Qualcuno ha detto colazione sana?

Ma quindi, in cosa consiste una colazione sana? 

Un vademecum prezioso e completo di cosa fare e cosa non fare


Untitled design (11)

Vi è venuta voglia di fare una gustosa colazione sana?

 

Avete deciso di cambiare vita. Iniziare a mangiare sano, allenarvi, incrementare l’apporto di frutta e verdura, evitare i cibi confezionati, domani iniziate ma… che si mangia a colazione? 

Spero non tre misere fette biscottate! 

Cambiare abitudini e shiftare verso una colazione sana può sembrare difficile, spesso si è privi di idee, e cadere in errori banali è facile. Per questo una domanda che frequentemente facciamo è “Ma cosa mangio per fare una colazione sana?” 

Tutte le risposte, con consigli teorici e idee pratiche di ricette super veloci lo trovate in questo mio nuovo post su Estetica&Donna: 

http://www.esteticaedonna.it/cosa-mangiare-colazione/

Dovete leggerlo!


Colazione sana per due

Qualche anticipazione per  farvi venire voglia? Ecco qualche foto su cui sbavare

Smoothie & parfait

Sono sicura che questa foto vi farà venire voglia di frutta

Altro che colazione sana!
E voi? cosa mangiate a colazione?

MANGIO.quindi.SONO

Pancake ai mirtilli e yogurt greco

Pancake ai mirtilli e yogurt greco

Svegliarsi con il buonumore: pancake ai mirtilli e yogurt greco

Perchè lasciarti tentare dai pancake ai mirtilli non deve essere peccato!


 

Pancake ai mirtilli e yogurt greco

Pancake ai mirtilli e yogurt greco

Non so bene perchè ma parlando di pancake la gente inizialmente non crede mai al fatto che possano essere una colazione sana o addirittura dietetica. Ho il vago sospetto sia colpa dei traduttori dei vecchi Topolino (quando ancora parlare inglese non era una dote diffusa) che traducevano i “pancake” allo sciroppo d’acero che Nonna Papera faceva ai nipoti in “frittelle“. Dunque nell’immaginario collettivo… fritte.  

E invece i pancake sono un’ottima scelta di colazione sana, perchè sazia ed è facilmente personalizzabile con semi, frutta, latticini, burri di frutta secca, cioccolato, spezie, fonti proteiche, insomma qualsiasi cosa serva a venire incontro alle vostre esigenze nutrizionali! Ecco magari il lunedì mattina, che ci siamo svegliate alle 5 e mezza per fare il nostro allenamento quotidiano, dobbiamo portare il figlio all’asilo, il marito ci chiede dove sia la sua cravatta fortunata, nostra madre ha appuntamento con il cardiologo e ci chiama in ansia, e dobbiamo pure essere al lavoro per le 9, forse non è il giorno più indicato per sperimentare, ma nel weekend abbiamo un po’ più di tempo per fare una colazione serena con tutta la famiglia, e i pancake sono perfetti! Questi pancake ai mirtilli hanno rapidamente scalato la mia classifica di “Fatti & rifatti” insieme a un altro paio di chicche che svelerò con calma.

Pancake ai mirtilli

Pancake ai mirtilli

Il trucco per non friggerli è mettere poco grasso nell’impasto e usare una padella antiaderente di quelle per crepes e piadine, in modo che non si attacchino. Così i pancake ai mirtilli risultano deliziosi, morbidi e leggeri, saziano un sacco senza appesantire e diciamocelo quel colorino lì violetto dei mirtilli cotti è un piacere per gli occhi non indifferente! Potete condirli con sciroppo d’acero o miele, o marmellata, o frutta secca, insomma in base alla vostra abitudine! 

Nota a margine: lo so, lo so, i miei pancake non sono belli come quelli che si vedono in giro, non sono belli alti con il bordino perfetto e spesso, il colorito chiaro ai lati e caramelloso sopra e sotto… Irrimediabilmente i miei pancake si afflosciano dopo averli tolti qualche istante dalla padella, non so se sia un problema del fuoco, del lievito o di cos’altro ma in tutte le ricette che ho provato il risultato è sempre lo stesso: gonfi e perfetti appena fatti, bruttini dopo qualche minuto. Giuro che però sono buonissimi lo stesso! (Se scoprite l’arcano segreto fatemelo sapere!)

La magnifica ricetta da cui ho tratto ispirazione è questa ma vi consiglio di dare un’occhiata a tutti i muffin, pancake e brownies di Ambitious Kitchen perchè meritano davvero!


GALLERY

Pancake Ai Mirtilli e Yogurt Greco
Yields 8
Ingredients
  1. 200 gr yogurt greco
  2. 1 vasetto di yogurt bianco
  3. 100 ml di latte
  4. 2 uova
  5. 190 gr di farina d'avena integrale
  6. 1 cucchiaino raso di bicarbonato
  7. 1 cucchiaino raso di lievito
  8. 1 cucchiaino di miele
  9. 2 cucchiai di burro di cocco
  10. pizzico di sale
  11. scorza di limone non trattato
  12. 250 gr di mirtilli
  13. Miele o sciroppo d'acero/agave per servire
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. Unite lo yogurt bianco con il latte e qualche goccia di succo di limone e fate riposare per circa mezz'ora.
  2. Unite alla miscela anche lo yogurt greco, il burro sciolto, i tuorli, il miele e la scorza di limone, poi mescolate con una frusta no ad ottenere
  3. un composto liscio
  4. A parte setacciata la farina con lievito, bicarbonato e sale.
  5. Aggiungete agli ingredienti umidi quelli secchi e mescolate sommariamente con una spatola (non esagerate con il mescolare altrimenti l'impasto verrà troppo pesante)
  6. Montate gli albumi a neve ben ferma e aggiungeteli all'impasto con delicatezza mescolando dal basso verso l'alto per non smontarli.
  7. Aggiungete i mirtilli
  8. Accendete il forno a 60°
  9. Fate scaldare per bene una padella antiaderente e quando è calda lasciatevi cadere con delicatezza un mestolo di impasto
  10. Lasciate cuocere a fuoco medio no a che non si formano delle bollicine in super cie poi con una spatola piatta in legno o in plastica girate il pancake e aspettate che si cuoci e gon adeguatamente.
  11. Proseguite no ad esaurimento della pastella, tenendo i pancake fatti in forno coperti da un foglio di carta da cucina per tenerli in caldo.
  12. Se notate che i pancake tendono a bruciarsi sotto senza cuocere sopra abbassate il fuoco e coprite qualche secondo con un coperchio
  13. mentre cuoce il primo lato
  14. Servite i pancake impilati, cosparsi di miele, sciroppo d'agave o sciroppo d'acero.
Notes
  1. Notes
  2. Assolutamente necessaria alla riuscita della ricetta una padella antiaderente di qualità come il testo per le piadine o per le crepes, o una padella in pietra, pena la non riuscita!
  3. A me i pancake piacciono poco dolci perchè preferisco "condirli" dopo con miele o sciroppo d'acero, ma se li preferite più dolci aumentata il miele nella pastella.
  4. Se non trovate il burro di cocco potete tranquillamente usare burro di qualità o anche olio evo. Potete sostituire il limone con vaniglia per aromatizzare, ma io trovo che il limone ci stia molto meglio. Potete usare anche 2 tuorli e 3 albumi, o 3 albumi, al posto di due uova intere.
  5. Potete sostituire i 200 gr di greco + 125 di yogurt normale + 100 ml di latte con qualsiasi proporzione diversa pur rispettando la consistenza e la quantità totale (425 ml circa): non è una ricetta di pasticceria, verrà bene comunque.
  6. Se trovate il latticello sostituite 125 gr di yogurt normale + 100 ml di latte con 225 gr di latticello
  7. Potete tranquillamente usare anche altre farine integrali, di grano, di farro etc ma non sono sicura che vengano altrettanto bene con le farine senza glutine.
  8. Potete sostituire no a un terzo della farina con whey se volte un impasto con meno carboidrati e più proteine, verrà benissimo (l'ho testato) perchè i mirtilli mantengono l'impasto umido.
  9. A me piacciono super mirtillosi, ma se volete potete tranquillamente diminuire le dosi di mirtilli.
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

 MANGIO.quindi.SONO

Waffle di zucchine iperproteici

Waffle di zucchine iperproteici

La colazione perfetta delle mattine del weekend per me vuol dire waffle o pancakes! Questa volta waffle di zucchine!

Viziatevi con questa versione sana, ricca di fibre, gluten free, leggera ma gustosissima, con ovviamente l’ingrediente segreto: le zucchine

 

Wafgle di zucchine
 

Lo so, lo so, state scuotendo la testa con sdegno. Waffle di zucchine? Parbleu! Orrore! Eresia! 

Ma ovviamente dovrete ricredervi! 

Perchè lo sappiate, questa non è una semplice ricetta di waffle ma La Ricetta dei Waffle Perfetta. Si perchè dovete sapere che io sono sempre alla ricerca della ricetta dei pancakes perfetta (questo mix ci va pericolosakmente vicino) o dei muffin perfetti (andate a farvi un giro a casa Araba Felice) o dei brownies perfetti (per ora i miei di fagioli neri si difendono molto bene), insomma quelle ricette che non ti deludono mai, su cui affidarti costantemente, da rifare ad ogni occasione, su cui puntare quando hai ospiti. 

Fondamentali requisiti per rientrare nella lista delle ricette perfette sono:

1) facilissima nell’esecuzione: della serie mescola tutti gli ingredienti,  buttali nel mixer e frullali, mettili in forno e via

2) con una lista di ingredienti non eccessivamente lunga perchè vanno ricordati sommariamente (non vorrete mica arrivare alla domenica mattina, a negozi chiusi, senza qualche ingrediente fondamentale per i vostri biscotti preferiti, nevvero?)

3) con valori nutrizionali accettabili: non necessariamente ipocalorica (oddio, talvolta sì e talvolta no) ma ricca di proteine e fibre e grassi buoni ma povera di zuccheri (e spesso di carboidrati)

4) scandalosamente deliziosa, tanto da non farvi rimpiangere la versione tradizionale

waffle di zucchine iperproteici

waffle di zucchine iperproteici

Questa ricetta di waffle alle zucchine è conforme assolutamente a tutti questi punti: è banale, basta pesare e mescolare; ha ingredienti che ho sempre in casa (se non avete il burro di cocco, mi pare chiaro che qualsiasi altro grasso funzionerà esattamente allo stesso modo, così come suppongo altre farine integrali);  è iperproteica e ipolipidica e senza (quasi) zucchero. 

Ma sopratuttto questi waffle di zucchine sono scandalosamente soffici all’interno, mentre all’esterno si forma una deliziosa crosticina caramellata che è la fine del mondo. 

Ecco l’unico dettaglio è che ci vuole la macchina per waffle – ma voglio dire, se cercavate una ricetta perfetta per waffle posso anche immaginare che ce l’abbiate almeno in prestito? – perchè solo così otterrete la crosticina. Non sono come quelli comprati eh, vi avviso, perchè no sugar, no crosticina croccante party, non c’è niente da fare. Ma si lasciano mangiare mooooolto goduriosamente.

Io la mia piastra da waffle ce l’ho da anni, regalo di compleanno di amici generosi e che mi conoscono fin troppo bene, ma fino alle scorse settimne l’avevo usata raramente, cioè  non è esattamente come la pentola per cuocere la pasta, anche perchè non mi venivano mai perfetti i waffle, ma quando ho assaggiato questi ho capito che d’ora in poi la piastra sarebbe stata tirata fuori molto più frequentemente! 

Noticina a margine: nella ricetta, come in altre, troverete le proteine in polvere, in particolare le whey, proteine del siero del latte. Non sono un integratore che assumo quotidianamente perchè onestamente non ne sento la necessità, però  io cucino anche per il mio compagno che ha una massa magra, un programma di allenamento e una necessità proteica ben diverse dalle mie, per cui le tengo spesso e volentieri in casa. Poi sono un’utile aggiunta per fare entrare “in zona” le vostre colazioni o spuntini homemade con poco sforzo. La dose consigliata è uno scoop al giorno (circa 35 gr) e nelle mie ricette la dose a testa è sempre inferiore; in questo caso con le dosi segnate vengono fuori 6 waffle di zucchine di cui io ne ho mangiati due e il mio compagno quattro, ed eravamo entrambi molto soddisfatti della nostra colazione. Per anticipare i dubbi: sì, sono completamente sicure dal punto di vista salutistico, anzi il consumo appropriato di whey è stato segnalato utile nel controllo glicemico in soggetti affetti da diabete di tipo II (qui http://www.medicaldaily.com/whey-protein-meals-helps-diabetics-control-blood-sugar-promotes-insulin-response-291776 maggiori info). Tutto ciò per dire che se non vi interessa aumentare la vostra quota proteica potete tranquillamente farne a meno (vedi le note nella ricetta) io le utilizzo solo per questioni nutrizionali!

Con questa ricetta inauguro un nuovo tag, ossia “ingrediente segreto” per indicare tutte le ricette che avranno un ingrediente insolito (solitamente frutta o verdura o legumi) estremamente sano, che aggiunge valori nutrizionali positivi alle ricette; sarà utile per tutte le mamme che vorranno far mangiare un po’ di verdure ai propri bimbi capricciosi, o comunque shiftare l’alimentazione dei più piccoli in una versione più sana, senza rinunciare ai dolcetti 

La ricetta originale (che ha delle foto megagalattiche, ditemi se non vi viene la bava alla bocca  a guardarle!) la trovate qui 


GALLERY

Waffle di zucchine iperproteici
Yields 6
Ingredients
  1. Ingredienti Secchi;
  2. 150 gr di farina d'avena integrale
  3. 30 gr di whey (proteine del siero del latte) neutre o alla vaniglia un pizzico di sale
  4. 1 cucchiaino pieno di bicarbonato
  5. vaniglia e/o cannella
Ingredienti Umidi
  1. 2 zucchine
  2. 220 gr di yogurt greco
  3. 2 uova
  4. 1 cucchiaio di olio di cocco (o evo)
  5. 1 cucchiaio di miele
  6. 50 gr di gocce di cioccolato fondente (facoltative)
Per Guarnire
  1. miele o sciroppo d'acero o agave o marmellata
Add ingredients to shopping list
If you don’t have Buy Me a Pie! app installed you’ll see the list with ingredients right after downloading it
Instructions
  1. In una ciotola unite tutti gli ingredienti secchi e mescolate sommariamente
  2. Grattuggiate le zucchine e pressatele tra le mani per togliere più acqua possibile
  3. In un'altra ciotola unite tutti gli ingredienti umidi comprese le zucchine e il cioccolato e mescolate accuratamente
  4. Unite gli ingredienti secchi setacciandoli alla ciotola di quelli umidi e mescolate sommariamente con una spatola, il meno possibile
  5. 5 Riscaldate una piastra per waffle e e spruzzatevi sopra qualche goccia di olio evo (o ungetela con un fazzoletto imbevuto di olio)
  6. Quando è calda appoggiatevi un paio di cucchiaiate di impasto e chiudete
  7. Aspettate che l'impasto si gonfio e si stacchi dalla piastra da solo, aprite la piastra e controllate la cottura, non saranno comunque necessari più di un paio di minuti per waffle e
  8. Tenete i waffle e in caldo e proseguite no a terminare l'impasto
  9. Gustatevi i vostri waffle e con una colata di miele o sciroppo d'acero o d'agave o marmellata senza zucchero
Notes
  1. Se non sentite la necessità di aumentare l'apporto proteico (o non volete farlo) sostituite i 30 gr di proteine con altrettanti di farina d'avena Volendo potete sostituire le due uova con tre albumi
Print
Mangio quindi Sono https://www.mangioquindisono.it/

MANGIO.quindi.SONO