel #thenewhealthy #wholesome #eathterainbow #girlwholift #eatcleanrecipes #fitfam #freshfood #eatrealfood #alimentazionenaturale #madetonourish #zucchini
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Una galette, o crostata rustica dir si voglia, alle prugne e pesche, con un guscio di frolla profumata e croccante ma friabile, e un ripieno dolce e avvolgente come una marmellata. Ci credete che è senza glutine e senza burro? E con pochissimo zucchero? E che è pure super facile? Una rivelazione! Io questa frolla “senza” me la tengo ben cara perchè sono sicura che quest’inverno con mele e pere farà un figurone! Se interessa anche a voi cercatela sul blog nel link in bio! 🇺🇸 A wonderful gluten free peach & plumes galette! With a crispy and crumbly fragrant crust and an easy peasy saucy filling. And no butter. No lactose (if you omit the greek yogurt for topping or sub with a dairy free one). No gluten. And very little sugar. I think I’m in love. •
•
•
•
•
#mangioquindisono #glutenfree #senzaglutine #crostata #galette #bakersgonnabake #summermoodfood #eatprettythings #foodfluffer #IFPgallery #rincorrerelabellezza #foodtographyschool #livethelittlethings #lowsugar #healthybaking #eatwelllivewell #seasonalfood #healthyfoodie #farmtotable #eatsimple #instabake #imsomartha #bonappetitemagazine #onthetableproject #beautifulcuisines
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Chi mi conosce lo sa bene: io sono team grassi. Se faccio carb cycling alle giornate low fat preferisco di gran lunga quelle low carb. Preferisco il sugo senza pasta che la pasta senza sugo. Il formaggio senza pane che il pane senza formaggio. La frutta secca alla frutta fresca. Insomma se dovessi scegliere, pistola puntata alla testa, se rinunciare per sempre nella vita ai carboidrati piuttosto che i grassi, volterei la faccia sicuramente ai carbo. Senza nemmeno pensarci su. Poi oh chiaro che niente è meglio dei carboidrati insieme ai grassi, che domande. Però a me piacciono proprio i grassi come ingredienti… adoro l’avocado, le mandorle, il cocco, la tahine, il cioccolato e… ovviamente le olive. Ne vado davvero pazza.  Come quando ho trovato una bancarella di prodotti tipici calabresi nel mercato lombardissimo che frequento il lunedì mattina, e ho preso queste olive dolci che si sono rivelate una delle cose più buone mai mangiate. Conversazione tra me e il venditore “Sì me ne dia un po’, ma poche” “Signora non si preoccupi, sono così buone che se avanzano me le porta indietro” “Sì sì non ne voglio poche perchè non so se siano buone, ne voglio poche perchè so benissimo che sono buone” . Insomma vivo una vita a tentare di limitare i grassi (sani) che vorrei mangiarmi. 🇺🇸 Not very sure if this pic does apply to #getminimal challenge by @twolovesstudio or not, but we’ll give it a try! Olives. And nothing else. I mean, also capers, anchovies and seasoning but, let me say, these are just the best olives I’ve ever eaten. They come from a south italian salesman I casually found in a local market, and they are the reason I could give up carbs in my life (with some pain, indeed) but I would never ever give up fats. People, let admit it: fats are the main reason life is worthy of living! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #storytelling #italiansdoitbetter #italianfoodstory #whatitalianseat #olives #eatcaptureshare #foodtographyschool #eatbetternotless #eatrealfood #fatlover #gatheringslikethese #farmtotable #summermood #vegan #gloobyfood #foodfluffer #foodandflatlay #hautecuisines #thenewhealthy #powerfoodie #IFPgallery #eeeeeats #eatwelllivewell #thartof
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Faccio outing, io detesto i fagiolini. Proprio odio il sapore, odio la consistenza, odio doverli, pulire odio l’odore che fanno mentre cuociono, e pensare che ci sono persone come @lenisfitnesslife che li mangiano bolliti senza niente! Sapete di cosa sanno per me i fagiolini bolliti? Di morte. Di distruzione. Di rovina. Di tutto ciò che c’è di brutto a questo mondo. Ma li mangio lo stesso, perchè d’estate ci sono 4 verdure in croce di stagione quindi una volta a settimana tocca a loro. Però però però, forse con questa ricetta ho trovato il modo per farmeli piacere, ci credete? Cioè non li ho solo mangiati, mi sono PIACIUTI! In pratica li bollite, poi li passate al forno con olio sale e pepe e li condite con mandorle tostate e questa meravigliosa salsina. Per la salsa: senape forte, basilico fresco, miele, olio, succo e scorza di limone, aglio essiccato o fresco e parmigiano grattugiato, frullate tutto in un mixer! (ITA sotto)🇺🇸 I’ve never liked green beans so much. They taste weirdly to me, they taste like something sad and depressing. BUT. But I think I’ve finally found a green beans recipe that makes me love eating them! And it’s the most simple recipe on the world: make the sauce mixing mustard, honey, evoo, parmesan, fresh basil, lemon juice and zests, garlic;  boil the green beans then roast them with standard seasoning, then toss them in parmesan and toasted almonds and add a the sauce! •
•
•
•
#mangioquindisono #greenbeans #summer #green #eatyourcolors #eatcaptureshare #ifpgallery #getminimal #eatrealfood #vegetarianfood #nonmangiostranomangiosano #cleanfood #foodtographyschool #naturallight #thenewhealthy #farmtotable #firstweeat #epicurious #eatprettythings #senzaglutine #glutenfree
  • (ITA sotto)🇺🇸 So, the fact is here it’s super hot and I’m kinda running out of patience. Yes, I’m counting the days until Fall (aka The Sacred Season) begins! Meanwhile let’s all take a ombre fruit popsicle! They are sugar free, gluten free and vegan, and totally suitable for your little ones! 🇮🇹 Fa caldo? Sì. Non ne posso più? Sì. Sto contando i giorni alla fine di questo inferno? Sì. Però siccome so che ci sono alcuni di voi - pazzi! - che amano questo clima abominevole, vi faccio contenti e vi ho fatto dei ghiaccioli di frutta senza zucchero (senza glutine né latticini e vegani, ma voglio dire sono ghiaccioli dovrebbe essere scontato) perfetti da far mangiare anche ai bimbi, e con quell’effetto ombre che fa tanto tendenza su ig, ma che è davvero super facile da fare. Link della - non - ricetta, in bio! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #mangiosano #summer #popsicles #foodtographyschool #sugarfree #eatyourfruit #IFPgallery #eatbetternotless #saveurmag #thrivemags #foodartblog #naturallight #rincorrerelabellezza #seekthesemplicity #goodfoodmood #eattherainbow #eatclean #alimentazionenaturale #plantbased #senzazucchero #ghiaccioli #senzaglutine #glutenfree #healthypospsicles
  • (ENG below) 🇮🇹 Metti che sei in carb cycling, o che stai facendo un periodo di cut, metti che segui la dieta paleo (circa) metti che insomma la pasta non la vuoi/puoi mangiare oggi, ma hai una voglia incredibile di pad thai e di sapori orientali, che fai rinuncia? No! Con il mio pad thai low carb di… zoodles! Senza glutine, senza cereali, senza latticini, si prepara in pochi minuti grazia alla cottura veloce ed è delizioso! Perfetto per consumare i chili di zucchine che alcuni fortunelli di voi avranno nell’orto in questi giorni! La ricetta la trovate sul blog! Link in bio!
🇺🇸 Are you cutting your carbs? Or do you carb cycle? Or do you follow paleo diet? Or - for whatever reason - you can’t/ don’t want to eat pasta? No problem! Try a low carb zoodle pad thai! Simple, easy, delicious and perfect for this season, it’s gluten free, grain free and dairy free! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #lowcarb #carbcycling #zoodles #padthai #lowcarbpadthai #dairyfree #IIFYM #flexiblediet #senzalatticini #senzaglutine #glutenfree #paleoish #grainfree #IFPgallery #foodtographyschool #huffposttaste #foodartblog #foodfluffer #fotointavola #flashofdelight #foodforfuel #seasonalfood #nonmangiostranomangiosano #eatrealfood #eatwellbewell #eatcaptureshare #getinmybelly
  • (ENG below) 🇮🇹 Ho sempre trovato strano e in qualche modo ingiusto che i fagioli siano si stagione d’estate. Perchè niente ha un sapore di casa come un piatto di pasta con fagiolini freschi, granati e cotti in giornata, eppure spesso ci rinuncio perchè con 35° già alle 10 di mattino, chi ha voglia di pranzare con pasta e fagioli? Ed è un peccato. Un peccato davvero, perchè poi quando ne hai voglia, più o meno a metà ottobre quando inizia a esserci la nebbia e usi i maglioncini sottili per stare in casa, i fagioli freschi non ci sono più. Sì, si possono congelare, ma non è la stessa cosa, che dite? Sapete cosa allora? Io me la faccio lo stesso la pasta e fagioli ad agosto, con i fagioli freschi, la pasta di farro integrale, nessun grasso in cottura e un filo di olio evo a crudo e pepe nero macinato al momento. E me la mangio fredda. 🇺🇸 Why, for God’s sake, fresh beans are in season in August? It’s 35° C outside and I crave for mozzarella and grilled fish not for beans, but I know when fall will come, when fog and cold will come, I will strongly regret these fresh beans because I will crave a hot and smoking plate of pasta & beans, italian style! So, you know what? I’m having pasta & beans anyway, even in August, with fresh beans, whole spelt pasta,  a little evo oil and freshly grounded black pepper.  And I’m going to eat it cold. •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatseasonal #summer #estate #fotointavola #foodforfuel #tastingtable #foodandwine #spoonfeed #foodfluffer #IFPgallery #foodtographyschool #storytelling #heresmyfood #whatveganseat #veganfood #seasonalfood #farmtotable #alimentazionenaturale #eatbetternotless #eatsimple #eatrealfood #pastaefagioli #thrivemags #veganfoodspot #eatforhealth

Seguimi!