ISCRIVITI E SEGUIMI!

Instagram

  • (ITA SOTTO) 🇺🇸 I’m a big fan of backlight but I never really managed to use it properly. Sometimes I just experiment with simple ingredients & a few props just to try to understand that backlight, and I often don’t post those photos. So for today @thelittleplantation ig challenge #eatcaptureshare I decided to post this honeycomb breakfast backlight photo I shot a few months ago!
🇮🇹 Poco prima di Natale eravamo rimasti senza miele per un po’ poi è capitato che ce ne regalassero 3 vasetti a Natale (tra cui quello di @sara.saphira fatto dalle sue api) ora siamo pieni di miele! E non contenta, avevo comprato un vasetto con il fantomatico honeycomb al mercato contadino (alla modica cifra di due reni, ma vuoi essere l’unica a non avere honeycomb?). Il produttore insisteva a cercare di spiegarmi i benefici del prodotto e io gli ho detto che sapevo già tutto perché non avevo cuore di dirgli che la verità è che l’honeycomb è bellissimo quindi io volevo solo fotografarlo. Quindi ora è li in dispensa. Che mi guarda. Che ci faccio? Si mangia così? #mangioquindisono #honeycomb #backlight #foodstyling #healthybreakfast #honey #foodtographyschool #healthyfoodie  #thenewhealthy #gatheredstyle #hautecuisines #fellowmag #farmtotable #mycommontable #eatsimple #eatrealfood #ifpgallery #foodfluffer
  • (ITA SOTTO) 🇺🇸 How annoying is to be sick as an adult? You have to keep answering emails, emptying the dish washer and you feel totally useless and a crap in agony on the couch. Ok not agony, but I def feel horribile. And a little bit depressed. Why do I feel this way only for a little cold?? Do you feel depressed too, when you’re ill? Btw it’s the perfect night  to re-make my black beans and sweet potatoes cajun style soup! Very old recipe but newer photos, just in time for @thelittleplantation ig challenge #eatcaptureshare! 🇮🇹 Quanto è brutto essere ammalati da adulti? Devi comunque rispondere alle mail, vuotare la lavastoviglie e fare tutte quelle cose necessarie alla vita, per poi cadere in semi trance sul divano in agonia, sentendoti inutile. Ok magari non in agonia, lo ammetto. Ma mi sento comunque uno schifo, e un po abbattuta anche nell’umore. Perché ci sentiamo così inutili e depressi quando stiamo male? Capita anche a voi? Ad ogni modo è la serata perfetta per rispolverare la mia zuppa di fagioli neri e patata dolce in stile cajun! Ricetta vecchia ma ve la rimetto nel link in bio, foto nuove!
•
•
•
•
•
#mangioquindisono #blackbeans #sweetpotateos #comfortfood #eatseasonal #flatlaytoday #myseasonaltable #foodtographyschool #fromfarmtotable #mycommontable #fromscratch #IFPgallery #goopmake #storyofmytable #theartofslowliving #wholeFoodsFaves #ahealthynut  #mynourish  #alimentazionenaturale #tastingtable #foodandwine #foodforfuel  #carbload #eatyourcarbs #glutenfree #senzaglutine
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Per questo dolce ho barato spudoratamente. Sembra una cosa super lussuriosa, un dolce gourmet da ristorante, super porcello e invece… è invece è senza zucchero completamente, senza latticini (niente panna e burro!) e soprattutto è di una banalità disarmante. Come deve essere l’amore alla fine. Metti insieme la legger acidità della panna cotta vegana ai frutti rossi, la complessità dei brownies sbriciolati, e la passionalità della mousse al cioccolato e otterrai una coppa fragola e cioccolato che è come un matrimonio perfetto, fatto di cose semplici, che semplicemente insieme stanno benissimo, basta che si abbraccino. La ricetta è sul blog, e la trovate nel link in bio, ma per la mousse devo ringraziare quel genio di @_chiarabones_ perché è una versione ben poco modificata della sua silken tofu mousse postata poco tempo fa! 🇺🇸 Ok, I cheated on this dessert. It looks like a super luxurious sweet, a gourmet restaurant dessert, super unhealthy, but it’s not! Instead, it is completely sugar & dairy free! No butter and no cream, and - like all the best real love stories - t’s surprisingly simple! Put together the light sourness of vegan berries panna cotta, the complexity of crumbled brownies, the overwhelming passion of the chocolate mousse and you will have this perfect marriage: chocolate & berries healthy Valentine’s cups!  Because simple things, as well as simple people are perfect together, they only need to hug each other! BTW thank you so much @_chiarabones_ for the silken tofu mousse, it’s a bomb and you should check it out on her blog! (And my entry for #eatcaptureshare challenge by @thelittleplantation )•
•
•
•
•
#mangioquindisono #foodtographyschool #eatbeautifulthings #IFPgallery #dairyfree #healthyvalentine #sugarfree #senzalatticini #senzalattosio #foodartblog  #infoodwetrust #naturallightonly  #feliceadesso #rincorrerelabellezza
#twins #truelovestory #imsomartha #sweettooth #saveurmag #thekitchn #huffposttaste #vscofood #storyofmytable #theartofslowliving #thenewhealthy #goodfoodmood #sosimple #goodphotography #foodbloggerpro
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Ok la verità nuda e cruda è che questa foto non mi piace per niente. Non è questione di perfezionismo, è che l’avevo immaginata completamente diversa. Succede. E succede anche spesso per la verità, e di solito quello che faccio è cestinare tutto (cioè mangiarmi l’insalata e cestinare le foto), ricominciare dall’inizio dopo qualche giorno e rifare le foto da zero facendo tesoro degli errori. Ma questa volta ho pensato di fare diversamente. E l’ho pensato perché questa ricetta per questo salmone in salsa ponzu è dannatamente semplice ma superlativa, con quella crosticina di marinata caramellata, l’insalata di avocado arancia e mango e il cavolo cappuccio rosso sott’aceto. E volevo assolutamente postarla prima di San Valentino perchè, amici, questa delizia è perfetta per una cenetta a due senza troppi sforzi anche se siete a dieta perchè è low carb! Quindi il patto è questo: voi avete subito la ricetta in bio  e io rifaccio le foto quando riesco, che dite? 🇺🇸 Truth to be told, I hate this photo. It isn’t what I planned it to be, because I didn’t find the props I had in mind. Irritating, frustrating but well forgive and forget! And let me tell you this ponzu salmon bowl is terrific, I swear, so who cares about the photo (me, actually but well…)? I grilled for a few seconds the salmon sashimi fillet to caramelise the salmon fat and the sauce and… OMG! Some orange, avo and mango salad, a good portion of homemade quick picked purple cabbage and you have the perfect healthy, low carb, easy Valentine’s day dinner! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #sushibowl #ponzu #salmonsashimi #ponzusalmon #lowcarb #healthyvalentines #dairyfree #glutenfree #senzaglutine #easydinner #eatclean #thenewhealthy #senzalatticini #pescetarian #flexiblediet #macrotracking #eatyourcolors #myseasonaltable #salmonlover #f52farmstand #powerfoodie #foodforfuel #firstweeat #appetitejournal #flatlaytoday #gatheringslikethese #daysofsmallthings
  • (ENG+ RECIPE TO SAVE IN FIRST COMMENT) 🇮🇹 Vi avevo preannunciato sarebbe stata una settimana “ricca” di goduriositò in vista di San Valentino. Oggi una ricetta super super facile  per dei tortini al cioccolato low carb e low fat quindi insomma adatti a ogni dieta, mangiati caldi con la glassa a merenda o magari pucciati nel latte freddo a colazione. Le dosi sono per due tortini piccoli, ma belli tosti, saziano parecchio! Perfetti per condividerli con qualcuno di speciale. O se no ne fate uno solo e ve lo pappate da soli, perché no?
Macro a porzione: 230 kcal, 17 gr carbo (solo 3 zuccheri), 11 gr grassi, 22 gr pro
Qui la ricetta da salvare, per due tortini:
1 uovo + 50 ml di albume
25 gr di xilitolo
20 gr di farina di cocco disoleolata
30 gr di whey neutre o alla vaniglia o al cioccolato
10 gr di cacao amaro
10 gr di burro di cocco
1/2 cucchiaino di lievito
un pizzico di sale
Montate le uova e l’albume con lo xilitolo a lungo fino ad avere un composto chiaro e spumoso, mescolate tutti gli ingredienti tranne il burro di cocco e uniteli con delicatezza alle uova montate, unite anche il burro di cocco.
Infornate a 180° per circa 20 minuti. Come tutti i dolci proteici è meglio mangiato caldo appena fatto
Aggiunte possibili: gocce o pezzetti di cioccolato fondente, cuore di burro d’arachidi o salina sopra fatta con cacao, dolcificante, burro di cocco e acqua! (My entry for @thelittleplantation ig challenge #eatcaptureshare… only child, recipe under!) •
•
•
•
•
#mangioqundisono #foodfluffer #IFPgallery #chocoholic #healthyvalentinesday #lowsugar #lowfat #lowcarb #highprotein #diaryfree #senzalatticini #IIFYM #fitfam #girlswholift #flexiblediet #foodtographyschool #healthyfoodporn #bakersgonnabake #bakersofinstagram #instabake #thebakedfeed #eeeeeats #inmykitchen #shareyourtable #sweettooth #gloobyfood
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Dei segreti per fare i waffle perfetti. Del perchè io non festeggi San Valentino (e no non è per i soliti motivi, non ho niente contro San Valentino in realtà). [Anche se appoggio in toto il discorso che ha fatto @thebluebirdkitchen per il suo  invitantissimo menù di San Valentino proposto oggi sul suo profilo]. E soprattutto di questi bellissimi waffle rosa, super facili e semplici, ovviamente sani, con pochi grassi e dolcificante a scelta. Ricetta e chiacchere tutto sul blog nel link in bio! E rimanete sintonizzati perchè sarà una settimana ricca di prelibatezze romantiche anche se io romantica proprio non sono! 🇺🇸 We - me and my husband - never celebrate Valentine’s day. It isn’t a ethic or political thing, it’s just I hate pink and hearth shaped everything and my husband is a wonderful, brilliant, witty, hot and generous man, but he isn’t romatic type at all. Not romantic, like there is no reason n the world I can imagine him giving me a flower bouquet. No reason at all. But I forgive him because he buy me chocolate on normal weekends and who needs Valentine’s day and flowers when  you can have chocolate? Anyway, even if we don’t celebrate V day, we must have breakfast  on that day anyway, aren’t we? So why don’t take advantage of these super pretty, healthy and easy (casually) pink breakfast waffles with fresh fruit and yogurt? •
•
•
•
•
#mangioquindisono #pink #valentinesday #alternativevalentine #waffles #healthybreakfast #lowfat #fglatlaytoday #foodtographyschool #IFPgallery #eatcolorful #fellowmag #thekitchn #makesmewhole #shareyourtable #huffposttaste #healtrhyfoodporn #spoonfeed #foodstylist #thehub_food #f52grams #realsimple #winterstories #storyofmytable #buzzfeedhealth #foodfluffer
  • (ENG BELOW) 🇮🇹Possiamo tornare indietro a venerdì sera per favore? Il weekend è sempre troppo breve. Io nel mio essere super introversa sono decisamente un’amante dei weekend casalinghi: per il prossimo non abbiamo nessun impegno fissato e io già me lo sto pregustando! Netflix, lavoro al mio Mac e mio marito a casa tutto per me! Domani ricomincia il trantran e mi sa che mi rifaccio il frullato viola di verdura e frutta i cui ingredienti vedete in foto! 🇺🇸 Weekends are too short!!! Can we please go back to Friday evening? Being an introvert person means I’m a very loving couch person. Staying at home cuddling my husband on the couch with Netflix and a blanket is def my idea of perfect Saturday night! Unluckily tomorrow is Monday again 😩 to kick start the new week I think I’m gonna have my veggie & fruit purple smoothie!! #mangioquindisono #eatyourveggies #5aday #eathealthy #IFPgallery  #foodfluffer #thrivemag #hautecuisines #healthyfoodshare #foodstyling #fellowmag
#fromscratch #livewellcaptured  #moodygrams #seeingthepretty #gatheredstyle
  • (ITA SOTTO) 🇺🇸About blue. And bluefish. When I read that theme 6 of #eatcaptureshare challenge by @thelittleplantation would have been blue I just freaked out a bit. Blue? Blue food?? What? I often use blue props to make orange foods pop out (baking goods on blue napkins rock!) but had no ideas about blue foods. Then I though about blueberries of course, but I wanted to challenge me more, and since my photos are bright and light I didn’t want to use the wonderful, homemade  dark blue  backdrop I have. So I thought about using blue props to bring out the blue glare of… bluefish! I love blue fish (here we have some fresh sardine or anchovies - I never can spot the difference) and def want to incorporate more bluefish in my diet this year since it is so beneficial for health! 🇮🇹 Uno dei miei buoni propositi per il nuovo anno è incorporare più pesce azzurro nella mia dieta. Adoro il pesce azzurro in realtà ma mio marito non è un grande fan e obiettivamente richiede più lavoro in cucina che farsi un trancio di salmone, dei gamberi in padella o del merluzzo in bianco. Ma ne vale la pena considerando i benefici per la salute. L’altro giorno ho fatto due sgombri in crosta di sale che sono venuti una meraviglia, sfilettati e mangiati in insalata! Su alici e sardine invece trovo sia un pochino più difficile. Voi avete delle ricette super approvate da figli e mariti schizzinosi per il pesce azzurro? E no, fritto non vale! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatforhealth #bluefish #blue #bluefoods #foodphotography #foodstyling #naturallight #italiansdoitbetter #pescetarian #flatlaytoday #eatcolorful #italiaintavola #thatsdarling #beautifulcuisines #hautecuisines #feedfeed #cookmagazine #mindtheminimal #theartofslowliving #aquietstyle #madetonourish #eatwellbewell #eatrealfood  #omega3 #foodtographyschool #foodfluffer
  • 🇮🇹 Oggi è accaduta una cosa meravigliosa che, io lo so, non accadrà mai più. Una singolarità statistica. La settimana scorsa ho scattato questa foto da pubblicare oggi per la sfida di fotografia di Kimberly il cui tema era “white”. Stamattina, grazie a @pane_burro, scopro con stupore e meraviglia che oggi è il #nationalfettuccinealfredoday ! Ero al limite dello sconvolta lo ammetto! (e andate a vedere sulla sua pagina la bellissima iniziativa che promuove!). Se non sapete cosa siano le fettuccine alfredo trovate tutta la storia sul blog, in breve per gli Italo Americani è una specie di versione loro della pasta ai quattro formaggi. Ovviamente io ve lo propongo in versione sana, con pasta a basso indice glicemico, cavolfiore al posto della panna e formaggio di capra! Andate a vedere nel link in bio! Voi sapevate già cos’erano??? 🇺🇸 This morning I casually found out today is #nationalfettuccinealfredoday and I was supposed to post my healthier version of alfredo fettuccine today (only because today’s theme of @thelittleplantation ig challenge #eatcaptureshare was “white”) what a funny and extraordinary coincidence! It will never happen again, I promise 😒🙈 Btw these fettuccine (actually spaghetti) alfredo are one of the best comfort food in the world: low ig index pasta, cauliflower (secret ingredients spoiler alert) instead of cream, local goat cheese, fresh thyme and that’s it! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #alfredo #cauliflower #eatcleanrecipes #goatcheese #white #naturallight #foodstyling #IFPgallery #foodtographyschool #healthyfoodshare #goopmake#foodfluffer #italiansdoitbetter #eatbeautiful #myseasonaltable #bonappetite #thefeedfeed #tastingtable #foodie_features  #vzcomade #hautecuisines #editorialfoodphtography #saveurmag #thekitchn #huffposttaste #moodygrams #healthyfoodporn

Seguimi!

About Me

Chiara Gavioli nasce e cresce a Milano dove frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia. Verso la fine del suo percorso universitario decide di cambiare carriera e dedicarsi completamente alla cucina e alla fotografia di food, tramite il suo blog Mangio Quindi Sono, aperto nel 2014. Ora vive nella campagna mantovana con suo marito, adora collezionare props e stilare liste di cose da fare.Nella sua dispensa non mancano mai miso tahine e avocadoQui trovate ricette salutari, consigli e trucchi per mangiare sano con piatti bilanciati ma deliziosi e che appaghino anche la vista. Mangiare sano non è mai stato così bello, e la vita è troppo corta per mangiare cibo brutto. Mangio quindi Sono vuole essere un luogo inclusivo quindi trovate ricette onnivore così come vegan, gluten free così come dairy free. Ma niente detox e nessun dogma assoluto.

La mia gallery su Healthy Aperture

my healthy aperture gallery

La mia gallery su Foodgawker

my foodgawker gallery
Guida all’uso di MyFitnessPal

Dovete/volete monitorare macro e calorie? Usate MyFitnessPal

Ecco la mia guida completa all’App e i trucchi che ho imparato negli anni


DISCLAIMER: questa è una guida PRATICA all’app, basata sulla mia mera esperienza, non voglio affermare sia necessario usare MyFitnessPal, nè che sia necessario usarlo come propongo io, semplicemente è una guida per capire come e cosa farci se si decide di usarlo.

Partiamo dalla basi. Cos’è MyFitnessPal? E’ una app gratuita che permette di tracciare il proprio introito calorico e i macro giornalieri, oltre che tenere sotto controllo l’attività fisica svolta.  E’ disponibile iOS e Android e Windows Phone; ne esistono altre simili, come LifeSum mi pare, ma io uso MyFitnessPal da praticamente 3 anni, quindi vi beccate questa e non altre. Notizia super per chi non ha uno smartphone: esiste anche sul web! Come sito, basta cercarlo. Alcune cose sono leggermente diverse (ad esempio non si può chiaramente scansionare il codice a barre) ma si lascia usare comodamente. 

GETTING STARTED

L’app vi chiede di iscrivervi, potete farlo tramite facebook o una mail con un nickname a vostra scelta. Se siete timorosi per la vostra privacy niente paura potete settare il vostro profilo completamente nascosto o permettere ai vostri amici (che comunque dovrete aggiungere voi, non vi compariranno in automatico e anche le richieste di amicizia vanno sempre accettate prima) di vedere nel newsfeed solo alcune cose, come se avete perso peso (ma non se l’avete guadagnato!) o se avete completato i vostri obiettivi giornalieri. Devo dire che io uso molto poco la parte “social” di MyFitnessPal quindi nel dettaglio non so molto oltre.

Dovrete inserire alcuni parametri, come peso e sesso, perchè l’app calcoli il vostro fabbisogno e i vostri obiettivi. Ecco qui è dove la maggior parte delle persone abbandona l’app.  Perchè le calorie calcolate sono molto “standard” potrebbero essere tantissime o pochissime per voi, ma è normale: è un app non è un nutrizionista. Ma c’è il trucco, se voi sapete già quante calorie dovreste assumere per dimagrire o per mantenere il peso, o anche per mettere massa (ed è buona norma saperlo), potete andare semplicemente in “Altro”, “Obiettivi” e “Obiettivi sulle calorie e i Macro” cambiare il target calorico. 

Sempre in quel contesto potrete sistemare le % dei macro impostate; di default mi pare siano 50/30/20 ma voi potete impostarle come meglio preferite. ATTENZIONE: se acquistate la versione Premium potrete anche impostare i gr di macro specifici, altrimenti solo le % ma poco male perchè facendo qualche prova con le % potrete ottenere i gr  che preferite.  Sempre nella versione free non è possibile impostare macro diversi per lunedì martedì mercoledì etc (che sarebbe fondamentale ad esempio se fate una carb cycling), funzione esclusiva della versione Premium. 

Sempre all’iscrizione vi viene richiesto un target di attività fisica, solitamente sotto forma di durata in minuti della singola sessione e numero di sessione a settimana, anche questo è personalizzabile successivamente andando in “Altro” e “Obiettivi” e “Obiettivi di Fitness”

(NB se utilizzate la versione web dovete andare su “My Home” e “Goals”) 

Guida all'uso di MyFitnessPal

Guida all’uso di MyFitnessPal

IL DIARIO GIORNALIERO

Bene ora che è tutto pronto… mangiate! E inserite nell’app TUTTO quello che mangiate. Qui diventa un filo impegnativo all’inizio perchè quando si inserisce una voce come per dire “Zucchine” compariranno moltissimi match di risultati, quale scegliere?  Qui ho alcuni suggerimenti:

  1. Usate le voci INRAN. Sono quelle ufficiali dell’Istituto Nazionale per la Ricerca sugli Alimenti e la Nutrizione,  quindi andate sul sicuro. In più come mi è stato fatto notare da Noemi di Le fit Chef, hanno il vantaggio di non calcolare la fibra nei carboidrati, come da modalità “all’italiana” al contrario invece se cercate in inglese le fibre verranno calcolate nei macro come carboidrati e sballeranno un po’ il tutto.
  2. Usate le voci certificate, ossia con la spunta verde accanto
  3. Cercate in inglese. Ok è paradossale rispetto alla voce di cui sopra, ma può essere utile se siete fuori e avete mangiato 1 pesca, o 2 fichi o cose così perchè in italiano potete trovare solo valori per 100 gr (e non sempre sappiamo quanto pesa 1 pesca e 2 fichi) mentre in inglese avete i valori per “1 medium peach” o “1 small peach” e così via. E’ approssimativo, ma si può fare.
  4. Quando cercate un alimento per la prima volta fate attenzione a inserire la voce corretta, controllate calorie, macro etc, magari cercandolo su internet, perchè poi le volte successive che mangerete lo stesso alimento vi verrà presentata quella voce in evidenza e non dovrete nuovamente cercare tra mille voci simili. Se sbagliate la prima volta, sbaglierete tutte quelle successive.
  5. Se utilizzate qualcosa di confezionato… sorpresa! Potete scansionare il codice a barre con il telefono! C’è l’icona codice a barre  in alto a destra (nella versione corrente, può essere che più avanti la spostino) ci cliccate sopra, e bum avete il vostro prodotto. Easy peasy.
Guida all'uso di MyFitnessPal

Guida all’uso di MyFitnessPal

Per quanto riguarda la quantità, non ricordo le impostazioni di default però solitamente potete trovare “dimensioni della porzione” e scegliere 100 gr, 1 gr etc (opppure 1 cup, 1/2 cup etc se è americano) e sotto avete invece numero delle porzioni  “1” “1,5” etc. Potete switchare i decimali in frazioni, e quindi avere “1” o “3/2”,  sta a voi. Qui sembra complicato ma in effetti non lo è affatto, basta selezionare 100 gr per gli alimenti grossi (bresaola, pasta etc) e 1 gr per quelli piccoli (olio, mandorle, cacao etc) e mettere i multipli o sottomultipli. Davvero più difficile spiegarlo che farlo. 

CONTROLLARE I MACRO (solo per versione mobile) 

Guida all'uso di MyFitnessPal

Guida all’uso di MyFitnessPal

A fine pagina del diario c’è un tasto “Nutrizione” che apre una schermata relativa a un riassunto dei dati inseriti. Potrete vedere il grafico a torta dei vostri macro cliccando su “Macronutrienti” quindi carbo, proteine, grassi e a colpo d’occhio sapere se siete sulla giusta strada. Oppure cliccando su “Nutrienti” avrete i valori in grammi, non solo dei tre macro ma anche di micronutrienti, fibra, zuccheri etc. Infine Cliccando su “Calorie” un grafico arancione vi mostrerà come avrete distribuito nei vari pasti le vostre calorie. 

Tutto ciò è estremamente utile per valutare cosa aggiungere come spuntino finale o simili, ma ancora più utile è la funzione settimanale, cliccando infatti su “Oggi” e selezionando “Visualizzazione settimana” potrete vedere tutti i grafici e i parametri di cui sopra, ma relativi all’intera settimana! Perfetto per tenere d’occhio le cose! 

PER GLI APPASSIONATI DI CUCINA

La cosa che più mi piace di MyFitnessPal è la possibilità di inserire ricette. Cioè ogni volta che sperimento una ricetta che so che riutilizzerò, creo una ricetta, inserendo tutti gli ingredienti e le dosi, inserendo il numero di porzioni previste per il totale e… ecco la tabella nutrizionale dei miei waffle! Pronta all’uso. E ogni volta che li rifaccio devo solo cercare il nome della ricetta così come l’ho salvata, i macro e le calorie verranno inserite automaticamente.  

E se invece la ricetta la prendete dal web e non la create voi?? Nella versione web dell’app si può inserire l’url della ricetta e magicamente MyFitnessPal cercherà un match per ogni ingrediente! Funzione utile, ma tutti gli ingredienti vanno poi revisionati a mano perchè ogni tanto l’app fa errori terrificanti e il risultato è abnorme, quindi controllare, però soprattutto se usate ricette da siti inglesi con cup etc è fenomenale. 

E L’ATTIVITA’ FISICA?

L’app distingue all’inserimento di un allenamento, in “cardio” e “funzionale”. Attenzione perchè se scegliete funzionale l’inserimento sarà in base a serie e reps, non in base al tempo, e non genererà un dispendio calorico. Questo non perchè il funzionale non faccia bruciare calorie, ma perchè l’app è fatta così. E’ importante notare poi che anche quando andate a inserire le attività cardio, il consumo calorico è comunque approssimativo e non necessariamente veritiero. 

Vi do il mio personalissimo consiglio riguardo l’attività fisica: inseritela sempre come cardio,  inserendo magari “ginnastica da casa” se state seguendo un programma misto di home workout, e usatelo al mero scopo di tenere traccia delle volte che vi allenate, non guardate molto alle calorie che bruciate invece. 

Guida all'uso di MyFitnessPal

Guida all’uso di MyFitnessPal

Altra questione è se siete dotate di activity tracker che stimano le calorie bruciate (che ricordo sono comunque indicative non precise), in quel caso potete connettere il bracciale all’app, o associare l’app del bracciale a MyFitnessPal in modo che venga inserito in automatico. Potrete inoltre impostare automaticamente la sincronizzazione di diverse app compatibili, oppure importare i dati registrati dal vostro Appple Watch.

ATTENZIONE: nel momento in cui inserite l’attività fisica, il vostro target calorico cambia perchè vengono sommate le calorie che avete bruciato. Collateralmente a ciò anche i macro target in gr aumentano. Questo perchè l’app di default è impostata per dirvi di “rimangiarvi” le calorie bruciate. Se acquistate la versione premium potete disattivare questa opzione, altrimenti ciccia. Il mio consiglio è di NON rimangiarvi le calorie bruciate, sempre perchè sono un numero molto aleatorio, piuttosto invece stabilite quante calorie assumere giornalmente anche basandovi sul vostro livello di attività e inserite direttamente quelle come target. In tale senso può essere utile inserire l’attività fisica la sera, dopo aver consumato i pasti e aver controllato di aver già centrato gli obiettivi. 

FOLLOW UP (monitorare il progresso)

Guida all'uso di MyFitnessPal

Guida all’uso di MyFitnessPal

Per capire come vanno le cose potrete inserire periodicamente dei parametri di controllo, di default ci sono peso e girovita mi pare, ma potete facilmente aggiungere anche la % di body fat se fate periodicamente delle bioimpedenziometrie, il girofianchi e il giro coscia. 

Nel tempo tutti questi valori andranno a formare una serie di grafici cartesiani visionabili nella sezione “Progressi”. Nella versione web inoltre è possibile visionare come sono andate le cose nel diario alimentare negli ultimi mesi cioè quante calorie avete mangiato, quante sessioni di allenamento avete fatto etc, dovete cliccare su “Report” e poi scegliere il parametro che vi interessa. 

TRUCCHETTI ULTERIORI

  • Se mangiate tutti i giorni la stessa colazione potete  cliccare sui “…” sulla sinistra rispetto a “Aggiungi alimento” e fare “Copia da data”. Oppure potete cliccare su “Aggiungi alimento” poi “Pasti” poi “Colazione di ieri”. Ci sono molti altri trucchetti e vie rapide di questo tipo, che permettono a chi fa un’alimentazione molto simile tutti i giorni di non dover riscrivere tutto ogni volta.
  • Se non trovare l’alimento che cercate potete inserirlo manualmente voi stessi. Questo chiaramente vale più che altro per gli alimenti confezionati.
  • Potete scegliere anche “Inserimento rapido calorie” se sapete già quante calorie avete mangiato e non vi interessa mettere i macro corretti. Io lo uso quando faccio un pasto sgarro, inserisco un numero di calorie molto alto e via, così so che quel giorno ho sgarrato, non importa alla fine di quanto, lo uso solo per vedere la frequenza degli sgarri. 

RISCHI E DIFETTI DI MYFITNESSPAL

Veniamo ai problemi:

  1. I valori inseriti sono inseriti dagli utenti, se sono sbagliati vi sballeranno tutto: fatevi furbi, controllate più volte soprattutto all’inizio
  2. L’approccio di MyFitnessPal è in stile IIFYM (if it fits your macro, più info qui) che è un approccio utile, ma incompleto perchè non vi insegna a mangiare bene, e soprattutto per l’IIFYM un gr di carbo è sempre un gr di carbo indipendentemente dalla fonte mentre è chiaro che esistono altri fattori in gioco (indice glicemico, tipologia di carboidrato etc). Secondo me dovete PRIMA imparare a mangiare bene e sano, POI usare MyFitnessPal, altrimenti il rischio è abolire la verdura e la frutta, mangiare molte cose confezionate, insomma avere un’alimentazione eccessivamente sporca. 
  3. Io SCONSIGLIO FORTEMENTE di usare quest’app a persone che hanno un atteggiamento con tendenze ossessive nei confronti del cibo, perchè effettivamente il fatto di dover controllare tutto e inserire tutto può essere controproducente in un’ottica di rieducazione alimentare. L’app è uno strumento, siete voi che decidete come usarlo, ma se vi crea ansia lasciate perdere. 

VANTAGGI di MYFITNESSPAL

  1. Invece la consiglio soprattutto a chi mangia sano, è attento alla sua alimentazione ma non riesce a raggiungere i suoi obiettivi, siano essi di dimagrire o di mettere massa. Perchè alla fin fine oltre a mangiare sano conta anche e soprattutto QUANTO si mangia, e spesso il problema è che si mangia in realtà molte più calorie o molte meno calorie di quanto si pensi. Con l’app invece si registra tutto e ci si rende bene conto. In questo senso può essere utile usarla anche solo per un paio di settimana per farsi la mano con la quantità e adeguare ai propri obiettivi, e poi proseguire a occhio senza app.
  2. Se già mangiate pulito ma sentite la vostra dieta un po’ “stretta” e avete voglia ogni tanto di qualcosa di non troppo sano, ma avete paura che vi rovini l’alimentazione, può essere utile usare questa app per poter inserire saltuariamente un alimento “sporco” nel piano giornaliero bilanciando gli altri macro. Insomma per avere un’alimentazione “80% clean 20% dirty” senza stare a impazzire
  3.  Se amate cucinare e state seguendo da mesi o anni un regime di un nutrizionista molto “standard” e volete cambiare un po’, per creare ricette che siano perfettamente inseribili nella vostra alimentazione senza snaturare i consigli del nutrizionista 

VERSIONE PREMIUM

Io ho la versione basic, free, ma esiste una versione premium che costa 49.99 all’anno (o 9.99 al mese).  Questi sono i vantaggi: 

  • permette di variare i target di macro e calorie nei vari giorni della settimana
  • permette di impostare i macro anche per i singoli pasti non solo per l’intera giornata
  • permette di impostare i target dei macro in gr e non solo in percentuale
  • è adv free

Esistono anche altri upgrade nella versione premium, che però sono di minore rilevanza. A mio personalissimo parere la versione premium non è necessaria all’uso dell’app, cioè l’app in versione free è già completa e ben utilizzabile, sebbene io non escluda di fare l’upgrade a un certo punto. Sicuramente se siete agli inizi anche la versione basic funziona benissimo e non vi creerà problemi.


In ultima nota aggiungo che se siete seguiti da un nutrizionista, dietista o specialista dell’alimentazione e volete provare quest’app parlatene prima con lui/lei perchè in alcuni casi può essere controproducente, e in ogni caso essere seguiti di persona è sempre meglio che utilizzare app prestabilite.

DISCLAIMER 2: io uso l’app su iOS, quindi le funzioni descritte sono relative a quella versione e alla versione Web, su altri sistemi operativi le cose potrebbero funzionare diversamente. 

DISCLAIMER 3: questo post è Ads Free, nel senso che non sono (purtroppo) stata pagata o ricompensata da MyFitnessPal per scriverlo.

Tutte le immagini sono prese dall’apple Store o da questo sito

 

Print Friendly, PDF & Email

Instagram

  • (ITA SOTTO) 🇺🇸 I’m a big fan of backlight but I never really managed to use it properly. Sometimes I just experiment with simple ingredients & a few props just to try to understand that backlight, and I often don’t post those photos. So for today @thelittleplantation ig challenge #eatcaptureshare I decided to post this honeycomb breakfast backlight photo I shot a few months ago!
🇮🇹 Poco prima di Natale eravamo rimasti senza miele per un po’ poi è capitato che ce ne regalassero 3 vasetti a Natale (tra cui quello di @sara.saphira fatto dalle sue api) ora siamo pieni di miele! E non contenta, avevo comprato un vasetto con il fantomatico honeycomb al mercato contadino (alla modica cifra di due reni, ma vuoi essere l’unica a non avere honeycomb?). Il produttore insisteva a cercare di spiegarmi i benefici del prodotto e io gli ho detto che sapevo già tutto perché non avevo cuore di dirgli che la verità è che l’honeycomb è bellissimo quindi io volevo solo fotografarlo. Quindi ora è li in dispensa. Che mi guarda. Che ci faccio? Si mangia così? #mangioquindisono #honeycomb #backlight #foodstyling #healthybreakfast #honey #foodtographyschool #healthyfoodie  #thenewhealthy #gatheredstyle #hautecuisines #fellowmag #farmtotable #mycommontable #eatsimple #eatrealfood #ifpgallery #foodfluffer
  • (ITA SOTTO) 🇺🇸 How annoying is to be sick as an adult? You have to keep answering emails, emptying the dish washer and you feel totally useless and a crap in agony on the couch. Ok not agony, but I def feel horribile. And a little bit depressed. Why do I feel this way only for a little cold?? Do you feel depressed too, when you’re ill? Btw it’s the perfect night  to re-make my black beans and sweet potatoes cajun style soup! Very old recipe but newer photos, just in time for @thelittleplantation ig challenge #eatcaptureshare! 🇮🇹 Quanto è brutto essere ammalati da adulti? Devi comunque rispondere alle mail, vuotare la lavastoviglie e fare tutte quelle cose necessarie alla vita, per poi cadere in semi trance sul divano in agonia, sentendoti inutile. Ok magari non in agonia, lo ammetto. Ma mi sento comunque uno schifo, e un po abbattuta anche nell’umore. Perché ci sentiamo così inutili e depressi quando stiamo male? Capita anche a voi? Ad ogni modo è la serata perfetta per rispolverare la mia zuppa di fagioli neri e patata dolce in stile cajun! Ricetta vecchia ma ve la rimetto nel link in bio, foto nuove!
•
•
•
•
•
#mangioquindisono #blackbeans #sweetpotateos #comfortfood #eatseasonal #flatlaytoday #myseasonaltable #foodtographyschool #fromfarmtotable #mycommontable #fromscratch #IFPgallery #goopmake #storyofmytable #theartofslowliving #wholeFoodsFaves #ahealthynut  #mynourish  #alimentazionenaturale #tastingtable #foodandwine #foodforfuel  #carbload #eatyourcarbs #glutenfree #senzaglutine
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Per questo dolce ho barato spudoratamente. Sembra una cosa super lussuriosa, un dolce gourmet da ristorante, super porcello e invece… è invece è senza zucchero completamente, senza latticini (niente panna e burro!) e soprattutto è di una banalità disarmante. Come deve essere l’amore alla fine. Metti insieme la legger acidità della panna cotta vegana ai frutti rossi, la complessità dei brownies sbriciolati, e la passionalità della mousse al cioccolato e otterrai una coppa fragola e cioccolato che è come un matrimonio perfetto, fatto di cose semplici, che semplicemente insieme stanno benissimo, basta che si abbraccino. La ricetta è sul blog, e la trovate nel link in bio, ma per la mousse devo ringraziare quel genio di @_chiarabones_ perché è una versione ben poco modificata della sua silken tofu mousse postata poco tempo fa! 🇺🇸 Ok, I cheated on this dessert. It looks like a super luxurious sweet, a gourmet restaurant dessert, super unhealthy, but it’s not! Instead, it is completely sugar & dairy free! No butter and no cream, and - like all the best real love stories - t’s surprisingly simple! Put together the light sourness of vegan berries panna cotta, the complexity of crumbled brownies, the overwhelming passion of the chocolate mousse and you will have this perfect marriage: chocolate & berries healthy Valentine’s cups!  Because simple things, as well as simple people are perfect together, they only need to hug each other! BTW thank you so much @_chiarabones_ for the silken tofu mousse, it’s a bomb and you should check it out on her blog! (And my entry for #eatcaptureshare challenge by @thelittleplantation )•
•
•
•
•
#mangioquindisono #foodtographyschool #eatbeautifulthings #IFPgallery #dairyfree #healthyvalentine #sugarfree #senzalatticini #senzalattosio #foodartblog  #infoodwetrust #naturallightonly  #feliceadesso #rincorrerelabellezza
#twins #truelovestory #imsomartha #sweettooth #saveurmag #thekitchn #huffposttaste #vscofood #storyofmytable #theartofslowliving #thenewhealthy #goodfoodmood #sosimple #goodphotography #foodbloggerpro
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Ok la verità nuda e cruda è che questa foto non mi piace per niente. Non è questione di perfezionismo, è che l’avevo immaginata completamente diversa. Succede. E succede anche spesso per la verità, e di solito quello che faccio è cestinare tutto (cioè mangiarmi l’insalata e cestinare le foto), ricominciare dall’inizio dopo qualche giorno e rifare le foto da zero facendo tesoro degli errori. Ma questa volta ho pensato di fare diversamente. E l’ho pensato perché questa ricetta per questo salmone in salsa ponzu è dannatamente semplice ma superlativa, con quella crosticina di marinata caramellata, l’insalata di avocado arancia e mango e il cavolo cappuccio rosso sott’aceto. E volevo assolutamente postarla prima di San Valentino perchè, amici, questa delizia è perfetta per una cenetta a due senza troppi sforzi anche se siete a dieta perchè è low carb! Quindi il patto è questo: voi avete subito la ricetta in bio  e io rifaccio le foto quando riesco, che dite? 🇺🇸 Truth to be told, I hate this photo. It isn’t what I planned it to be, because I didn’t find the props I had in mind. Irritating, frustrating but well forgive and forget! And let me tell you this ponzu salmon bowl is terrific, I swear, so who cares about the photo (me, actually but well…)? I grilled for a few seconds the salmon sashimi fillet to caramelise the salmon fat and the sauce and… OMG! Some orange, avo and mango salad, a good portion of homemade quick picked purple cabbage and you have the perfect healthy, low carb, easy Valentine’s day dinner! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #sushibowl #ponzu #salmonsashimi #ponzusalmon #lowcarb #healthyvalentines #dairyfree #glutenfree #senzaglutine #easydinner #eatclean #thenewhealthy #senzalatticini #pescetarian #flexiblediet #macrotracking #eatyourcolors #myseasonaltable #salmonlover #f52farmstand #powerfoodie #foodforfuel #firstweeat #appetitejournal #flatlaytoday #gatheringslikethese #daysofsmallthings
  • (ENG+ RECIPE TO SAVE IN FIRST COMMENT) 🇮🇹 Vi avevo preannunciato sarebbe stata una settimana “ricca” di goduriositò in vista di San Valentino. Oggi una ricetta super super facile  per dei tortini al cioccolato low carb e low fat quindi insomma adatti a ogni dieta, mangiati caldi con la glassa a merenda o magari pucciati nel latte freddo a colazione. Le dosi sono per due tortini piccoli, ma belli tosti, saziano parecchio! Perfetti per condividerli con qualcuno di speciale. O se no ne fate uno solo e ve lo pappate da soli, perché no?
Macro a porzione: 230 kcal, 17 gr carbo (solo 3 zuccheri), 11 gr grassi, 22 gr pro
Qui la ricetta da salvare, per due tortini:
1 uovo + 50 ml di albume
25 gr di xilitolo
20 gr di farina di cocco disoleolata
30 gr di whey neutre o alla vaniglia o al cioccolato
10 gr di cacao amaro
10 gr di burro di cocco
1/2 cucchiaino di lievito
un pizzico di sale
Montate le uova e l’albume con lo xilitolo a lungo fino ad avere un composto chiaro e spumoso, mescolate tutti gli ingredienti tranne il burro di cocco e uniteli con delicatezza alle uova montate, unite anche il burro di cocco.
Infornate a 180° per circa 20 minuti. Come tutti i dolci proteici è meglio mangiato caldo appena fatto
Aggiunte possibili: gocce o pezzetti di cioccolato fondente, cuore di burro d’arachidi o salina sopra fatta con cacao, dolcificante, burro di cocco e acqua! (My entry for @thelittleplantation ig challenge #eatcaptureshare… only child, recipe under!) •
•
•
•
•
#mangioqundisono #foodfluffer #IFPgallery #chocoholic #healthyvalentinesday #lowsugar #lowfat #lowcarb #highprotein #diaryfree #senzalatticini #IIFYM #fitfam #girlswholift #flexiblediet #foodtographyschool #healthyfoodporn #bakersgonnabake #bakersofinstagram #instabake #thebakedfeed #eeeeeats #inmykitchen #shareyourtable #sweettooth #gloobyfood
  • (ENG BELOW) 🇮🇹 Dei segreti per fare i waffle perfetti. Del perchè io non festeggi San Valentino (e no non è per i soliti motivi, non ho niente contro San Valentino in realtà). [Anche se appoggio in toto il discorso che ha fatto @thebluebirdkitchen per il suo  invitantissimo menù di San Valentino proposto oggi sul suo profilo]. E soprattutto di questi bellissimi waffle rosa, super facili e semplici, ovviamente sani, con pochi grassi e dolcificante a scelta. Ricetta e chiacchere tutto sul blog nel link in bio! E rimanete sintonizzati perchè sarà una settimana ricca di prelibatezze romantiche anche se io romantica proprio non sono! 🇺🇸 We - me and my husband - never celebrate Valentine’s day. It isn’t a ethic or political thing, it’s just I hate pink and hearth shaped everything and my husband is a wonderful, brilliant, witty, hot and generous man, but he isn’t romatic type at all. Not romantic, like there is no reason n the world I can imagine him giving me a flower bouquet. No reason at all. But I forgive him because he buy me chocolate on normal weekends and who needs Valentine’s day and flowers when  you can have chocolate? Anyway, even if we don’t celebrate V day, we must have breakfast  on that day anyway, aren’t we? So why don’t take advantage of these super pretty, healthy and easy (casually) pink breakfast waffles with fresh fruit and yogurt? •
•
•
•
•
#mangioquindisono #pink #valentinesday #alternativevalentine #waffles #healthybreakfast #lowfat #fglatlaytoday #foodtographyschool #IFPgallery #eatcolorful #fellowmag #thekitchn #makesmewhole #shareyourtable #huffposttaste #healtrhyfoodporn #spoonfeed #foodstylist #thehub_food #f52grams #realsimple #winterstories #storyofmytable #buzzfeedhealth #foodfluffer
  • (ENG BELOW) 🇮🇹Possiamo tornare indietro a venerdì sera per favore? Il weekend è sempre troppo breve. Io nel mio essere super introversa sono decisamente un’amante dei weekend casalinghi: per il prossimo non abbiamo nessun impegno fissato e io già me lo sto pregustando! Netflix, lavoro al mio Mac e mio marito a casa tutto per me! Domani ricomincia il trantran e mi sa che mi rifaccio il frullato viola di verdura e frutta i cui ingredienti vedete in foto! 🇺🇸 Weekends are too short!!! Can we please go back to Friday evening? Being an introvert person means I’m a very loving couch person. Staying at home cuddling my husband on the couch with Netflix and a blanket is def my idea of perfect Saturday night! Unluckily tomorrow is Monday again 😩 to kick start the new week I think I’m gonna have my veggie & fruit purple smoothie!! #mangioquindisono #eatyourveggies #5aday #eathealthy #IFPgallery  #foodfluffer #thrivemag #hautecuisines #healthyfoodshare #foodstyling #fellowmag
#fromscratch #livewellcaptured  #moodygrams #seeingthepretty #gatheredstyle
  • (ITA SOTTO) 🇺🇸About blue. And bluefish. When I read that theme 6 of #eatcaptureshare challenge by @thelittleplantation would have been blue I just freaked out a bit. Blue? Blue food?? What? I often use blue props to make orange foods pop out (baking goods on blue napkins rock!) but had no ideas about blue foods. Then I though about blueberries of course, but I wanted to challenge me more, and since my photos are bright and light I didn’t want to use the wonderful, homemade  dark blue  backdrop I have. So I thought about using blue props to bring out the blue glare of… bluefish! I love blue fish (here we have some fresh sardine or anchovies - I never can spot the difference) and def want to incorporate more bluefish in my diet this year since it is so beneficial for health! 🇮🇹 Uno dei miei buoni propositi per il nuovo anno è incorporare più pesce azzurro nella mia dieta. Adoro il pesce azzurro in realtà ma mio marito non è un grande fan e obiettivamente richiede più lavoro in cucina che farsi un trancio di salmone, dei gamberi in padella o del merluzzo in bianco. Ma ne vale la pena considerando i benefici per la salute. L’altro giorno ho fatto due sgombri in crosta di sale che sono venuti una meraviglia, sfilettati e mangiati in insalata! Su alici e sardine invece trovo sia un pochino più difficile. Voi avete delle ricette super approvate da figli e mariti schizzinosi per il pesce azzurro? E no, fritto non vale! •
•
•
•
•
#mangioquindisono #eatforhealth #bluefish #blue #bluefoods #foodphotography #foodstyling #naturallight #italiansdoitbetter #pescetarian #flatlaytoday #eatcolorful #italiaintavola #thatsdarling #beautifulcuisines #hautecuisines #feedfeed #cookmagazine #mindtheminimal #theartofslowliving #aquietstyle #madetonourish #eatwellbewell #eatrealfood  #omega3 #foodtographyschool #foodfluffer

Seguimi!