ISCRIVITI E SEGUIMI!

Instagram

  • (ENG BELOW)🇮🇹 Ieri è stata una giornata difficile. Per tutto il giorno ho avuto un mal di testa atroce, di quelli pulsanti che ti rendono difficile vivere. A nulla sono valsi gli antidolorifici (sì, al plurale) che ho preso. Sono riuscita a lavorare tutta la mattina, in atroci sofferenze, ma ovviamente la qualità del risultato ne ha risentito. Poi il pomeriggio e la serata sono stati un susseguirsi di letto e divano nel tentativo di resistere. Avevo così tanto mal di testa che non riuscivo ad addormentarmi. Mai successo. Oggi sto meglio e spero di portarmi avanti con il lavoro arretrato. Ma ieri niente palestra e nemmeno oggi perchè tra tre giorni partiamo per le meritatissime vacanze e non voglio rischiare.  Mi rode, lo ammetto, non mi piace saltare gli allenamenti prefissati, ma insomma va bene così.  Questo per dirvi che le foto di questi fantastici muffins alla zucca ripieni di cheesecake sono già pronte, ma la ricetta purtroppo no, quindi intanto ve li faccio vedere, tra qualche giorno invece ci rivediamo per la ricetta se vi interessa 🇺🇸 Yesterday has been a “ freaking NO” day. I had a terrible headache and even my got-to pain killers didn’t work. I tried to work in the morning but obv the shooting didn’t turn out  great: if you don’t feel well you won’t think well. I really had trouble even falling asleep for the pain. But today it’s a new day, I’m feeling better and trying to catch up!  What do you do when you don’t feel well? You force yourself to get moving or you stop to relax and recover? Meanwhile, I’m writing down the recipe for these amazing pumpkin cream cheese filled muffins! No butter or refined sugar obv! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #mangiosano #pumpkinmuffins #healthymuffins #bakersgonnabke #instabake #sweettooth #yuminthetum #bakedfromscratch #wholefoodsfaves #ahealthynut #myseasonaltable #madetonourish #eatrealfood #healthylifestyle #theartofslowliving #cookmagazine #foodtographyschool #getminimal #eatcaptureshare #thehub_food #f52grams
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Oggi sul blog una nuova ricetta super facile e veloce, per quando avete del petto di tacchino da mangiare ma vi viene voglia di piangere all’idea di farlo alla piastra: polpette teriyaki di tacchino, cotte nella tipica salsina giapponese che le rende morbide all’interno e glassate e caramellate all’esterno. Con contorno di bok Chou saltati e riso jasmine al vapore. Una cena sana e completa perfetta per svoltare una serata infrasettimanale! La ricetta è già nel link in bio! Però adesso io voglio sapere qual è la vostra opzione sana per una cena veloce per “svoltare la serata” raccontatemelo nei commenti!
🇺🇸 You know when you have to eat turkey breast for dinner (diet, medical condition, masochism, whatever) but you are tired of insipid and boring grilled white meat? What do you do to change you boring dinner? Make it meatballs! These teriyaki turkey meatballs are tender inside and caramelized outside thanks to this wonderful Japanese sauce. The perfect healthy dinner with some sauted bok choy and jasmine rice! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatclean #teriyakimeatballs #meatballs #piovonopolpette #teriyaki #healthydinnerideas #bokchoy #eattheworld #ifpgallery #eatcaptureshare #foodfluffer #foodtographyschool #thenewhealthy #eatrealfood #f52farmstand #flatlaytoday #onmytable #inmykitchen #turkey #healthychoices #lowfat #girlwholift #flexiblediet
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Finalmente! Dopo anni e anni di tentativi! Eccoli, i brownie di patata dolce! Questa volta in versione bicolore perchè mi piaceva l’idea! Vengono veramente buonissimi, umidi e “densi”. morbidi. Qual è la cosa bella dell’usare le patate dolci? Che quella bellissima consistenza è stata ottenuta senza latticini senza glutine e senza cereali!  Sono venuti così buoni che mio marito ci è rimasto male quando gli ho detto che erano finiti! Il trucco è usare le patate dolci italiane e non quelle americane! bando alle ciance il link della ricetta è in bio, che tanto so che lo volete! 🇺🇸Finally! After, years, I swear years, of failed attempts, here we are: the perfect bicolor (italian) sweet potatoes brownies! Gluten free, dairy free even grain free! And the best part? They’re delicious! Super soft  and moist you would never imagine the secret ingredient! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatcleanrecipes #healthybrownies #sweetpotatoes #patatedolci #chocoholic #dairyfree #senzalatticini #grainfree #eatrealfood #wholefoods #feedfeedglutenfree #healthyfoodshare #beautifulcuisines #plantbased #mynourish #glutenfree #senzaglutine #bakersgonnabake #foodfluffer #IFPgallery #getminimal #foodtographyschool #firstweeat #eatcaptureshare #sweettooth #bakedfromscratch #spoonfeed #imsomartha
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Se vi dico settembrini cosa vi viene in mente? Gnomi a settembre? O i biscottini ai fichi della Mulino Bianco? Scommetto i secondi! Che poi sono tra i biscotti preferiti della mia amica @iaiaampollini! Se vi dicessi che li ho rifatti in versione sana? Senza zucchero né nell’impasto né nel ripieno, senza burro e senza glutine? Erano anni che alla mia amica promettevo di cercare di sviluppare una ricetta di biscottini ripieni ai fichi in versione più sana degli originali, e alla fine eccola qua finalmente! E’ un impasto un po’ difficile da gestire ma vale la pena avere pazienza perchè quando sforerete questi mega biscottoni la cucina profumerà meravigliosamente. Sono morbidi morbidi, profumatissimi e ovviamente buonissimi. Che aspettate a farli? Ah si la ricetta! Nel link in bio as usual. 🇺🇸 Fig newtons! Well, sort of. In Italy we have “settembrini” cookies, industrial pastry cookies with a figs filling, and a few years ago I got into my head to develop a healthier version of figs newton/settembrini. But I could’t make it before. Until now. The perfect healthy figs filled biscuits are here: super soft and wonderfully autumn scented, you wouldn’t believe these giants fig newtons are completely dairy (and butter!) free, gluten free, and sugar free! Who wants one of them with a cup of coffee or tea? •
•
•
•
•
#mangioquindisono #IFPgallery #foodfluffer #foodtographyschool #eatcaptureshare #eatprettythings #thenewhealthy #settembrini #fignewton #senzaglutine #glutenfree #senzaburro #dairyfree #senzazucchero #sugarfree #theartofslowliving #thisautumnlife #ricordamilautunno #myseasonaltable #comfortfood #feedfeedglutenfree #fromscratch #sweettooth #foodstyling #healthychoices #livewellcaptured #healthyfoodie #eatrealfood #lifeandthyme
  • (ENG IN FIRST COMMENT)🇮🇹 Niente dolcetto di halloween. Piccola confessione, già anticipata nelle stories: a me Halloween annoia un sacco. Cioè non ho niente contro la festa in sé, non è perché è americana o altre cose simili, se avessi dei figli sicuramente li farei travestire, organizzerei dei giochi e una festa per gli amichetti e il trick or treat. Ma figli non ne ho e diciamocelo non ho il fisico da costume da infermiera sexy. Anche se un party in costume a tema Tarantino come in una vecchia puntata di Gilmore Girls potrebbe farmi cambiare idea!  Ad ogni modo, non amo molto le ricette di halloween perchè mi sembra che alla fin fine siano sempre le solite cose trite e ritrite. A volte cambia solo l’aspetto di quello che in realtà è un sandwich banalissimo. E a me piacciono le cose belle, le cose curate, fatte bene, ma che siano anche buone. Insomma la forma ma anche la sostanza. Quindi la roba “a forma di” solitamente non mi attira. Invece adoro il pane dei morti,  il dolce non troppo dolce tipico delle mie parti, anzi mi sa che domani me ne prendo qualche pezzo!  Poi oh a me l’horror fa una noia mortale. Senza sonoro i film horror farebbero addormentare il peggiore insonne. Insomma niente zuppa malefica di Halloween stasera. Sto preparando delle mezze maniche alla carbonara di bottarga e crodaiola di tonno al suo posto! Invece se volete sapere cosa c’è in foto, è la finta cioccolata calda bianca alla zucca di qualche post fa, non ve l’avevo ancora fatta vedere! Iperproteica senza glutine e senza zucchero! Vi rimetto il link in bio!
•
•
•
•
•
#mangioquindisono #notsohalloween #pumpkinlovers #pumpkinspicelatte #slowautumndays #comfortfood #myseasonaltable #foodfluffer #foodtographyschool #eatyourcolor #instayum #nothingisordinary #livewellcaptured #hautecuisines #makeitdelicious #glutenfree #senzaglutine #senzazucchero #sugarfree #highprotein #flexiblediet #wholeFoodsFaves #girlswholift #Still_life_gallery #THEHUB_FOOD #cioccolatobianco
  • (ENG BELOW) 🇮🇹Ho comprato Jerusalem di Ottolenghi ed è stato amore a prima vista. Ma già immaginavo. Le foto sono un po’ datate - d’altra parte la prima edizione è del 2013, e 5 anni sono un abisso nella food photography! -  ma suggestive e bellissime! E nel dargli una prima occhiata mi sono stupita di quante preparazioni e ingredienti già conoscessi! In effetti la tahine c’è sempre nella mia dispensa, e hummus, babaganoush e kofta compaiono relativamente spesso sulla nostra tavola. Ma il libro è ricchissimo e dopo aver provato questa semplicissima zucca arrosto con cipolla rossa, salsa alla tahine e za’atar so che mi innamorerò di ogni altra ricetta! Sulla lista di quelle che voglio assolutamente fare ci sono le mele cotogne ripiene e il pollo arrosto con topinambur! A voi piace la cucina mediorientale? La conoscete? Qual’è il vostro piatto preferito e invece quale cucinate più spesso? 🇺🇸I’ve recently bought Jerusalem by Ottolenghi and I fell in love immediately. But I knew even before opening the book I would have loved it. And reading some recipes I was surprised to discover I knew most of ingredients and dishes! Actually babaganoush, tahini, kofta and hummus are often in our fridge or on our table! I’ve tried one of the first recipes of the book: roasted squash with red onion, tahini and za’atar and it came out just amazing, really the perfect side dish! On my to do list now from Ottolenghi’s book: Jerusalem artichokes chicken and stuffed quinces! Do you like middle eastern cuisine? What your favorite dish to make at home? Let me know it! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatcleanrecipes #eatforhealth #fallingforfall #chasingautumn #myseasonaltable #ottolenghi #autumn4igers #pumpkin #vegan #rightfromtheoven #IFPgallery #foodfluffer #foodtographyschool #goopmake #f52farmstand #glutenfree #senzaglutine #foodforfuel #eatcaptureshare #flatdaytoday #comfortfood #seekthesemplicity #eattheworld #thrivemag #naturalcuisine  #plantbased #tahini #farmtotable
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Ok oggi è proprio una giornata uggiosa! Qui fuori c’è vento, freddo e pioggia, anzi per la verità c’è allerta meteo in tante zone d’Italia e qui sono straripati i tombini! Sono i giorni in cui ringrazio di lavorare da casa!  E quando fuori fa freddo c’è tantissima voglia di una coccola calda e confortevole, come uno dei miei cinnamon bun! Magari con una colata di burro di cocco che è l’unica cosa che si avvicini a una glassa senza zucchero che io conosca! Ne ho qualcuno in freezer dall’ultima infornata, sono tentata di scongelarne qualcuno! Se ho fatto venire voglia anche a voi, vi ho rimesso il link in bio della ricetta! (Vi ricordo che hanno 125 kcal l’uno… così eh) 🇺🇸 Today it’s officially the worst weather in the last months! Heavy rain, strong wind and cold: fall is here and it demands our attention! But we don’t care as long as we are safe in our house, and if there’s a warm cinnamon bun with a cup of tea it’s even better! (God, these are the days I thank I work from home!) •
•
•
•
•
#mangioquindisono #autumn4igers #thisautumnlife #cinnamonbun #foodtographyschool #foodfluffer #nothingisordinary #inmykitchen #fromscratch #cinnamon #fotointavola #livethelittlethings #flexiblediet #imsomartha #eatcaptureshare #saveurmag #getminimal #lucenaturale #livewellcaptured #comfortfood #seekthesemplicity #bakersgonnabake #eatprettythings #thenewhealthy #dairyfree #senzalatticini
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Questa ricetta era in programma per ieri ma una serie di imprevisti mi ha messo nella condizione di dover cambiare i miei programmi e ho dovuto rinunciare a fare tutto. Chi mi conosce sa che sono una persona estremamente organizzata e programmatrice, il lato positivo è che sono molto affidabile, il lato negativo è che uno dei miei difetti principali è la carenza di resilienza, ossia la fondamentale capacità di riorganizzazione di fronte a un imprevisto, di “assorbire un urto” e reagire. Ma ci sto lavorando, e sicuramente imparare a rinunciare a un impegno preso se la situazione non permette di portarlo a termine, è una parte importante. Voi ci riuscite? Siete dei maestri in resilienza? Io con serenità ho rinunciato al post di ieri per proporvelo oggi! Patate hipster! Ossia patate dolci gratinate al forno ripiene di ceci e cavoletti di Bruxelles! Vegetariane e gluten free oltre che grain free sono perfette per una serata casalinga con qualche amica magari con un film di Netflix in sottofondo! La ricetta nel link in bio
🇺🇸 One of my biggest issue is dealing and coping with unexpected and changes, I strongly lack of resilience, and resilience is one of the most important psycological weapon in modern days. But I’m aware of that and I’m working on it. Yesterday I wasn’t able to post the scheduled post and photo because of a series of forced  agenda changes , and it’s ok. Today I’m catching up with my to do list, so here you are with these chickpeas and Bruxelles sprouts stuffed sweet potatoes. Super easy, gluten free, grain free and vegetarian I bet you would kill to have these for dinner tonight with a few friends and Netflix!
#mangioquindisono #sweetpotatoes #glutenfree #senzaglutine #grainfree #vegetarianmealideas #feedfeedglutenfree #thisautumnlife #IFPgallery #foodfluffer #foodtographyschool #EatCaptureShare #aseasonalshift #eatrealfood #eatyourcarb #comfortfood #livewellcaptured #bhgfood #imsomartha #healthyfoodie #eatprettythings
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Un inno alla semplicità e alle cose buone, perchè alla fine basta davvero poco, come tre dei miei ingredienti preferiti: formaggio di capra, frutti di bosco e basilico! Un sandwich di pane di farro scelta a lievitazione naturale del mercato contadino,  farcito con brie di capra del mio capraio di fiducia e composta fatta in casa con le ultime more e basilico. Serve davvero la ricetta?? Il mercoledì faccio un salto sempre al mercato contadino in piazza se riesco, perchè davvero non c’ è paragone con la grande distribuzione, due mondi diversi. E voi? avete i vostri fornitori di fiducia? Come li avete trovati? Quando vi vedono arrivare si fregano le mani perchè sanno quanto spenderete in materie prime o sudano freddo perchè  farete le richieste più assurde? (“Senta ma ce l’ha la zucca spaghetti? No? E il lemongrass? E il basilico thailandese? Ma delle foglie di vite?”)
🇺🇸 The easier the better. One of the few things I love about moving  from the city to the countryside is Wednesday’s morning farmer market. I love to buy some good fresh goat cheese from the man who has his goats, or ask for some fresh pasta to the pasta maker, or  smell the fresh baked whole spelt sourdough bread. And then it comes out this freaking amazing sandwich: that bread, with brie cheese and homemade basil & blackberries compote is pure heaven! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatrealfood #farmermarket #italiansdoitbetter #sandwiches #goatcheese #lowlactose #vegetarianmealideas #huffposttaste #foodwriting #storytelling #feliceadesso #foodtographyschool #IFPgallery #foodfluffer #eattherainbow #farmtotable #simpleisbetter #eatsimple #getinmybelly #eatbetternotless #getminimal #eatcaptureshare #lifeandthyme

Seguimi!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano, dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario, tuttavia, capisce che alla classificazione delle mucopolisaccaridosi preferisce la preparazione di insalate e torte salate. Lascia così gli studi universitari per dedicarsi completamente alla cucina. Nel 2014 apre Mangio Quindi Sono, blog di ricette salutari e naturali e di trucchi per mangiare sano senza patire la fame. Il bagaglio di competenze acquisite durante i 6 anni di Medicina le consentono di approfondire da autodidatta i tanti e complessi aspetti della nutrizione, arrivando così a creare piatti non solo interessanti e deliziosi, ma anche salubri e bilanciati; in chiave onnivora (ma non solo!), ma adatti anche ad intolleranze varie. Imparare a fotografare i piatti realizzati, prima da autodidatta e poi seguendo svariati corsi, è stata la naturale evoluzione del corso degli eventi, nata dalla volontà di fissare nella memoria e condividere non solo l’immagine di ciò che esce dal forno, ma anche l’emozione che si prova assaggiandolo. Ora vive nella campagna Mantovana con suo marito, adora collezionare props, stilare liste di cose da fare e spiazzare i suoi fornitori locali chiedendo le verdure e gli ingredienti più improbabili da trasformare in piatti che coniugano la tradizione italiana a sapori più esotici o orientali. Nella sua dispensa non mancano mai la pasta di miso, la tahine e l’avocado.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Pasta con le sarde e verza

Ebbene sì, due ricette su pasta di seguito. Eh, capita. Giuro che non mangio solo quella! A parte gli scherzi, solitamente pubblico meno post sulla pasta e più su insalate e altro perchè penso sia più difficile rendere gustoso il pollo o la quinoa, rispetto alla pasta, che, diciamocelo, se è di qualità è buona anche solo con un sughetto al pomodoro fresco e basilico! Però ho pensato di pubblicare questa rivisitazione della classicissima pasta con le sarde, arricchita con la verza di stagione, per parlare non tanto della pasta quanto del condimento.

Pasta con le sarde e verza

Pasta con le sarde e verza

 

Quindi basta parlare di carboidrati e parliamo di grassi, nello specifico dei grassi del pesce azzurro. Pesce azzurro che qui sul blog è un po’ trascurato perchè ho un marito che al riguardo ha dei gusti da principino, non mangia pesce con le lische, non mangia pesce azzurro, insomma va a finire che me lo mangio quando sono da sola e se cucino solo per me spesso faccio cose molto basiche come pesce e broccoli al vapore (che a me piacciono un sacco!). Ma ho pensato si dovesse rimediare, perchè voglio assolutamente inserire più pesce azzurro sia qui sul blog che nella mia dieta.

Che il pesce azzurro faccia bene alla salute e in particolar modo a quella cardiovascolare, penso lo sappiano ormai tutti. Vorrei spendere due parole sul perchè però questa pasta con le sarde sia positiva per nostra salute.

Pasta con le sarde e verza

Pasta con le sarde e verza

Il termine pesce azzurro mette in crisi un sacco di persone perchè è un termine che indica semplicemente la colorazione tendenzialmente azzurra, con striature argentee e/o verdastre del ventre del pesce, insomma una definizione più da pescatori che da chef o nutrizionisti! Altre caratteristiche sono la forma allungata del corpo del pesce, l’alimentazione basata su altri organismi animali,  l’ecosostenibilità della pesca (dettaglio su cui non mi soffermo perchè non sono particolarmente esperta, ma su cui ci sarebbe molto da dire, trovate qui molti dettagli) ma soprattutto due caratteristiche  che a noi interessano molto: l’alto contenuto di omega 3 e le piccole dimensioni.

Le dimensioni ridotte delle varie speci di pesce azzurro significano che sulla nostra tavola arriveranno meno metalli pesanti, perchè purtroppo uno dei problemi dei pesci di grossa taglia (e in primis del mio amato tonno) è proprio che nelle loro carni, e soprattutto nel loro grasso, si concentra il mercurio, sotto forma di metilmercurio per la precisione, un composto organico neurotossico. Indendiamoci non è certo quel singolo pasto a base di tonno che vi mangiate quando andate a cena al giapponese che vi ucciderà, è più una questione di dose e di accumulo.  Io non ho escluso assolutamente il tonno e i pesci di grossa taglia dalla mia alimentazione (qui la poke bowl di sushi ahi ad esempio), ma negli anni ho cercato di distribuire i pasti in maniera tale da alternali a altri fonti proteiche tra cui ad esempio il pesce azzurro.

Pasta con le sarde e verza

Pasta con le sarde e verza

La seconda importante questione riguarda appunto il contenuto di grassi di tipo omega. Gli omega 6 e 3 sono dei derivati rispettivamente da due acidi grassi polinsaturi l’acido linoleico LA (18:2) e l’acido alfa linoleico o ALA (18:3), che sono acidi grassi definiti “essenziali”  perchè sono molecole che il nostro corpo non è in grado di crearsi da solo, dobbiamo necessariamente ingerirli con la dieta. Non voglio annoiarvi con question idi biochimica delle quali nemmeno io sono particolarmente esperta, ma da queste righe è già chiarissimo quanto l’apporto di omega 3 e 6 sia fondamentale per la salute.

Quello di cui ci si dimentica spesso invece è che quello che conta non è tanto il quantitativo di omega 3 e 6 assunti, quanto il rapporto tra essi. Sì perchè gli omega 3 e gli omega 6 non sono uguali: grossomodo possiamo dire che tutti gli omega 3 hanno funzione antinfiammatoria e di abbassamento dei trigliceridi ematici, mentre alcuni omega 6  hanno al contrario funzione proinfiammatoria (quelli contenuti nei grassi vegetali industriali), e altri proteggono nei confronti dell’ipercolesterolemia (quelli contenuti nella frutta secca e in alcuni cereali in chicco integrali).  Il problema è che la nostra alimentazione è fortemente sbilanciata (per questioni anche culturali e di disponibilità) nei confronti degli omega 6, dunque il rapporto omega 3 : omega 6 nella popolazione occidentale si stima essere mediamente 10:1, a fronte di un ipotetico ottimale di 4:1!!

Pasta con le sarde e verza

Pasta con le sarde e verza

Per questo assumere omega 3 è sempre una buona scelta soprattutto in persone che debbano seguire una dieta antinfiammatoria (per patologie autoimmuni, diabete, aterosclerosi, lipedema, problemi di fertilità etc), non a caso uno dei (pochi) integratori alimentari che ha senso assumere sono proprio le pastiglie di omega 3. 

Riassumendo: i grassi omega sono uber fighi per il nostro organismo, ma nell’assunzione degli omega 6 dobbiamo preoccuparci di assumere maggiormente quelli “buoni” (ma senza esagerare! anche un eccesso di grassi polinsaturi è negativo per il nostro organismo!) e in ogni caso cerchiamo di assumere una maggior quantità di omega 3 tramite appunto il pesce azzurro, di piccola taglia, e pescato. E questo ci riporta alla mia proposta di pasta con le sarde! Tanto lo so che lo spiegone interessa meno e siete più interessati alla ricetta, per cui eccola qui! 

Se non siete pratici con il pesce e il pesce azzurro nello specifico e la pulizia dei pesci vi mette timore, vi consiglio di andare dal vostro pescivendolo di fiducia e farvi preparare le sarde già sfilettate in modo che dovrete solo cuocere. La mia pescivendola mi ha giurato e spergiurato che pulire le sarde è facilissimo e velocissimo, ma io non le ho creduto e quindi le ho ordinate già pulite! 

Pasta con le sarde e verza
Serves 2
Ingredients
  1. 120/150 gr di linquine o altro formatolungo integrale
  2. 300 gr di filetti di sarde o altro pesce azzurro simile
  3. mezza verza grande o una piccola (meglio la varietà di verona, più tenera)
  4. una manciata di pinoli
  5. una manciata di uvetta
  6. aneto fresco o finocchietto
  7. due o tre scalogni
  8. pepe rosa
  9. limone
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Tagliate a listarelle la verza e sbollentatela per 2 o 3 minuti per ammorbidirla, trasferitela con un mestolo forato in una bacinella piena d'acqua e ghiaccio per bloccare la cottura, poi scolate la verza e fatela asciugare su carta assorbente
  2. Fate rinvenire l'uvetta per 5 min in acqua calda
  3. Fate scaldare l'acqua per la pasta
  4. In un tegame possibilmente antiaderente fate tostare per qualche minuto i pinoli, poi toglieteli e teneteli da parte
  5. Nello stesso tegame mettete mezzo bicchiere d'acqua un filo d'olio evo, lo scalogno tritato e l'uvetta, fate cuocere a fuoco medio fino a che l'acqua non sia quasi completamente evaporata, aggiungete i pinoli nuovamente
  6. Aggiungete i filetti di sarda con delicatezza, facendoli cuocere prima da un lato per un paio di minuti e poi, sempre con delicatezza girandoli, altri due minuti dall'altro.
  7. Aggiungete la verza e fate insaporire
  8. Nell'acqua della pasta sbollentate il finocchietto o aneto poi tritatelo finemente e aggiungetelo al sugo
  9. Cuocete la pasta nell'acqua salata fino a ottenerla al dente poi con una pinza trasferitela nel tegame del sugo e fatela saltare per qualche secondo
  10. Completate con poco pepe rosa e una spruzzata di limone
  11. Servite caldo
Notes
  1. Non esagerate col pepe rosa (come ho fatto io), tende a coprire gli altri sapori!
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/
Salva la ricetta su pinterest! 

Pasta con le sarde e verza

Pasta con le sarde e verza rivisitata in chiave alleggerita

 

Print Friendly, PDF & Email

Instagram

  • (ENG BELOW)🇮🇹 Ieri è stata una giornata difficile. Per tutto il giorno ho avuto un mal di testa atroce, di quelli pulsanti che ti rendono difficile vivere. A nulla sono valsi gli antidolorifici (sì, al plurale) che ho preso. Sono riuscita a lavorare tutta la mattina, in atroci sofferenze, ma ovviamente la qualità del risultato ne ha risentito. Poi il pomeriggio e la serata sono stati un susseguirsi di letto e divano nel tentativo di resistere. Avevo così tanto mal di testa che non riuscivo ad addormentarmi. Mai successo. Oggi sto meglio e spero di portarmi avanti con il lavoro arretrato. Ma ieri niente palestra e nemmeno oggi perchè tra tre giorni partiamo per le meritatissime vacanze e non voglio rischiare.  Mi rode, lo ammetto, non mi piace saltare gli allenamenti prefissati, ma insomma va bene così.  Questo per dirvi che le foto di questi fantastici muffins alla zucca ripieni di cheesecake sono già pronte, ma la ricetta purtroppo no, quindi intanto ve li faccio vedere, tra qualche giorno invece ci rivediamo per la ricetta se vi interessa 🇺🇸 Yesterday has been a “ freaking NO” day. I had a terrible headache and even my got-to pain killers didn’t work. I tried to work in the morning but obv the shooting didn’t turn out  great: if you don’t feel well you won’t think well. I really had trouble even falling asleep for the pain. But today it’s a new day, I’m feeling better and trying to catch up!  What do you do when you don’t feel well? You force yourself to get moving or you stop to relax and recover? Meanwhile, I’m writing down the recipe for these amazing pumpkin cream cheese filled muffins! No butter or refined sugar obv! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #mangiosano #pumpkinmuffins #healthymuffins #bakersgonnabke #instabake #sweettooth #yuminthetum #bakedfromscratch #wholefoodsfaves #ahealthynut #myseasonaltable #madetonourish #eatrealfood #healthylifestyle #theartofslowliving #cookmagazine #foodtographyschool #getminimal #eatcaptureshare #thehub_food #f52grams
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Oggi sul blog una nuova ricetta super facile e veloce, per quando avete del petto di tacchino da mangiare ma vi viene voglia di piangere all’idea di farlo alla piastra: polpette teriyaki di tacchino, cotte nella tipica salsina giapponese che le rende morbide all’interno e glassate e caramellate all’esterno. Con contorno di bok Chou saltati e riso jasmine al vapore. Una cena sana e completa perfetta per svoltare una serata infrasettimanale! La ricetta è già nel link in bio! Però adesso io voglio sapere qual è la vostra opzione sana per una cena veloce per “svoltare la serata” raccontatemelo nei commenti!
🇺🇸 You know when you have to eat turkey breast for dinner (diet, medical condition, masochism, whatever) but you are tired of insipid and boring grilled white meat? What do you do to change you boring dinner? Make it meatballs! These teriyaki turkey meatballs are tender inside and caramelized outside thanks to this wonderful Japanese sauce. The perfect healthy dinner with some sauted bok choy and jasmine rice! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatclean #teriyakimeatballs #meatballs #piovonopolpette #teriyaki #healthydinnerideas #bokchoy #eattheworld #ifpgallery #eatcaptureshare #foodfluffer #foodtographyschool #thenewhealthy #eatrealfood #f52farmstand #flatlaytoday #onmytable #inmykitchen #turkey #healthychoices #lowfat #girlwholift #flexiblediet
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Finalmente! Dopo anni e anni di tentativi! Eccoli, i brownie di patata dolce! Questa volta in versione bicolore perchè mi piaceva l’idea! Vengono veramente buonissimi, umidi e “densi”. morbidi. Qual è la cosa bella dell’usare le patate dolci? Che quella bellissima consistenza è stata ottenuta senza latticini senza glutine e senza cereali!  Sono venuti così buoni che mio marito ci è rimasto male quando gli ho detto che erano finiti! Il trucco è usare le patate dolci italiane e non quelle americane! bando alle ciance il link della ricetta è in bio, che tanto so che lo volete! 🇺🇸Finally! After, years, I swear years, of failed attempts, here we are: the perfect bicolor (italian) sweet potatoes brownies! Gluten free, dairy free even grain free! And the best part? They’re delicious! Super soft  and moist you would never imagine the secret ingredient! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatcleanrecipes #healthybrownies #sweetpotatoes #patatedolci #chocoholic #dairyfree #senzalatticini #grainfree #eatrealfood #wholefoods #feedfeedglutenfree #healthyfoodshare #beautifulcuisines #plantbased #mynourish #glutenfree #senzaglutine #bakersgonnabake #foodfluffer #IFPgallery #getminimal #foodtographyschool #firstweeat #eatcaptureshare #sweettooth #bakedfromscratch #spoonfeed #imsomartha
  • (ENG BELOW)🇮🇹 Se vi dico settembrini cosa vi viene in mente? Gnomi a settembre? O i biscottini ai fichi della Mulino Bianco? Scommetto i secondi! Che poi sono tra i biscotti preferiti della mia amica @iaiaampollini! Se vi dicessi che li ho rifatti in versione sana? Senza zucchero né nell’impasto né nel ripieno, senza burro e senza glutine? Erano anni che alla mia amica promettevo di cercare di sviluppare una ricetta di biscottini ripieni ai fichi in versione più sana degli originali, e alla fine eccola qua finalmente! E’ un impasto un po’ difficile da gestire ma vale la pena avere pazienza perchè quando sforerete questi mega biscottoni la cucina profumerà meravigliosamente. Sono morbidi morbidi, profumatissimi e ovviamente buonissimi. Che aspettate a farli? Ah si la ricetta! Nel link in bio as usual. 🇺🇸 Fig newtons! Well, sort of. In Italy we have “settembrini” cookies, industrial pastry cookies with a figs filling, and a few years ago I got into my head to develop a healthier version of figs newton/settembrini. But I could’t make it before. Until now. The perfect healthy figs filled biscuits are here: super soft and wonderfully autumn scented, you wouldn’t believe these giants fig newtons are completely dairy (and butter!) free, gluten free, and sugar free! Who wants one of them with a cup of coffee or tea? •
•
•
•
•
#mangioquindisono #IFPgallery #foodfluffer #foodtographyschool #eatcaptureshare #eatprettythings #thenewhealthy #settembrini #fignewton #senzaglutine #glutenfree #senzaburro #dairyfree #senzazucchero #sugarfree #theartofslowliving #thisautumnlife #ricordamilautunno #myseasonaltable #comfortfood #feedfeedglutenfree #fromscratch #sweettooth #foodstyling #healthychoices #livewellcaptured #healthyfoodie #eatrealfood #lifeandthyme
  • (ENG IN FIRST COMMENT)🇮🇹 Niente dolcetto di halloween. Piccola confessione, già anticipata nelle stories: a me Halloween annoia un sacco. Cioè non ho niente contro la festa in sé, non è perché è americana o altre cose simili, se avessi dei figli sicuramente li farei travestire, organizzerei dei giochi e una festa per gli amichetti e il trick or treat. Ma figli non ne ho e diciamocelo non ho il fisico da costume da infermiera sexy. Anche se un party in costume a tema Tarantino come in una vecchia puntata di Gilmore Girls potrebbe farmi cambiare idea!  Ad ogni modo, non amo molto le ricette di halloween perchè mi sembra che alla fin fine siano sempre le solite cose trite e ritrite. A volte cambia solo l’aspetto di quello che in realtà è un sandwich banalissimo. E a me piacciono le cose belle, le cose curate, fatte bene, ma che siano anche buone. Insomma la forma ma anche la sostanza. Quindi la roba “a forma di” solitamente non mi attira. Invece adoro il pane dei morti,  il dolce non troppo dolce tipico delle mie parti, anzi mi sa che domani me ne prendo qualche pezzo!  Poi oh a me l’horror fa una noia mortale. Senza sonoro i film horror farebbero addormentare il peggiore insonne. Insomma niente zuppa malefica di Halloween stasera. Sto preparando delle mezze maniche alla carbonara di bottarga e crodaiola di tonno al suo posto! Invece se volete sapere cosa c’è in foto, è la finta cioccolata calda bianca alla zucca di qualche post fa, non ve l’avevo ancora fatta vedere! Iperproteica senza glutine e senza zucchero! Vi rimetto il link in bio!
•
•
•
•
•
#mangioquindisono #notsohalloween #pumpkinlovers #pumpkinspicelatte #slowautumndays #comfortfood #myseasonaltable #foodfluffer #foodtographyschool #eatyourcolor #instayum #nothingisordinary #livewellcaptured #hautecuisines #makeitdelicious #glutenfree #senzaglutine #senzazucchero #sugarfree #highprotein #flexiblediet #wholeFoodsFaves #girlswholift #Still_life_gallery #THEHUB_FOOD #cioccolatobianco
  • (ENG BELOW) 🇮🇹Ho comprato Jerusalem di Ottolenghi ed è stato amore a prima vista. Ma già immaginavo. Le foto sono un po’ datate - d’altra parte la prima edizione è del 2013, e 5 anni sono un abisso nella food photography! -  ma suggestive e bellissime! E nel dargli una prima occhiata mi sono stupita di quante preparazioni e ingredienti già conoscessi! In effetti la tahine c’è sempre nella mia dispensa, e hummus, babaganoush e kofta compaiono relativamente spesso sulla nostra tavola. Ma il libro è ricchissimo e dopo aver provato questa semplicissima zucca arrosto con cipolla rossa, salsa alla tahine e za’atar so che mi innamorerò di ogni altra ricetta! Sulla lista di quelle che voglio assolutamente fare ci sono le mele cotogne ripiene e il pollo arrosto con topinambur! A voi piace la cucina mediorientale? La conoscete? Qual’è il vostro piatto preferito e invece quale cucinate più spesso? 🇺🇸I’ve recently bought Jerusalem by Ottolenghi and I fell in love immediately. But I knew even before opening the book I would have loved it. And reading some recipes I was surprised to discover I knew most of ingredients and dishes! Actually babaganoush, tahini, kofta and hummus are often in our fridge or on our table! I’ve tried one of the first recipes of the book: roasted squash with red onion, tahini and za’atar and it came out just amazing, really the perfect side dish! On my to do list now from Ottolenghi’s book: Jerusalem artichokes chicken and stuffed quinces! Do you like middle eastern cuisine? What your favorite dish to make at home? Let me know it! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatcleanrecipes #eatforhealth #fallingforfall #chasingautumn #myseasonaltable #ottolenghi #autumn4igers #pumpkin #vegan #rightfromtheoven #IFPgallery #foodfluffer #foodtographyschool #goopmake #f52farmstand #glutenfree #senzaglutine #foodforfuel #eatcaptureshare #flatdaytoday #comfortfood #seekthesemplicity #eattheworld #thrivemag #naturalcuisine  #plantbased #tahini #farmtotable
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Ok oggi è proprio una giornata uggiosa! Qui fuori c’è vento, freddo e pioggia, anzi per la verità c’è allerta meteo in tante zone d’Italia e qui sono straripati i tombini! Sono i giorni in cui ringrazio di lavorare da casa!  E quando fuori fa freddo c’è tantissima voglia di una coccola calda e confortevole, come uno dei miei cinnamon bun! Magari con una colata di burro di cocco che è l’unica cosa che si avvicini a una glassa senza zucchero che io conosca! Ne ho qualcuno in freezer dall’ultima infornata, sono tentata di scongelarne qualcuno! Se ho fatto venire voglia anche a voi, vi ho rimesso il link in bio della ricetta! (Vi ricordo che hanno 125 kcal l’uno… così eh) 🇺🇸 Today it’s officially the worst weather in the last months! Heavy rain, strong wind and cold: fall is here and it demands our attention! But we don’t care as long as we are safe in our house, and if there’s a warm cinnamon bun with a cup of tea it’s even better! (God, these are the days I thank I work from home!) •
•
•
•
•
#mangioquindisono #autumn4igers #thisautumnlife #cinnamonbun #foodtographyschool #foodfluffer #nothingisordinary #inmykitchen #fromscratch #cinnamon #fotointavola #livethelittlethings #flexiblediet #imsomartha #eatcaptureshare #saveurmag #getminimal #lucenaturale #livewellcaptured #comfortfood #seekthesemplicity #bakersgonnabake #eatprettythings #thenewhealthy #dairyfree #senzalatticini
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Questa ricetta era in programma per ieri ma una serie di imprevisti mi ha messo nella condizione di dover cambiare i miei programmi e ho dovuto rinunciare a fare tutto. Chi mi conosce sa che sono una persona estremamente organizzata e programmatrice, il lato positivo è che sono molto affidabile, il lato negativo è che uno dei miei difetti principali è la carenza di resilienza, ossia la fondamentale capacità di riorganizzazione di fronte a un imprevisto, di “assorbire un urto” e reagire. Ma ci sto lavorando, e sicuramente imparare a rinunciare a un impegno preso se la situazione non permette di portarlo a termine, è una parte importante. Voi ci riuscite? Siete dei maestri in resilienza? Io con serenità ho rinunciato al post di ieri per proporvelo oggi! Patate hipster! Ossia patate dolci gratinate al forno ripiene di ceci e cavoletti di Bruxelles! Vegetariane e gluten free oltre che grain free sono perfette per una serata casalinga con qualche amica magari con un film di Netflix in sottofondo! La ricetta nel link in bio
🇺🇸 One of my biggest issue is dealing and coping with unexpected and changes, I strongly lack of resilience, and resilience is one of the most important psycological weapon in modern days. But I’m aware of that and I’m working on it. Yesterday I wasn’t able to post the scheduled post and photo because of a series of forced  agenda changes , and it’s ok. Today I’m catching up with my to do list, so here you are with these chickpeas and Bruxelles sprouts stuffed sweet potatoes. Super easy, gluten free, grain free and vegetarian I bet you would kill to have these for dinner tonight with a few friends and Netflix!
#mangioquindisono #sweetpotatoes #glutenfree #senzaglutine #grainfree #vegetarianmealideas #feedfeedglutenfree #thisautumnlife #IFPgallery #foodfluffer #foodtographyschool #EatCaptureShare #aseasonalshift #eatrealfood #eatyourcarb #comfortfood #livewellcaptured #bhgfood #imsomartha #healthyfoodie #eatprettythings

Seguimi!